Immobili
Veicoli

CANTONEFederico Franchini e Roberto Scarcella si aggiudicano il premio Carla Agustoni

23.10.22 - 15:19
La cerimonia di premiazione ha avuto luogo oggi al Cinema Corso nell’ambito del Film Festival Diritti Umani.
AMCA
Federico Franchini e Roberto Scarcella si aggiudicano il premio Carla Agustoni
La cerimonia di premiazione ha avuto luogo oggi al Cinema Corso nell’ambito del Film Festival Diritti Umani.

LUGANO - Un collettivo di lavoratori portuali che combatte contro il transito in porto dei carichi di armamenti destinati all’Arabia Saudita e alla sua guerra in Yemen. È questo il tema di uno dei due lavori che si è aggiudicato oggi - la cerimonia di premiazione si è svolta oggi al Cinema Corso nell'ambito del Film Festival Diritti Umani - il Premio Carla Agustoni 2022. Con l'articolo “I camalli in lotta contro le navi della morte” (apparso su Area), Federico Franchini, sottolinea la giuria, è riuscito «a realizzare un pezzo di notevole valore giornalistico», esplorando «con grande attenzione e forza narrativa» una realtà di lotta sindacale e sociale, cogliendo la rilevanza di un episodio locale – l’opposizione al commercio di armi da parte del collettivo dei portuali di Genova – in un contesto globale. Spicca in particolare l’impegno nell’approfondimento d’inchiesta.

L’altro vincitore, Roberto Scarcella, con l’articolo “Dove i ponti diventano muri” (pubblicato su Ticino7) descrive un luogo che sfida ogni logica, «dove i ponti - precisa la giuria - non uniscono ma dividono». Il Kosovo sulle mappe ha confini tratteggiati e non definiti, quasi a certificarne la provvisorietà. Il suo lavoro - viene sottolineato - «si distingue per lo stile originale, sentito e a tratti ironico con il quale descrive i confusi confini politici e mentali della complessa realtà kosovara, astenendosi da facili giudizi e restituendo la mancanza di soluzioni e certezze immediate».

Menzione speciale - La giuria ha voluto attribuire una menzione speciale anche a “700 euro al mese, 14 ore al giorno” di Stefano Vergine. «Questo approfondimento (apparso su Millennium, mensile del Fatto Quotidiano) aiuta ad aprire gli occhi su una realtà sommersa come quella del lavoro sulle navi da crociera». L’articolo - viene spiegato - «associa rigore contenutistico» – interpellando tutte le parti coinvolte – a «un elemento di denuncia sociale». Originali e ben coordinate al testo anche le immagini di Alessandro Gandolfi.

Nona edizione - Il Premio giornalistico Carla Agustoni è indetto da AMCA, Associazione per l’aiuto medico al Centro America, per ricordare una delle figure più significative e amate della sua storia. Per l’edizione 2022, la giuria indipendente – di cui hanno fatto parte Roberto Antonini, Fabrizio Ceppi, Olmo Cerri, Aldina Crespi, Lorenzo Erroi, Cristina Morinini, Sarah Rusconi – ha valutato i lavori giornalistici ricevuti, perlopiù reportage, interviste, inchieste e documentari, realizzati per la stampa scritta.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE