TiPress - foto d'archivio
ULTIME NOTIZIE Ticino
BELLINZONA
45 min
62 giorni di battaglia prima del ritorno alla vita
Il consigliere comunale Fabio Briccola è stato uno degli oltre 3'300 ticinesi colpiti dalla malattia.
BELLINZONA
1 ora
I commerci locali vogliono tornare a sorridere
Negozi aperti il 1. giugno per provare a ripartire dopo la pandemia. E un concorso lungo due mesi
CANTONE
2 ore
Lingue e Sport 2020: confermata l'offerta estiva
I corsi avranno luogo come previsto. Ed è ancora possibile iscriversi
MENDRISIO
2 ore
Non solo il Fiore di Pietra, dal sei giugno è riapertura vera
Da sabato prossimo il Monte Generoso sarà nuovamente raggiungibile con il trenino. E riapre pure il camping a Melano.
CONFINE
3 ore
«La Svizzera riapra la frontiera con l'Italia»
È l'appello di esponenti leghisti della vicina penisola: «La chiusura è un ulteriore colpo al nostro turismo»
FOTO
CANTONE
4 ore
Il direttore del DECS tocca con mano l'attuale realtà scolastica
Manuele Bertoli ha fatto visita alle sedi comunali di Malvaglia e Mendrisio, e ne seguiranno altre
CANTONE / CONFINE
4 ore
L'attacco a Fontana: «Vuole tradire i frontalieri»
A lasciare sgomenti due parlamentari del PD è la richiesta di una «revisione peggiorativa» degli accordi Italia-Svizzera
ROVEREDO (GR)
5 ore
Moto completamente bruciata sull'A13
Tra Roveredo e Bellinzona-Nord l'autostrada è stata temporaneamente chiusa
CANTONE/SVIZZERA
5 ore
Capolinea Chiasso. Non si va oltre
I treni riprendono a circolare normalmente. Si puo’ andare anche in Germania e Francia.Ma non in Italia
MIGLIEGLIA
5 ore
Dal 6 giugno di nuovo sul Monte Lema
I ticinesi potranno beneficiare di uno sconto del 50% sulla funivia
BELLINZONA
6 ore
Mercato del sabato "in maschera"
Gli avventori saranno «caldamente invitati» a indossare le mascherine. I venditori saranno obbligati a farlo.
LUGANO
6 ore
Alla Foce il distanziamento sarà garantito così
Sedute e arredo delimiteranno il numero di presenze e orienteranno i frequentatori nel mantenere le distanze
MENDRISIO
6 ore
Scorte sanitarie al posto dei migranti
Con la fine della crisi migratoria, il Centro provvisorio di Rancate cambierà destinazione.
CANTONE
8 ore
Dichiarazioni d’imposta, concessa una proroga
Invio possibile fino al 30 giugno per le persone fisiche e il 30 settembre per le persone giuridiche
LOCARNO / CENTOVALLI
9 ore
In futuro Locarno-Intragna ogni 30 minuti
FART e UFT hanno siglato la convenzione per l'avvio della progettazione della tratta
VIDEO
CANTONE
9 ore
Emergency Medice Day, c'è anche Tre Valli Soccorso
Per l'occasione è stato realizzato un video che mostra alcuni aspetti del soccorso pre ospedaliero ai tempi del covid
BELLINZONA
10 ore
Gestione dei Castelli, i risultati sono ancora positivi
Rispetto al 2018, il risultato è cresciuto di 30mila franchi
CANTONE
10 ore
Dall'EOC alla Facoltà di Biomedicina dell'USI
Il dottor Olivier Giannini, viceprimario di medicina interna all'OBV, è stato nominato libero docente.
CANTONE
10 ore
«Dobbiamo convivere con un ospite molto sgradito»
A seguito delle decisioni della Confederazione, oggi il Cantone ha fatto il punto sulla situazione del coronavirus
CANTONE
10 ore
Un corso per specialisti in amministrazione pubblica
La formazione, della durata di due anni, è strutturata in cinque moduli
CANTONE
10 ore
Coronavirus: due nuovi contagi
Il numero dei morti resta immutato. Aumenta, invece, quello dei dimessi
LOSTALLO (GR)
11 ore
Precipita con il parapendio e finisce al Civico
L'incidente è avvenuto ieri in Val de Groven, sopra Cabbiolo
CANTONE
11 ore
Condanna per la titolare dello studio "Lex e Iustizia"
Per il giudice la donna ha millantato competenze non in suo possesso traendo in inganno i suoi clienti
CANTONE
14 ore
Pigioni ai tempi del Covid: «Il silenzio del Governo è scandaloso»
Il presidente dell'Asi sulle piccole e medie imprese: «Si rischia un bagno di sangue»
CANTONE
14 ore
I ristoranti superano l'esame Covid e brindano all'allentamento
Il settore supera la serie di controlli della polizia e si prepara a meno restrizioni
CANTONE
23 ore
Via libera dal Parlamento alla riforma sociale
Il pacchetto di misure prevede un investimento di 17,4 milioni di franchi, che tocca anche i sussidi cassa malati
CANTONE
23 ore
Si torna alla "normalità" anche in ospedale
De Rosa fornisce le date per i pronto soccorso di Acquarossa e Faido e la neonatologia a Locarno e Mendrisio
FOTO
QUINTO
1 gior
Si rompe il serbatoio, 400 litri di nafta sull'A2
Sul posto il Centro intervento del San Gottardo
CANTONE
1 gior
«Basta polemiche, mio figlio ha già superato il test della vita»
Covid-19: parla la mamma di un liceale che avrebbe dovuto sostenere gli esami di maturità. Poi annullati.
CANTONE
1 gior
L'obbligo formativo fino ai 18 anni è realtà
Il Gran Consiglio ha approvato la modifica della Legge della scuola per aiutare i giovani a ottenere un diploma
MONTECENERI
1 gior
Il Monte Tamaro è pronto a ripartire
Gli allentamenti voluti dal Consiglio federale permettono alla struttura di riaprire i battenti il prossimo 6 giugno.
LAVERTEZZO
1 gior
Assembramenti sul Ponte dei Salti: «I furbetti ci sono sempre»
Il sindaco di Lavertezzo sulla gestione di turisti e avventori: «Gli svizzero tedeschi sono un po' meno accorti»
CANTONE
1 gior
Sale il contributo al Locarno Film Festival
Sì del Gran Consiglio all’aumento del credito da 2,8 a 3,4 milioni di franchi
CANTONE
1 gior
A scuola ma solo per (almeno) un incontro
Gli istituti del grado postobbligatorio riapriranno l'8 e chiuderanno il 19 giugno. Servirà per un "bilancio"
CANTONE
1 gior
Michele Salvini vice-direttore allo IAS
Neonominato dal Consiglio di Stato, sostituisce Maurizio Pelli che andrà in pensione alla fine agosto.
CANTONE
1 gior
TCS: Carlo Vitalini cede il testimone a Fabio Stampanoni
Anche il Comitato sezionale che lo seguirà si rinnova, ecco le nomine
BELLINZONA
1 gior
Scarti vegetali, tornano i controlli delle etichette
Da lunedì 8 maggio si ritorna al vecchio registro. Anche il contenitore dovrà essere conforme
SIGIRINO
1 gior
Uno svincolo in più per il Luganese
La struttura provvisoria realizzata per AlpTransit potrà essere resa definitiva.
COMANO
19.02.2020 - 14:160
Aggiornamento : 15:09

Saltano 12 posti di lavoro alla RSI

Prepensionamenti e non sostituzioni dei partenti, ma non si escludono licenziamenti e diminuzioni del tempo di lavoro

COMANO - Alla RSI salteranno 12 posti a tempo pieno. La misura, presentata questa mattina al personale dal direttore Maurizio Canetta, è da collegarsi alla riforma resa necessaria dal sempre più consistente calo degli introiti pubblicitari.

