Cerca e trova immobili

CANTONELe vacanze sono agli sgoccioli. I controlli radar no

18.08.23 - 17:21
La lista dei rilevamenti della velocità annunciati sulle strade ticinesi per la settimana dal 21 al 27 agosto
Tipress
Fonte Polizia cantonale
Le vacanze sono agli sgoccioli. I controlli radar no
La lista dei rilevamenti della velocità annunciati sulle strade ticinesi per la settimana dal 21 al 27 agosto

Alla fine delle vacanze estive manca ormai poco. Per i radar il discorso è diverso; loro in vacanza non ci sono proprio andati. E da quanto si può leggere sulla lista dei controlli, diramata dalla Polizia cantonale, non sembrano avere intenzione di farlo neanche durante la prossima settimana.

Senza grandi sorprese la regione più osservata sarà, come spesso accade, il Luganese con oltre una ventina di rilevamenti previsti (Molino Nuovo, Monteceneri, Serocca d'Agno, Cassarate, Besso, Melano, Pregassona, Orino, Viganello, Breganzona, Garaverio, Savosa, Canobbio, Massagno, Paradiso, Morcote, Gentilino, Astano, Curio, Novaggio, Lugano Centro e Pambio Noranco).

A seguire, in ordine numerico, troviamo i distretti di Mendrisio (Vacallo, Stabio, Chiasso, Mendrisio, Coldrerio, Castel San Pietro, Rancate, San Pietro di Stabio, Arzo e Genestrerio) e Locarno (Porto Ronco, Ascona, Gordola, Riazzino, Muralto, Orselina, Locarno e Tegna). Pochi "sguardi" invece sul Bellinzonese, con solo due controlli in programma (Castione e Bellinzona).

Tra le valli, la più controllata sarà la Leventina (Airolo, Quinto, Bedretto, All'Acqua, Faido e Giornico), mentre i distretti di Blenio (Torre e Camperio) e Vallemaggia (Bignasco e Cevio) se la caveranno con un paio di radar a testa. Assente dalla lista la Riviera.

Nell'elenco settimanale sono inoltre indicati anche cinque rilevamenti della velocità semi-stazionari a Campra, Ambrì, Avegno, Canobbio e Coldrerio. Come di consueto, lo ricordiamo, sono esclusi dall'elenco i rilevamenti con le vetture civetta e i controlli con pistola laser, così come i controlli effettuati sulla rete autostradale.

Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Brissago 7 mesi fa su tio
Sabato pomeriggio gli agenti di Ascona erano nel parcheggio di Golino lungo il fiume Melezza a dare multe ai turisti! E questi la chiamano prevenzione! Arrivi un parchimetro non funziona e quello funzionante è solo tramite app con twint e questi la richiamano prevenzione! Siamo mica obbligati ad avere tutti twint per fare i pagamenti! ma loro sceriffi intelligenti che fanno? multato tutti! vergognoso !

F/A-19 7 mesi fa su tio
Risposta a Brissago
Poi facciamo delle politiche pro turismo, comunque una vergogna su tutta la linea.

UtenteTio 7 mesi fa su tio
Incidente stamane sull'A2, 11:05 A2 bloccata, e pure sulla cantonale Manno-Rivera colonna unica e di polizia nemmeno l'ombra. intanto i negozi erano belli pieni di turisti, MMM, Lidl, Aldi, Denner vari, perché hanno capito che sarebbero restati sotto la stecca del sole senza la minima assistenza

Don Quijote 7 mesi fa su tio
...mentre la capra insiste nel chiamare questa attività lucrativa prevenzione in nome della sicurezza.

Don Quijote 7 mesi fa su tio
Nessuno mette in vacanza una miniera redditizia come quellaI dei radar, se l'entrate ogni anno sono di 15 milioni con la stessa frequenza dei controlli, la persona intelligente deduce che il sistema non funziona come deterrente mentre la 🐐 insiste nel chiamare questa attività lucrariva prevenzione in nome della sicurezza.

Hannoveraner 7 mesi fa su tio
Risposta a Don Quijote
Condivido pienamente

Pagno 7 mesi fa su tio
Vorrei sapere chi paga se non hanno assicurazione ecc.. Cosa dice la legge in casi del genere. Tu sei fermo , lui ti viene addosso , magari in divieto di accesso, e chi paga chi?

Porzarama 7 mesi fa su tio
A Pegis # Lugano Città è il “refugium peccatorum” di coloro che non hanno né’ e ne’ fede.

Suissefarmer 7 mesi fa su tio
se rispettate i limiti non vedo perché sia un problema il radar.... semplice! però a voi il brividino piace

pegis 7 mesi fa su tio
Senza grandi sorprese la regione più osservata sarà, come spesso accade, il Luganese.L'avete capito voi e speriamo che lo capiscano anche quelli della cantonale. E' vergognoso, sempre Lugano.

Hannoveraner 7 mesi fa su tio
Risposta a pegis
Esatto, diciamo pure che 1386 agenti di polizia in Ticino suddivisi tra cantonale e comunale bisogna pure impiegarli

Urca che roba 7 mesi fa su tio
Risposta a pegis
e dove vuoi metterli.. Lugano gente ricca mica mendrisiotto

Livio 7 mesi fa su tio
Verissimo e in più attraversano le strisce pedonali senza scendere tutto libero che vergogna

Hannoveraner 7 mesi fa su tio
Risposta a Livio
Anarchia totale

Hannoveraner 8 mesi fa su tio
Assolutamente vero

G 8 mesi fa su tio
Dimenticavo senza casco 👌😱🤣🤣🤣

G 8 mesi fa su tio
Abbiamo dato il permesso di circolazione hai veicoli monopattini elettrici (motorini) elettici senza una targa senza assicurazione senza una patente (ubriachi) che dovrebbero fare Km/h 25 🤣🤣🤣solo commercio Complimenti a quei politici favorevoli bei fenomeni 😁

Stegioma 7 mesi fa su tio
Risposta a G
Le bici sono trattate allo stesso modo. Non hanno assicurazione (a meno di avere la mobilia domestica), targa, obbligo di casco. Anche le bici elettriche possono essere taroccate. Come spesso il problema è la mancata applicazioni delle leggi esistenti. Non serve nessuna nuova legge.

G 7 mesi fa su tio
Risposta a Stegioma
Se vuoi sapere non sono favorevole alle bici ..😱ma ci sono andato quando ero più giovane ..la sai la differenza fra un monopattino e motorino elettrico e la bici ?? LE RUOTE CHE SONO PIÙ GRANDI 🤣🤣🤣

G 7 mesi fa su tio
Risposta a Stegioma
STABILITÀ 😅😅😅

G 7 mesi fa su tio
Risposta a Stegioma
Serve proibire questi mezzi👍😱

Hannoveraner 8 mesi fa su tio
Una miriade di controlli radar , Centovalli e Onsernone sempre senza controlli , automobilisti iper controllati . Mentre sui marciapiedi continuano a scorrazzare liberamente biciclette e monopattini senza nessun controllo .

F/A-19 8 mesi fa su tio
Risposta a Hannoveraner
Hai ragione, questa mattina prima delle sei una bicicletta elettrica senza fari ne davanti ne dietro, al buio tranquillamente a 40/50 all’ora, poi ha preso un divieto d’accesso, ci siamo ritrovati in cantonale ed ha percorso un bel tratto sul marciapiede, poi si è immessa in strada e via, dulcis in fundus: non portava il casco.
NOTIZIE PIÙ LETTE