Immobili
Veicoli

BELLINZONAIl trasporto pubblico elettrico “in mostra” nel Bellinzonese

10.03.21 - 13:19
Fino al prossimo 21 marzo sulla linea Bellinzona-Sant'Antonino circola un autobus completamente elettrico
AutoPostale
Il trasporto pubblico elettrico “in mostra” nel Bellinzonese
Fino al prossimo 21 marzo sulla linea Bellinzona-Sant'Antonino circola un autobus completamente elettrico
Con il cambio di orario del 10 dicembre 2023, anche in Ticino entreranno in servizio più mezzi di AutoPostale a batteria

BELLINZONA - Il viaggio tra Bellinzona e Sant'Antonino è all'insegna della sostenibilità. Perlomeno per quei passeggeri che saliranno a bordo dell'autobus completamente elettrico, che percorrerà la linea AutoPostale 62.203 fino al prossimo 21 marzo.

Per ora si tratta di un mezzo pensato per far conoscere da vicino i cosiddetti motori alternativi e consentire al personale conducente di sedersi al volante di un autobus elettrico. Il veicolo sarà poi impiegato fino a luglio in diverse zone della Svizzera.

A livello nazionale AutoPostale punta comunque a un obiettivo ambizioso: entro la fine del 2024 dovranno essere cento i veicoli con motori alternativi in servizio, ed entro il 2040 nessun autopostale dovrà più essere spinto da combustibili fossili. Un obiettivo che potrà essere raggiunto solo attraversa una stretta collaborazione coi Cantoni, in qualità di committenti dell'offerta del traffico regionale viaggiatori: «Al momento i nuovi veicoli sono infatti più cari rispetto a quelli tradizionali ed è necessario un importante investimento per predisporre l'infrastruttura di ricarica».

E in Ticino? AutoPostale con l’Azienda Elettrica Ticinese, le aziende elettriche locali e alcune aziende di trasporto pubblico lavorano a un progetto per l’introduzione di veicoli elettrici su almeno sei linee di trasporto pubblico a decorrere dal cambio di orario del 10 dicembre 2023. È possibile anticipare che tre delle linee coinvolte saranno la 62.203 Bellinzona–S. Antonino, la 62.350 Cadenazzo–Dirinella e la 62.307 Locarno–Losone; altre linee saranno individuate nel Sottoceneri, sia nel Luganese, sia nel Mendrisiotto. Il Dipartimento del territorio si è espresso di principio a favore del progetto e attende i risultati del gruppo di lavoro.

Da parte della Commissione Regionale dei Trasporti del Bellinzonese (CRTB), così come nel Locarnese, è stata manifestata la volontà di andare nella direzione dell’elettrificazione dei bus in tempi possibilmente brevi. Già nel 2014 il Trasporto Pubblico del Bellinzonese (tpb) è stato pioniere per quanto riguarda l’introduzione dei veicoli ibridi in Ticino, costituendo la maggior flotta di veicoli ibridi di AutoPostale in Svizzera. Ora prosegue l’impegno nell’ambito della mobilità sostenibile con l’obiettivo, a medio termine, di dotarsi di veicoli elettrici.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO