Immobili
Veicoli
Ti Press
CANTONE / CONFINE
10.08.2021 - 11:280

Quasi un'ora d'attesa per prendere il treno, una (non) coincidenza transfrontaliera

Il passaggio dal trasporto su gomma a quello su rotaia a Porto Ceresio è tutt'altro che confortevole.

Astuti ha scritto alla Sezione della mobilità per denunciare una «palese incongruenza che cozza contro la decantata volontà di collaborazione tra Ticino e Lombardia».

BALERNA - Cinquanta minuti di attesa per passare dal bus al treno (e viceversa). Una tempistica decisamente eccessiva per l'Associazione degli utenti del trasporto pubblico (Astuti), che per tentare di risolvere una situazione problematica ha deciso di scrivere alla Sezione cantonale della mobilità.

La cattiva coincidenza si verifica a cavallo del confine, più precisamente alla stazione di Porto Ceresio, dove dal trasporto su gomma si passa a quello su rotaia (e viceversa). Infatti, mentre le corse della Linea 532 di AutoPostale provenienti da Capolago arrivano alla stazione di Porto Ceresio al minuto 26 di ogni ora, i treni RE5 di Trenord che servono la linea Porto Ceresio-Arcisate-Varese-Gallarate-Milano Porta Garibaldi partono al minuto 16 (fanno eccezione alcune corse in particolare nella fase centrale della giornata). Di conseguenza, il passeggero diretto in Italia deve attendere 50 minuti per poter salire sul treno.

Una situazione analoga si manifesta anche nella direzione inversa, con i treni in arrivo da Milano che raggiungono il terminale di Porto Ceresio al minuto 45 di ogni ora e i bus dell’AutoPostale che lasciano la stazione italiana al minuto 36. «Si tratta, a nostro parere, di una incongruenza palese che cozza contro la decantata volontà di una stretta collaborazione nella pianificazione dei trasporti pubblici tra Ticino e Lombardia», lamenta Astuti nella sua missiva. In cui chiede alla Sezione della mobilità se sia a conoscenza del problema e, in caso affermativo, quali siano gli ostacoli che si frappongono a una migliore coordinazione.

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
lollo68 5 mesi fa su tio
Perché in Ticino funziona tutto bene? C'è chi aspetta a Giubiasco 20 minuti per la coincidenza per Locarno e chi ora da Bellinzona per tornare a casa ci mette due ore, ossia 35 minuti in più con il nuovo orario. Chi ci va di mezzo sono gli studenti che non hanno altre alternative! Le ultime parole famose di Zali: "E ora non dite che non ci sono i mezzi pubblici". Si arriva prima a Zurigo che a casa!
Viperus 5 mesi fa su tio
Con i perenni ritardi che ci sono ultimamente non vedo dove sia il problema.....
MrBlack 5 mesi fa su tio
Non si capisce cosa ha proposto di fare lato italiano. Ah scusate c’è scritto tra le righe…niente. Furbacchione ;-)
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-20 18:46:47 | 91.208.130.85