Archivio Keystone
SVIZZERA
22.07.2020 - 13:000
Aggiornamento : 23.07.2020 - 09:13

Quindici new entry nella lista dei paesi a rischio

Ecco l'elenco aggiornato dell'UFSP: fuori Svezia e Bielorussia

Da domani 23 luglio la quarantena è obbligatoria al rientro da 42 paesi

Vacanze

Caricamento in corso ...
Questi sondaggi non hanno, ovviamente, un valore statistico. Si tratta di rilevazioni aperte a tutti, non basate su un campione elaborato scientificamente. Hanno quindi l'unico scopo di permettere ai lettori di esprimere la propria opinione sui temi di attualità.

BERNA - La voglia di partire in vacanza è tanta. E si torna quindi a viaggiare, sempre di più. Ma il virus non è scomparso, pertanto tra i nuovi contagi si contano anche quelli che arrivano dall'estero. «Circa il dieci percento è importato» ha di recente detto Patrick Mathys dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), sottolineando che si tratta di un numero «che va preso sul serio». Da qui l'obbligo di quarantena, dallo scorso 6 luglio, per chi arriva o rientra da determinati paesi a rischio.

Oggi l'UFSP ha aggiornato la lista dei paesi, valida a partire da domani, 23 luglio. Tra le principali novità si conta l'esclusione di Bielorussia e Svezia. E l'aggiunta di quindici paesi. L'elenco aggiornato ne comprende ora 42.

Ecco dunque l'elenco aggiornato (le new entry in grassetto):

  • Arabia Saudita
  • Argentina
  • Armenia
  • Azerbaigian
  • Bahrein
  • Bielorussia (non più in elenco dal 23 luglio)
  • Bolivia
  • Bosnia e Erzegovina (dal 23 luglio)
  • Brasile
  • Capo Verde
  • Cile
  • Colombia
  • Costa Rica (dal 23 luglio)
  • Ecuador (dal 23 luglio)
  • El Salvador (dal 23 luglio)
  • Emirati arabi uniti (dal 23 luglio)
  • Eswatini (Swasiland) (dal 23 luglio)
  • Guatemala (dal 23 luglio)
  • Honduras
  • Iraq
  • Isole Turks e Caicos
  • Israele
  • Kazakistan (dal 23 luglio)
  • Kirghizistan (dal 23 luglio)
  • Kosovo
  • Kuwait
  • Lussemburgo (dal 23 luglio)
  • Macedonia del Nord
  • Maldive (dal 23 luglio)
  • Messico (dal 23 luglio)
  • Moldavia
  • Montenegro (dal 23 luglio)
  • Oman
  • Panama
  • Perù
  • Qatar
  • Repubblica Dominicana
  • Russia
  • Serbia
  • Stati Uniti d’America (incluso Porto Rico e le Isole Vergini americane)
  • Sudafrica
  • Suriname (dal 23 luglio)
  • Svezia (non più in elenco dal 23 luglio)
  • Territorio palestinese occupato (dal 23 luglio)

Per le persone che hanno soggiornato in uno dei paesi presenti nell'elenco vige l'obbligo di quarantena di dieci giorni e di notifica alle autorità cantonali. Come sottolinea l'UFSP sul suo sito, «non si tratta soltanto di una raccomandazione». Sono previsti controlli a campione, anche sulla base delle liste dei passeggeri delle compagnie aeree.

In Ticino, lo ha reso noto l'altro ieri il Consiglio di Stato, erano 166 le persone poste in quarantena al rientro da paesi a rischio. Si trattava soprattutto di viaggiatori provenienti da Serbia e Macedonia.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-09 08:08:41 | 91.208.130.89