A ottobre del 2018 la SSR aveva annunciato il “Piano R”, il piano di risparmio che prevedeva una riduzione dei costi a livello nazionale di 50 milioni di franchi. Una diminuzione delle risorse che per la Radiotelevisione svizzera di lingua italiana si traduceva in 8 milioni di franchi. Ma - riferisce la stessa RSI sul suo sito - l'ammanco legato alla pubblicità potrebbe aumentare nei prossimi anni.

Se inizialmente si era parlato di una diminuzione delle unità di lavoro da 991 a 978, la cifra è stata ulteriormente abbassata. Entro la fine dell’anno i dipendenti a tempo pieno dovranno essere 966. Per tagliare gli ulteriori 12 la RSI «punterà su prepensionamenti e non sostituzioni dei partenti», ma «non si possono escludere licenziamenti e diminuzioni forzate del tempo di lavoro».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
lo spiaggiato 3 mesi fa su tio
Giusto prima attuare i prepensionamenti e la non sostituzione dei partenti... Bravo Canetta!... :-)))))
Ticinox 3 mesi fa su tio
Purtroppo tutto stá andando a rotoli, gli unici a non accorgersi sono i politici, che continuano nel tentare di farci entrare a suon di accordi in Europa...ma la domanda è...perché quanto tutto va male, noi invece di essere “neutrali” andiamo a buttarci nella melma...incredibile..per tornare alla televisione di stato, dovrebbe semplicemente essere gestita come un’azienda, onda profitti o si chiude...come d’altronde succede a tutte le aziende private.
F.Netri 3 mesi fa su tio
Una TV di Stato, con un'utenza stimata intorno alle 300'000 persone....ha un organico di 1'000 persone? In termini di paragone, la RAI dovrebbe avere 210'000 dipendenti!!! Invece la RAI ne conta solo 13'000!!
Mattiatr 3 mesi fa su tio
@F.Netri Immagino che i dipendenti variano in base a cosa si produce. La RSI copre la settimana senza lasciare buchi, la Rai pure, ma con più canali e quindi più lavoratori. Il fatto è che in una situazione normale di libero mercato il lavoro varia in base agli utenti che direttamente regolano i lavoratori. (spero si sia capito XD). Il fatto è che il Ticino non è una situazione normale, siamo piccoli e necessitiamo di un organo informativo di 10 persone. Tramite il canone obbligatorio si mantiene il servizio, solo che è bloccato. Se al posto di no Billag la votazione fosse stato per un canone e una spartizione del denaro variabile in base alla regione, allora il Ticino avrebbe avuto più libertà di regolazione. (per intenderci, se ogni regione potesse decidere in autonomia, il TI potrebbe pensare di abbassare il canone e ridurre i servizi televisivi ad un telegiornale prodotto da 10 persone in uno stanzino e un'antenna). Solo che come al solito si è scelta l'opzione estrema e si è finito per non concludere nulla. Siamo una nazione federale per qualcosa no? Torniamo a fare un po' di federalismo.
4cerchi 3 mesi fa su tio
Vanno in disoccupazione visto che han pagato i contributi. No n vedo che problema.
Andrei Rezzin 3 mesi fa su fb
Io vorrei sapere quanto prende lui....
pillola rossa 3 mesi fa su tio
Se introducessero un solo dipendente per famiglia il numero dei partenti sarebbe un terzo della forza lavoro.
Evry 3 mesi fa su tio
RSI ??? R=rifugio S=svizzero per I=italiani che non troveranno mai lavoro nel proprio paese!
anndo76 3 mesi fa su tio
@Evry dimentichi che svizzeri e residenti si mettono in disoccupazione e assistenza...
