Tipress
AGNO 
17.07.2020 - 19:050

Le FLP intensificano i controlli notturni

La direzione delle Ferrovie Luganesi ha incontrato il Municipio e la Polizia Malcantone Est

«Intensificheremo i controlli a bordo dei treni tramite un'agenzia specializzata» spiega il direttore Ferroni. Sono previste inoltre ronde notturne di polizia. Alcuni viaggiatori si lamentano per il mancato utilizzo della mascherina sui convogli da parte dei giovani che si spostano in gruppi

AGNO - Più controlli notturni alle fermate e a bordo dei trenini della Lugano-Ponte Tresa. La rapina con coltello avvenuta poco prima della mezzanotte di mercoledì e il successivo fermo di un 18enne della regione conferma il problema. Nelle ultime settimane la zona di Agno, l’area del camping e la sponda del lago, ma anche il contestato Luna Park, sembrano aver attirato a frotte giovani in banda. In qualche caso su di giri per un consumo eccessivo di alcool. 

Ronde di polizia - A conferma che esiste anche un problema di ordine pubblico negli scorsi giorni la direzione delle Ferrovie Luganesi Sa (FLP) ha incontrato la Polizia Malcantone Est e rappresentanti del Municipio di Agno. Tema la sicurezza: «Intensificheremo i controlli, facendo anche ricorso al personale di un’azienda esterna che è formata per gestire i conflitti - spiega il direttore delle FLP Roberto Ferroni -. Abbiamo inoltre sensibilizzato la Polizia Malcantone Est a effettuare ronde nelle nostre stazioni. Ci hanno assicurato che provvederanno con pattuglie negli orari serali».

Mascherina e alcol - Una promessa che, alla luce del recente fermo effettuato appunto dalla Malcantone Est, sembra già dimostrarsi efficace. Il problema va però oltre e riguarda anche il rispetto delle norme Covid. Alcuni viaggiatori si sono infatti rivolti a Tio/20Minuti, lamentando il mancato utilizzo della mascherina da parte di ragazzi che salgono, nottetempo, in gruppo sui convogli. Un altro aspetto segnalato, ma non confermato dai commessi nelle stazioni di servizio della zona, è l’acquisto di alcool da parte di minorenni. Anche in quel caso i ragazzi si farebbero forti del gruppo per forzare il divieto di vendita di bevande alcoliche ai minorenni.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-16 02:48:08 | 91.208.130.89