Ti-Press (Elia Bianchi)
Un deputato è positivo ma le misure anti-contagio messe in atto in Gran Consiglio evitano la quarantena dell'intero Parlamento.
CANTONE
23.10.2020 - 21:160

Un deputato positivo, ma il Gran Consiglio non va in quarantena

Il rispetto delle misure anti-contagio non rende necessario il provvedimento

BELLINZONA -  

Un gran consigliere ticinese, che ha partecipato lunedì e martedì alla seduta parlamentare, è risultato positivo al coronavirus.

La comunicazione è giunta all'intero Legislativo cantonale nelle scorse ore, come spiega la deputata di Più Donne Tamara Merlo su Facebook. La notizia del contagio non genera però un effetto domino: «Grazie alle misure prese (mascherina indossata durante tutto il tempo, postazioni separate da una "gabbia" di plexiglas, interventi solo dal posto) non ci sarà bisogno di una quarantena generalizzata di tutto il Gran Consiglio, ma solo per chi era stato a pranzo con lui prima della seduta».

La sessione del Gran Consiglio che si è tenuta all'inizio di questa settimana è stata la prima che si è svolta a Palazzo delle Orsoline, dopo quelle extra muros luganesi.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-12-01 19:18:22 | 91.208.130.86