Keystone
Guenther Tschanun, a sinistra, viene trasportato al Tribunale di Zurigo, 23 agosto 1990.
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
41 min
Vaccino nell'orario di lavoro, le aziende fanno le difficili
Per recarsi all'appuntamento è necessario prendere delle ore libere o, per chi può, fare uno scambio di turno.
FOTO
MENDRISIO
43 min
L’osservatorio non c’è più: «La montagna ora è un po' più povera»
La smantellamento del telescopio aperto al pubblico più grande del Ticino è terminato. Verrà trasferito nel Canton Berna.
BOSCO GURIN
8 ore
Un (prestigioso) premio europeo per il Museo Walser
La struttura ha ricevuto il Meyvaert per l'impegno dimostrato nella sostenibilità sociale, economica e ambientale.
ORIGLIO
8 ore
Test a tappeto alla scuola Steiner
Negli scorsi giorni presso l'istituto di Origlio sono stati riscontrati diversi casi di coronavirus.
FOTO E VIDEO
BELLINZONA
10 ore
Un rimorchio si ribalta a Camorino
L'incidente è avvenuto questa sera nei pressi della rotonda degli svincoli autostradali. Nessuno è rimasto ferito.
LUGANO
11 ore
Ex Macello: la Città prosegue sulla via dello sgombero
La municipale Valenzano Rossi: «Aspettiamo l'inizio della prossima settimana per essere certi che non ci siano ricorsi»
CANTONE
12 ore
Il Caffè verrà chiuso quest'estate
La notizia è stata anticipata da LeTemps che raccoglie giudizi preoccupati per la decisione
GNOSCA
12 ore
«La polizia ha stufato con questi spari»
Al poligono di Gnosca è una "sparatoria continua" per i residenti. Che puntano il dito contro la Comunale di Bellinzona
CANTONE
13 ore
Diversi cantieri, un centinaio di lavoratori controllati
Operazione di controllo nel Locarnese: «Nessuna infrazione di carattere penale è stata rilevata».
LUGANO
14 ore
Piazza Molino Nuovo, primo incontro per l'avvio della riqualifica
Presentati ai 4 team di progettazione il programma del mandato e le tempistiche per la presentazione dei progetti
BELLINZONA
14 ore
Due cantieri nella capitale
Il primo è previsto all'incrocio tra via Lepori e via Mirasole in Città, il secondo riguarderà Piazza Pasquèi a Preonzo.
CANTONE
11.04.2021 - 22:080

Il pluriomicida Günther Tschanun è morto a Losone

È stata fatta nuova luce sugli ultimi anni dell'autore di una delle più grandi stragi del nostro paese

Dopo 14 anni di prigione, Tschanun si è trasferito in Ticino con un altro nome, ed è morto nel 2015 a causa di un incidente in bicicletta

ZURIGO - L'ex capo del genio civile della città di Zurigo, Günther Tschanun, che nel 1986 uccise quattro colleghi di lavoro, è morto più di sei anni fa in un incidente di bicicletta in Ticino, dove aveva vissuto - sotto nuovo nome - dopo aver scontato la sua lunga condanna.

Lo ha scoperto la giornalista di Tamedia Michèle Binswanger dopo laboriose ricerche, la cui prima parte è stata pubblicata oggi dal domenicale "Sonntagszeitung".

Due anni fa, durante una visita guidata al museo del crimine, ha saputo che Tschanun era morto in un incidente in bicicletta. In seguito ha richiesto gli atti di esecuzione penale e ha iniziato le ricerche, ha spiegato la stessa Michèle Binswanger al telegiornale della TV svizzerotedesca SRF.

Secondo il dossier, Tschanun è morto in un incidente ciclistico il 25 febbraio 2015, sulle rive della Maggia vicino a Losone, a 73 anni. Sul certificato di morte è stato identificato come Claudio Trentinaglia, nome con cui ha vissuto dopo il suo rilascio dalla prigione nel 2000.

Günther Tschanun fu l'autore di una delle maggiori stragi della storia criminale svizzera

Il 16 aprile del 1986, uccise a colpi d'arma da fuoco quattro colleghi e ne ferì in modo grave un quinto negli uffici dell'amministrazione municipale di Zurigo. All'origine del tragico gesto sarebbe stato il pessimo clima di lavoro dovuto a una serie di ristrutturazioni.

Fuggito in Francia, acciuffato dopo tre settimane e rimpatriato, Tschanun è stato condannato in prima istanza nel 1988 a 17 anni di reclusione per omicidio intenzionale plurimo. Nel 1990 la pena è stata aumentata a 20 anni dal Tribunale cantonale, che lo ha giudicato colpevole di assassinio plurimo.

Secondo l'atto d'accusa dell'epoca, il giorno della strage Günther Tschanun mise in atto un «piano attentamente meditato per liquidare i suoi antagonisti professionali». Decise di «distruggere coloro che, secondo lui, lo stavano distruggendo».

Il pluriassassino venne rilasciato nel gennaio del 2000, 14 anni dopo il crimine. La sua seconda richiesta di rilascio anticipato fu accolta sulla base di diverse perizie che attestavano che non era a rischio di recidiva.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
pillola rossa 2 sett fa su tio
Non ho capito in che cosa consista questo scoop. Ha commesso un reato, ha scontato la pena, ha cambiato nome e ha continuato a vivere senza commettere recidiva.
Boss 2 sett fa su tio
questa è legge!! lavori forzati e carcere a vita!!!
RobediK71 2 sett fa su tio
Errata corrige: si scontano , per buona condotta, in Svizzera, solo 2/3 della pena, dunque ha fatto tutto
Tio1949 2 sett fa su tio
Dai dai,che ce la facciamo ad appaiarci alla penisola,e magari in un futuro,sorpassarla!!
#Cleo 3 sett fa su tio
Vergogna. Rubi una mela e vieni lapidato. E QUANDO LEGGO ... LA LEGGE È UGUALE PER TUTTI, MA VA VA CHI CI CREDE
seo56 3 sett fa su tio
🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐
Diablo 3 sett fa su tio
Peró....ne accoppi 4 e dopo 14 anni sei libero e con un nuovo nome e cognome e sverni in Ticino.....bella storia
adri57 3 sett fa su tio
@redazione come si può affermare: "...dopo aver scontato la sua lunga condanna". Condannato per ben 4 omicidi, dopo soli 14 anni è già fuori!
Evry 3 sett fa su tio
Ma l'autorità era al corrente di tutto ?, dubbito. Tutti sapevano ma non dicevano niemnte con la scusa della praivasi .....? Un criminale simile non deve avere la possibilità di nascondersi !!!! vergogna
RobediK71 3 sett fa su tio
@Evry La pena massima ergastolo è 20 anni, se calcoli la buona condotta già scendi a 17, uscito a 14 non ha fatto nulla di illegale
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-05-07 06:43:06 | 91.208.130.85