Bandito976 3 mesi fa su tio
@anndo76 Per colpa dei frontalieri che non si vergognano di RUBARE il lavoro agli indigeni. Ormai è una giungla e non colpevolizzo nessuno. Ma certi ragionamenti mi fanno incavolare. Io cittadino svizzero faccio 2 lavori e guadagno come un frontaliere. Quindi come vedi non tutti non hanno voglia di lavorare.
F/A-18 3 mesi fa su tio
@Bandito976 Non fare la colpa ai frontalieri perché di colpa non ne hanno, non darla nemmeno ai nostri politici locali perché chi più chi meno non sanno che pesci pigliare, il problema è la globalizzazione che ha spiazzato tutti, nuove regole verranno ma ci vuole tempo, speriamo che non sia una guerra globale che ci farà ripartire su nuove basi, la storia ci insegna che sovente è proprio questo che è successo. Sono tra l’altro abbastanza sorpreso di come ci si illuda che tutto vada bene, penso che ci sia invece motivo di preoccuparsi molto per il nostro futuro operando con delle scelte di vita tendente ai nuovi scenari.
anndo76 3 mesi fa su tio
@Bandito976 rubare ??? ahahah dai fai il serio e pensa prima di scrivere.... uno che lavora NON ruba, magari lo svizzerotto che li assume si ( con dumping )
Evry 3 mesi fa su tio
Cmq sono ancora in troppi a sciacciarsi i piedi !!!!
anndo76 3 mesi fa su tio
@Evry ma ome non si era votato per il canone affinche' non venissero lasciati a casa i dipendenti PUBBLICI ????
sony bravo 3 mesi fa su tio
Capre, billag!
bobà 3 mesi fa su tio
Canetta non si autoriduce il salario?
Ornella Guerra 3 mesi fa su fb
Il Canetta va in pensione? Con serafe non si scogiuravano i licenziamenti? Popolo di pecore!
Daniele Orlando 3 mesi fa su fb
Tranquilli che i posti saranno sostituiti...... . Da frontalieri a 2.200 CHF, sicuro.
gigipippa 3 mesi fa su tio
Altri media attirano il pubblico e di conseguenza anche la pubblicità. Vorse una analisi più mirata sulla qualità del lavoro proposto che sul numero dei dipendenti andrebbe fatta. Al comando ci vorrebbe un cambio radicale, aria nuova. In primis dovrebbe saltare la testa di colui che, ben intesi a mia opinione, sta soffocando l'azienda; l' attuale direttore.
F/A-18 3 mesi fa su tio
Capirai che guaio, 8 su mille che è costretta al prepensionamento dopo aver oziato una vita...., beh, da un lato li capisco, fare un tubo e prendere la paga piena è sempre più interessante che fare un tubo a casa ed andare ad elemosinare un 70% all’ufficio disoccupazione.
Calotta Polare 3 mesi fa su tio
@F/A-18 Non ho mai capito da dove venga il gioco di dover buttare fango sul lavoro degli altri, se sia invidia o frustrazione per la propria condizione esistenziale e lavorativa. Io conosco diversi dipendenti della RSI e, potrò sbagliare, ma mi sembrano tutte persone che lavorano parecchio e non certo con delle condizioni di privilegio. Forse i conoscenti che hai tu stanno ai vertici dell'azienda. Oppure dovresti spiegare meglio chi vedi oziare una vita...
F/A-18 3 mesi fa su tio
@Calotta Polare Ti accontento subito, se paragono il mio personale impegno e lo paragono a quei tanti o pochi conoscenti che lavorano in televisione devo dire che la mia paga dovrebbe quadruplicare. Certo che per quel che producono i mille eroi su a Comano potrebbe venirmi anche il dubbio che si potrebbe dare di più.
