Cerca e trova immobili

CANTONEStudenti e pendolari impignati sui treni, scatta l'interrogazione

25.10.23 - 11:39
Primo firmatario Andrea Sanvido (Lega): «Un paradosso, visti gli investimenti»
Foto lettore tio.ch
Un treno affollato in una foto d'archivio, inviata a tio.ch
Un treno affollato in una foto d'archivio, inviata a tio.ch
Studenti e pendolari impignati sui treni, scatta l'interrogazione
Primo firmatario Andrea Sanvido (Lega): «Un paradosso, visti gli investimenti»

BELLINZONA - Finiscono le vacanze e si ritorna a scuola (e al lavoro) e i treni ritornano a essere stipati. E così i pendolari e gli studenti ticinesi finiscono per trovarsi - loro malgrado - a viaggiare in piedi e in condizioni parecchio scomode.

Un paradosso, sostiene un'interrogazione della Lega con primo firmatario Andrea Sanvido, considerando che «si investono tutti gli anni parecchi soldi nel potenziamento del trasporto pubblico (...) e si incentiva il cittadino a lasciare a casa la propria vettura in favore dei mezzi, non è tollerabile che un abbonato o chi acquista un titolo di trasporto valido (a un prezzo non del tutto basso) non abbia la possibilità di avere un posto a sedere».

Da qui le richieste al Consiglio di Stato: è prevista l'intenzione di attivarsi «a sostegno degli studenti ticinesi che devono viaggiare in piedi pur pagando il biglietto/abbonamento?», e ancora «il Cds potrebbe farsi dare delle garanzie affinché vengano aumentati i posti a sedere per i nostri studenti?».

Oltre ad Andrea Sanvido, gli altri firmatari sono Boris Bignasca, Sem Genini, Alessandro Mazzoleni, Daniele Caverzasio, Stefano Tonini, Daniele Piccaluga, Mauro Minotti e Maruska Ortelli.

COMMENTI
 

Tacanabora 4 mesi fa su tio
Nasit a pee alora

Voilà 4 mesi fa su tio
Strano che i leghisti avanzino certe richieste quando dall'altra parte chiedono massicci risparmi. I trasporti pubblici sono finanziati per i 2/3 da Confederazione Cantoni e comuni e per 1/3 da biglietti e abbonamenti. La situazione descritta non si presenta solo sui TILO ma su quasi tutte le linee di autobus cittadine e periferiche. Il Cantone ha finanziato un potenziamento dei servizi, che ora sono a rischio a causa dei tagli.

Kelt 4 mesi fa su tio
Viaggio quasi solo ed esclusivamente coi mezzi. Io non so se sia diventata una moda, se è pigrizia o altro. Sta di fatto che, quasi tutte le persone (senza distinzioni di sesso o età) lasciano le loro borse, zaini, buste ecc. sui posti di fianco. Molte persone restano in piedi non avendo voglia di fare qualche vagone in cerca di un posto o di chiedere per cortesia se possono sedersi. Quando indichi le cappelliere vieni guadato come un marziano. Quindi direi: o stiamo diventando più cafoni o più rimbambiti...

saetta 4 mesi fa su tio
Risposta a Kelt
Il problema lo chiamerei arroganza e maleducazione dilagante

matthias87 4 mesi fa su tio
caro Sanvido purtroppo c'e una linea ferroviaria sola che attraversa il Ticino e non si può superare un certo carico. l'unica cosa che si potrebbe fare e diversificare gli orari di inizio delle scuole e dei negozi. ma in tutte le città del mondo c'e questo problema. invece nel nostro picco si e sbagliato negli anni 70 quando si è deciso di togliere 2 tratte ferroviarie importantissime per Lugano (una e stata pure trasformata in una inutile tratta ciclistica). che adesso con il progetto tram treno potevano collegare molto bene il territorio del luganese. sgravando i bus e la linea ferroviaria principale. Quindi vada dal signor cassis e i suoi amichetti che i soldi che buttano via in aerei militari, al sostegno dell'ucraina, al sostegno della nato li possono investire in svizzera in mezzi publici e nella cassa malati svizzere.

