Tipress
CANTONE
27.07.2020 - 06:060
Aggiornamento : 10:26

Primo d'agosto parsimonioso: il coronavirus spegne i fuochi

Eventi a numero chiuso al posto degli spettacoli pirotecnici

Quest'anno la Festa nazionale nei principali centri del cantone si limiterà a concerti e discorsi.

LUGANO - Festa nazionale limitata. A causa del coronavirus non sarà possibile organizzare grandi eventi in piazza. I vari Comuni non hanno però rinunciato a condividere con la popolazione il Primo d'agosto, proponendo ad esempio concerti a numero chiuso.

«Abbiamo aspettato il più a lungo possibile per decidere cosa fare», dice Reto Malandrini, della Città di Bellinzona. «Alla fine abbiamo optato per un evento a numero chiuso con l’obbligo d'iscrizione, per rendere possibile la tracciabilità», spiega. La festa si svolgerà a Monte Carasso nel chiostro del convento, e avrà come ospite d’onore il Consigliere federale Alain Berset. «Le spese sono molto inferiori al passato», prosegue Malandrini. «Non essendoci i fuochi d’artificio, e trattandosi di un evento con poche persone, ci sono meno costi logistici e di sicurezza», conclude.

Pure Ascona ha dovuto rinunciare allo spettacolo pirotecnico per evitare gli assembramenti. «I fuochi vengono organizzati dall'Associazione Manifestazioni Ascona (AMA) e costano circa 50mila franchi. Non possiamo però parlare di risparmio, perché in questi mesi l’AMA ha dovuto pagare i salari ai propri dipendenti nonostante una forte diminuzione delle entrate», spiega Stefano Steiger, capo dicastero turismo: «Ci sarà semplicemente un’animazione pensata soprattutto per i più piccoli: un circo itinerante con la Pop Music School di Paolo Meneguzzi. In più verranno concesse le usuali deroghe d’orario per gli esercizi pubblici».

Anche Locarno ha optato per il numero chiuso: «In Piazza Grande saranno previste 300 sedie, più i posti degli esercizi pubblici», spiega Mauro Beffa, dell’Ufficio manifestazioni. Ospite della serata, il direttore dell’Agenzia Turistica Ticinese Angelo Trotta. In seguito ci sarà il concerto della cantante ticinese Scilla Hess.

La città di Lugano inizierà invece le celebrazioni all’alba, con i Tamburini luganesi che suoneranno alle 6 la “Diana” per le vie del centro. Alla sera Piazza della Riforma ospiterà un massimo di 200 persone per il discorso del sindaco Marco Borradori e il concerto della Filarmonica di Lugano. Per permettere a tutti di seguire l’evento, la serata verrà trasmessa in diretta anche sul canale YouTube della Città.

A Chiasso sarà presente la consigliera agli Stati Marina Carobbio Guscetti per una commemorazione ufficiale. L’evento avverrà nell’area esterna del cinema Teatro, con le produzioni della Musica cittadina di Chiasso.  Mendrisio, infine, punta sul cinema, con una proiezione a numero chiuso di “Heidi” in Piazzale alla Valle.  

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-24 10:50:27 | 91.208.130.89