Archivio Depositphotos
ULTIME NOTIZIE Ticino
LOCARNO
5 ore
Strano funerale in Piazza Grande
Una bara, un prete e persone in lutto al seguito. Il mini corteo non è passato inosservato. Chi è morto?
FOTO E VIDEO
RIAZZINO
6 ore
Si scontra con un'auto, ferito uno scooterista
L'incidente è avvenuto questo pomeriggio sulla strada cantonale di Riazzino.
VIDEO
BELLINZONA
7 ore
Il Castello di mezzo svela i propri segreti
È stata inaugurata oggi l'esposizione Archeologia Montebello.
CANTONE
8 ore
Battezzato il nuovo Giruno Ticino
L'evento si è svolto questa mattina alla presenza delle autorità cantonali, tra cui Claudio Zali e Nicola Pini.
CANTONE
12 ore
Philipp Plein doppiamente nei guai
L'ispettorato del lavoro e una società italiana hanno presentato due denunce penali al Ministero pubblico
CANTONE
12 ore
Un altro giorno senza decessi, i casi sono tre
Gli ospedali cantonali accolgono attualmente un solo paziente. Le cure intense sono vuote da ormai due settimane.
CANTONE
21 ore
«Il certificato Covid non deve diventare un mostro burocratico»
HotellerieSuisse accoglie con favore il ripristino della libertà di viaggiare.
CANTONE
1 gior
Ritrovata la coppia scomparsa
Marito e moglie stanno bene, erano a Locarno.
LUGANO
1 gior
Subappalti “carpiati”, 5 mesi senza appalti a chi costruì il Campus di Viganello
La decisione di oggi delle autorità nei confronti della Garzoni SA ma per il sindacato è una pena troppo lieve
LUGANO
1 gior
Radar, ecco gli osservati speciali
Occhi puntati su sei distretti.
LUGANO
1 gior
Aeroporto, dopo il ricorso l'alleanza
Unione strategica fra i gruppi “Team LUG” e “Northern Lights AG”
CANTONE
1 gior
Sette cantieri, nessuna infrazione
Nel corso dell'intervento di Polizia sono stati controllati 77 lavoratori.
CANTONE
31.07.2020 - 19:280
Aggiornamento : 21:53

Almeno 420 ticinesi sono tornati da paesi a rischio

Chi sceglie aeroporti stranieri come Malpensa sfugge ai controlli a campione. Il Cantone: «Questione di responsabilità»

Al rientro è obbligatorio mettersi in quarantena e annunciarsi alle autorità: «Per chi viola le disposizioni sono previste sanzioni fino a 10'000 franchi»

Vacanze

Caricamento in corso ...
Questi sondaggi non hanno, ovviamente, un valore statistico. Si tratta di rilevazioni aperte a tutti, non basate su un campione elaborato scientificamente. Hanno quindi l'unico scopo di permettere ai lettori di esprimere la propria opinione sui temi di attualità.

BELLINZONA - Estate è tempo di vacanze. Ma quest'anno con il rischio di doversi mettere in quarantena per dieci giorni al rientro in Svizzera dopo un soggiorno in uno dei paesi che rientrano nell'elenco degli Stati e delle regioni con rischio elevato di contagio. Un elenco, allestito dall'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), che attualmente comprende 42 paesi (ma viene aggiornato secondo l'andamento internazionale della pandemia). E al momento a livello nazionale sono poco più di dodicimila (per la precisione: 12'020) le persone che si sono messe in quarantena dopo una vacanza “a rischio” e che si sono notificate alle autorità. In Ticino da quando è in vigore l'obbligo di annuncio (dallo scorso 6 luglio), si sono annunciate circa 420 persone (dato aggiornato a ieri, 30 luglio).

La Confederazione non ha tuttavia la possibilità né i mezzi per controllare tutti cittadini che rientrano in Svizzera, in particolare quando si tratta del traffico individuale che attraversa la frontiera. Per chi arriva invece con un volo o un autobus internazionale, a campione vengono verificate le liste dei passeggeri, come ha fatto sapere a più riprese l'Ufsp. Eppure c'è comunque chi sfugge ai controlli: si tratta di tutti quei viaggiatori che partono per le vacanze da un aeroporto situato al di fuori dei confini nazionali. È il caso, per esempio, dei molti ticinesi che sono soliti scegliere i voli dagli scali milanesi (in particolare quello di Malpensa) piuttosto che da Zurigo.

Nessun controllo - «Per i passeggeri che passano da aeroporti stranieri, non ci è possibile effettuare delle verifiche a campione» ci conferma Daniel Dauwalder, portavoce dell'UFSP. Così anche l'Ufficio del medico cantonale ticinese: «Evidentemente il traffico aereo su Milano Malpensa esula dalle disposizioni svizzere».

Le autorità non possono quindi fare altro che fare leva sulla responsabilità individuale dei cittadini: «Al medico cantonale - ci dicono ancora da Bellinzona - compete richiamare tutti al senso di responsabilità e alla necessità di rispettare le normative in vigore». Quindi: come previsto dalla relativa ordinanza federale, chi rientra da un paese inserito nell'elenco delle regioni ritenute a rischio deve annunciarsi alle autorità contattando l'hotline cantonale allo 0800.144.144 o all'indirizzo email hotline@fctsa.ch. «Ricordiamo che ci viola queste disposizioni commette un reato penale per cui sono previste sanzioni fino a 10'000 franchi» sottolinea l'Ufficio del medico cantonale. Al momento, aggiunge, «è prematuro fare bilanci sulle irregolarità».

Liste «limitate» - Per quanto riguarda le liste dei passeggeri che vengono raccolte a campione, questi dati vengono inoltrati ai Cantoni. Ma la procedura non sembra ancora essere abbastanza efficiente: «Per ora - ci dicono dall'Ufficio del medico cantonale - l'invio è estremamente limitato: i Cantoni auspicano che venga intensificata questa trasmissione di dati e che venga estesa al traffico veicolare individuale».

Il 10% dei contagi arriva dall'estero - Negli scorsi giorni in Svizzera il numero dei contagi è salito notevolmente. Ed è stata nuovamente superata la soglia dei duecento casi giornalieri (ieri erano 220, oggi 210 in ventiquattro ore). Di questi, circa il 10% è d'importazione (il 6% riguarda viaggiatori provenienti da paesi a rischio). Anche le autorità federali hanno fatto un appello, ieri, ai cittadini, ricordando che il rispetto della quarantena «è una questione di solidarietà», come ha detto Patrick Mathys, responsabile della sezione Gestione delle crisi e collaborazione internazionale dell'UFSP.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-06-12 22:22:15 | 91.208.130.87