Calotta Polare 3 mesi fa su tio
@F/A-18 Forse bisognerebbe conoscere il lavoro che c'è dietro un certo tipo di produzione e non giudicare solamente dal prodotto. Comunque è proprio questa l'attitudine che non capisco: piuttosto che lottare affinché migliori la propria condizione (da quel che lasci intendere, assolutamente ingiusta), pretendere o accettare che perggiori quella altrui. Un generale gioco al ribasso, che mi posso spiegare solo con l'invidia
F/A-18 3 mesi fa su tio
@Calotta Polare Più che invidia io la chiamerei giustizia sociale, ti faccio un piccolo esempio: io, è come me tutta un’altra categoria, come artigiano, devo combattere e calar le braghe per acquisire un’appalto a prezzi almeno decenti per potermi garantire la sopravvivenza mia e dei miei dipendenti mentre chi mi offre il lavoro, magari proprio un dipendente rsi dal l’auto guadagno e dalla paga garantita, debba poter tirare all’inverosimile il prezzo costringendo l’artigiano addirittura a non avere un guadagno, tutto questo nella più totale ipocrisia. Queste cose io le vivo tutti i giorni, aggiungo anche che a mantenere un’azienda rispettando le regole e combattendo con concorrenti molte volte scorretti a dire poco e qui potrei aprire un libro, mi risulta alquanto difficile. Dopo di che chiamala invidia, sfortuna, ingiustizia, fai tu, perlomeno mi hai dato modo di spiegare quello che tanti non vedono o non comprendono. Ti dico solo che siamo al limite, basta parlare con ristoratori, negozianti, industriali, eccc. Notizia di ieri, a Biasca chiude un’altra azienda con 25 dipendenti, Hsbc 35000 esuberi, Modenini dice poi che col cambio sotto all’1,10 contro euro per il nostro paese è impossibile sostenere ditte che producono ed esportano, noi siamo a 1,08, fai te.
Calotta Polare 3 mesi fa su tio
@F/A-18 Quello che descirvi è sicuramente un problema e non ne sminuisco la gravità. Credo solo che non è peggiorando le condizioni lavorative di chi forse ha ancora una situazione decente si possano rispolvere i problemi di chi invece giustamente rivendica maggiore benessre. Anzi, in questo modo si va solo a peggiorare il potere di acquisto (e di far capo a servizi e artigianato) di parte della popolazione. Non condivido il gioco al ribasso, ma credo piuttosto che si debba stare al fianco di quelli che, come giustamente fai tu, rivendicano un miglioramento al rialzo per sé stessi. Sono dell'idea che la situazione economica della Svizzera lo potrebbe permettere, se ce ne fosse la volontà politica.
Mattiatr 3 mesi fa su tio
Visto che tutti parlano di stipendi, qualcuno sa dirmi quanto guadagnano? Tutti intendo, dal presentatore al videomaker e il direttore.
F/A-18 3 mesi fa su tio
@Mattiatr Tranquillo che son ben pagati, arrivano tutti alla fine del mese e ne avanzano pure...
Calotta Polare 3 mesi fa su tio
@F/A-18 Come scritto sopra: non credo questo debba essere motivo di nostra rabbia o fastidio.
Ul Cunili 3 mesi fa su tio
Errore di ortografia; parenti e non partenti. :)
Arrosto72 3 mesi fa su tio
Per fortuna si è votato per il canone ...
navy 3 mesi fa su tio
Gente licenziata e/o prepensionata in Ticino ve ne è parecchia e nessuno ne parla. Si licenzia alla RSI ed ecco l’articolo. Andate a vedere all’URC per rendervi conto della situazione di questo cantone di m......Altro che focalizzare l’attenzione solo su banche o sulla RSI!
Laika1 3 mesi fa su tio
Canetta inizia tu a tagliare il tuo di salario!!! Poi se ne può riparlare!!! E poi per i programmi che fanno che a dir poco sono pietosi!!! Non ci ai può aspettare altro!!!
ilDanny 3 mesi fa su tio
E come diavolo faranno a tirare avanti con sole 966 unità ? :oD
Nicklugano 3 mesi fa su tio
@ilDanny non si sa, ma sona ancora circa 966 di troppo...
Lario Bognuda 3 mesi fa su fb
I primi a licenziare sono i due parassiti rientrati dalla finestra...
