Cerca e trova immobili

BELLINZONA«Circonvallazione Agno-Bioggio: e adesso?»

04.12.23 - 16:53
Il gruppo CATE PLR in Gran Consiglio presenta un'interrogazione dopo la modifica dei piani di realizzazione
Foto TiPress
Fonte CATE-PLR
«Circonvallazione Agno-Bioggio: e adesso?»
Il gruppo CATE PLR in Gran Consiglio presenta un'interrogazione dopo la modifica dei piani di realizzazione

BELLINZONA - «È notizia degli scorsi giorni che l’attesa circonvallazione del Malcantone ha subito una frenata per non dire uno stop. Un’opera attesa da un cinquantennio che ancora una volta non sembra avere un’immediata soluzione». È l'inizio di una interrogazione al Consiglio di Stato del gruppo CATE (Commissione Ambiente Territorio ed Energia) del PLR in Gran Consiglio. Fabio Schnellmann, Omar Terraneo, Alessandro Cedraschi, Alessandro Speziali, Andrea Rigamonti e Luca Renzetti chiedono lumi al Consiglio di Stato sugli scenari possibili ed eventualmente anche alternativi riguardo un'arteria «oramai al collasso con oltre 27mila passaggi giornalieri» scrivono i firmatari dell'interrogazione.

«Ancora la scorsa primavera, il Governo, rispondendo ad una nostra interrogazione, ci rassicurò con la seguente affermazione: "Per quanto concerne la circonvallazione Agno-Bioggio, il preventivo dei costi a livello di Progetto di massima (base 09/2018, precisione +/- 20%) è pari a 216.6 mio CHF. Considerando le prossime fasi progettuali da svolgere (conclusione Progetto definitivo, approvazione credito di costruzione, pubblicazione del progetto, bandi di concorsi pubblici per la realizzazione delle opere) è a oggi ipotizzabile un inizio dei lavori non prima dell’orizzonte 2026. La durata dei lavori è stimata in circa 8 anni". Ci è ora difficile capire cosa sia successo in questi 9 mesi o se già allora non vi erano segnali che i costi avrebbero subito un notevole incremento».

Il gruppo CATE del PLR condivide «totalmente le preoccupazioni dei Sindaci della regione ma in generale di tutta la popolazione del Malcantone» per una delle strade «più trafficate del Cantone. Legittime preoccupazioni per una situazione da anni divenuta insostenibile che non possono evidentemente essere sopite limitandosi alla realizzazione monca del progetto nella tratta a nord» sottolineano.

Alla luce «della nuova triste situazione e per dare chiare risposte a tutta la cittadinanza della regione» interrogano il Consiglio di Stato: «Quali sono stati gli elementi che han fatto si che i costi, inizialmente previsti in Fr. 216,6 mio. raddoppiassero? Quando è stato informato il CdS dal team di progettisti dell’incredibile sorpasso?». E ancora: «È possibile che l’impatto della falda sul manufatto non si potesse valutare meglio in sede di progetto di massima? Come mai i sondaggi idrogeologici si sono svolti solo di recente?». Poi le domande sulle responsabilità e su cosa intende fare il governo: «Se vi fossero delle responsabilità da parte di terzi, il Governo pensa di prendere provvedimenti verso i colpevoli di questi gravi errori di valutazione? Ora cosa intende fare il Governo, quali alternative e con quali tempistiche?».


COMMENTI
 

GC75 2 mesi fa su tio
Io spianerei il San Giorgio e prosciugherei il Ceresio dal ponte diga fino a Ponte Tresa e costruirei un'autostrada a 18 corsie, cosi potremmo ospitare tutti quelli che vogliono venire.

vulpus 2 mesi fa su tio
Uno scandalo politico e tecnico. Politico perchè il capo dipartimento per cercare di accaparrarsi i voti del Malcantone ha promesso mari e monti. Dimissioni subito. E tecnico perchè chi ha progettato avrà sicuramente incassato un lauto compenso , senza rendersi conto di quanto costava il loro progetto.

Mark12 2 mesi fa su tio
che figura di m...

Princi 2 mesi fa su tio
fastidi grass

John Wayne 2 mesi fa su tio
Mi spiace dirlo, ma le responsabilità non esistono per alcune aziende, intanto hanno incassato e buonanotte, ma chissà quale potrebbe essere la scusa dell'errore, la battaglia di Giornico, la guerra in Ucraina, il covid, l'invasione Striscia di Gaza o ghé scià Natàl?

leopold 2 mesi fa su tio
"271mila passaggi giornalieri"... Accendere il cervello? 27mila in realtà. Ma i giornalisti su Tio hanno cognizione di ciò che scrivono o copiano?

John Wayne 2 mesi fa su tio
Risposta a leopold
Ticinonews ne riporta "oltre 17'000 passaggi" ........ chi offre di più????? Venghino venghino siori e siore? Questo è frutto di un comunicato stampa che potrebbe essere fatto il classico copia-incolla, ma forse vale solo per la mitica Keystone-ATS che non sa nemmeno dov'è Lugano?

Eagle 2 mesi fa su tio
Risposta a leopold
ma hai letto bene? dicono 27 mila. dove ti sei inventato i 271 mila?

leopold 2 mesi fa su tio
Risposta a Eagle
hanno corretto!

ilarios 2 mesi fa su tio
Ma vi prego, se fano la circonvallazione tutti i supermercati, il MacDonald, le pompe di benzina che faranno? Loro vivono e lucrano sul traffico.

Aigor99 2 mesi fa su tio
Risposta a ilarios
Ma serio? Credo sia più la gente che non ci va proprio perché è impossibile arrivarci…poi i frontalieri mica spendono qui da noi…

Crigmcgee 2 mesi fa su tio
Qui l'unico colpevole è l'on.le Zali che non è stato in grado di fare i compiti come si deve. Preventivo sbagliato del 100%....
NOTIZIE PIÙ LETTE