Voilà 4 mesi fa su tio
Risposta a matthias87
matthias87: A proposito delle linee che citi, a quei tempi dicevano che intralciavano il traffico, infatti una, prima di toglierla completamente, l'hanno accorciata facendola fermare in piazza indipendenza invece che a Paradiso...

Frankeat 4 mesi fa su tio
Risposta a matthias87
A quali due tratte ferroviarie ti riferisci?

MaryOne89 4 mesi fa su tio
Finiscono le vacanze? Grazie al cielo le vacanze scolastiche sono settimana prossima una settimana di respiro, Io prendo il treno alle 7.20 è sempre strapieno, ma non possono mettere vagoni in più cosa gli costa?

baranzoS 4 mesi fa su tio
È uno scandalo, nelle ore di punta ogni pensolare dovrebbe potere godere di un posto a sedere in poltrona, come avviene in tutto il resto del mondo, provate a prendere una metropolitana a Zurigo, Londra, Milano o Parigi alla stessa ora e poi ditemi perché solo noi in Ticino dobbiamno viaggiare in consizioni simili! È una vergogna, dove sono le istituzioni! ;-)

Lello 4 mesi fa su tio
Risposta a baranzoS
anni fa io mia moglie e tre bambini,fatto il viaggio Zurigo Bellinzona in piedi,non credo che nel resto della Svizzera siano messi meglio nell' ora di punta

Maverik 4 mesi fa su tio
Risposta a baranzoS
I miei figli circolano sui tram e bus di Zurigo e Losanna … e sempre in piedi!! Oltre che sul treno del rientro settimanale verso il Ticino (e idem al ritorno domenicale). Quindi penso proprio che il problema ci sia ovunque

UtenteTio 4 mesi fa su tio
l'altra mattina sono dovuto andare a Chiasso in treno, ore 07:10 circa da Taverne, e già era pieno viaggio fatto in piedi, arrivato a Lugano, cambio treno e poi ancora in piedi.

CHGordola 4 mesi fa su tio
Il problema non è l'insufficienza di mezzi pubblici ma che gli orari di lavoro e di scuola sono quelli. I pendolari sono schiacciati nelle solite fasce orarie, durante il giorno l'utilizzo dei veicoli è normale. Bisognerebbe magari sensibilizzare una politica degli orari di lavoro dinamici o la scuola (d'obbligo e non) dovrebbe cominciare a mettersi d'accordo tra istituti per non far utilizzare gli stessi bus agli stessi orari a tutti gli studenti.

chris76 4 mesi fa su tio
Risposta a CHGordola
Basta raddoppiare le corse all'orario di punta! Come si può pensare di cambiare gli orari di lavoro e di scuola in base agli orari dei mazzi pubblici, semmai deve essere il contrario.

sWiSs_PiRaTe 4 mesi fa su tio
Risposta a chris76
Invece di mettere i puntini sulle proposte altrui, trova la tua di soluzione. Al mondo ci sono più soluzioni che problemi, se si attivano le sinapsi.

Gufo1 4 mesi fa su tio
Chi non sosterrà l'iniziativa per evitare che l'immigrazione incontrollata faccia superare la soglia die 10 mio di abitanti in Svizzera, non si lamenti. L'infrastruttura per sostenere una crescita ai ritmi attuali della popolazione non potrà mai essere adeguata con la stessa velocità. Non parliamo dei costi. Quindi, tutti avvisati.