Maurizio Pavesi 3 mesi fa su fb
Se chiude almeno non pago più la serafe (il canone)
Alessandro Ale Marra 3 mesi fa su fb
Maurizio Pavesi 😂sogna,
Maurizio Pavesi 3 mesi fa su fb
Alessandro Ale Marra 😂😂 è vero, ci rapinano cmq
Alessandro Ale Marra 3 mesi fa su fb
Maurizio Pavesi mettessero un canale film anche vecchi, lo pagherei volentieri, ma solo colombo guardo :-)
Maurizio Pavesi 3 mesi fa su fb
Alessandro Ale Marra difatti, per il resto ho anche il satellite per cui davvero soldi rubati
volabas 3 mesi fa su tio
Chissa' cosa dicono i suoi compagni di merende
vulpus 3 mesi fa su tio
Si può ben pensare che la matematica sia materia precisa, per cui allacciandosi a chi già ha fatto i calcoli, per bravi che possano essere e impegnarsi fino al limite della resistenza , tutto quello stipendio è immeritato. Quindi forse è la volta buona che Canetta , riporta il suo staff a degli stipendi decenti.
Orsettina 3 mesi fa su tio
E l’Orsetto ha sempre ragione...
Canis Majoris 3 mesi fa su tio
Bravi voi che avete votato per mantenergli i posti... ora ne vengono comunque stralciati 12 di posti... ma tanto non è finita... certo che pagare il canone per i mega stipendi che prendono i vari capetti e capoccia...
Mattiatr 3 mesi fa su tio
@Canis Majoris Era già stato detto che ci sarebbero state dei ridimensionamenti, mi stupisco che siano arrivati così tardi.
Nilo221 3 mesi fa su tio
Prova 123 prova
Nilo221 3 mesi fa su tio
Chi ha votato per il canone qualche anno fa si dovrebbe sparare
Fufabi 3 mesi fa su tio
@Nilo221 Perché?
Zico 3 mesi fa su tio
avevo letto...la non sostituzione di parenti... ma cambia veramente poco
polonord 3 mesi fa su tio
Come in tutti le aziende, ma ha ragione klich 69: facciamo delle scelte mirate p. f. Salvaguardiamo i posti dei ticinesi.
klich69 3 mesi fa su tio
Prima i badinlandia da cacciare via, così lasciano la spazzatura là.
SC71 3 mesi fa su tio
@klich69 Frustrato!!!
Bandito976 3 mesi fa su tio
Avete votato? E adesso godetevela
Marco Ermeti 3 mesi fa su fb
12 per ora... vi sta bene... furbacchioni...
Marco Ermeti 3 mesi fa su fb
intanto noi paghiamo la serafe...
Stefano Casalinuovo 3 mesi fa su fb
Marco Ermeti a chi sta bene?
Marco Ermeti 3 mesi fa su fb
Indovina...
Marco Ermeti 3 mesi fa su fb
Avevano detto che se si aboliva il canone ci sarebbero stati dei licenziamenti, il canone è stato mantenuto e i licenziamenti ci sono lo stesso quindi, a chi sta bene???
Bayron 3 mesi fa su tio
Il primo che dovrebbe essere licenziato é proprio Canetta!!
GI 3 mesi fa su tio
non mi pare debba essere sconvolgente....visto e considerato quanto annunciato da SSR SRG tempo fa....ovvio che non deve far piacere a nessuno ritrovarsi "in strada"....consideriamo comunque che a fronte di 25 posti di lavoro in meno, dovrebbe esserci risparmi per 8 mio di franchetti o, statisticamente 320'000.- franchetti a capoccia....spero sia inclusa la pensione...
KilBill65 3 mesi fa su tio
"Saltano 12 posti di lavoro alla RSI" …...Che novita'......Se vanno avanti cosi' rimane solo Canetta…..Povera RSI.....Se andiamo avanti cosi non paghero' piu' il canone, non ne vale piu' la pena…….
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-05-28 20:45:32 | 91.208.130.87