Yoebar 4 mesi fa su tio
Ma avete già visto in Cina? Sono i treni e le linee più moderne e sono caricati come bestiame, loro mica stanno sempre a lamentarsi…..purtroppo il nostro territorio non è facile da coprire con i mezzi pubblici e questo fa lievitare i prezzi. In secondo luogo non è colpa delle FFS il continuo aumento dei frontalieri che intasano strade e trasporti pubblici, reclamate all’interno della politica in generale.

Meck1970 4 mesi fa su tio
Risposta a Yoebar
Come stiamo con i prezzi in Cina per i mezzi pubblici?

CAROL 4 mesi fa su tio
Risposta a Yoebar
Per scrivere questo sicuramente lei non prende il treno ogni giorno.. Non è ogni giorno schiacciato tra le persone e sicuramente non paga più di 1'000 fr per l'abbonamento annuale..

bradipo 4 mesi fa su tio
Risposta a CAROL
Ho usufruito di mezzi pubblici di ogni genere in varie parti del mondo, è vero quasi sempre a costi più bassi, ma se non erro pure i loro stipendi lo sono; sulle tratte semplici in parecchie città non ci metterei la mano sul fuoco che il biglietto sia più economico e quasi sempre (contrariamente al nostro paese che avviene solo durante le ore di punta) stipato. È davvero strano il ticinese: vorrebbe treni quasi personali a prezzi cinesi, stipendi da CEO, niente fontalieri e beni di servizio a costi italiani...

Yoebar 4 mesi fa su tio
Risposta a CAROL
Io il treno lo utilizzo e come, mi ha sempre garantito il trasporto in piedi o seduto e la puntualità nella maggior parte delle volte impeccabile. Mi sono fatto Milano-Rimini in treno seduto nel corridoio con gente che mi camminava sopra e odori insopportabili, non ero certamente contento, sono arrivato ed il biglietto non me lo ha rimborsato nessuno. Smettiamola di lamentarci per futili motivi e lamentiamoci per cose che effettivamente sono assurde.

Yoebar 4 mesi fa su tio
Risposta a CAROL
Inoltre fa pure che costi 2000, se lo dividi per 365 ti fa poco più di chf 5 al giorno.

Yoebar 4 mesi fa su tio
Risposta a CAROL
Un leasing medio per una macchina costa chf 10 al giorno + benzina+ assicurazione + usura pneumatici e rischio di incidenti e colonne che sono all’ordine del giorno, guarda te, vai in macchina

Frankeat 4 mesi fa su tio
Risposta a Meck1970
Meck1970, giusto ottima osservazione. Ovviamente il confronto va fatto tenendo conto anche del reddito medio della popolazione.

blitz65 4 mesi fa su tio
ma quante interpellanze sono già state fatte ?

AddavenìBaffone 4 mesi fa su tio
Impignato è lingua italiana o lingua ticinese? Livello sempre più infimo.

Frankeat 4 mesi fa su tio
Risposta a AddavenìBaffone
L'è propi dialètt.

Il Ticinese DOCG 4 mesi fa su tio
Risposta a Frankeat
non ci vedo nulla di male, meglio impigniati che alcuni inglesismi di basso livello

Frankeat 4 mesi fa su tio
Risposta a Il Ticinese DOCG
Il Ticinese DOCG: se scrivi un articolo in italiano, non usi espressioni dialettali che invece puoi (anzi, devi!) usare se parli in dialetto.

Arturo1954 4 mesi fa su tio
Ferrovie davvero inaffidabili. Le piu care al mondo ed un servizio da terzo Mondo. Come mai nesuno fa niente????

Frankeat 4 mesi fa su tio
Risposta a Arturo1954
Sul "più care al mondo" non so risponderti perché non ho dati alla mano (se tu ne hai, manda il link). Sul "servizio da terzo mondo", sei tu invece ad essere fuori dal mondo.

Blobloblo 4 mesi fa su tio
Risposta a Arturo1954
Ancora con questo terzo mondo??? Non hai idea di com’è fatto il mondo allora, o stai troppo bene…
NOTIZIE PIÙ LETTE