Immobili
Veicoli
TiPress - foto d'archivio
ULTIME NOTIZIE Ticino
FOTO
CANTONE
28 min
Altro passo verso una (eventuale) aggregazione del Basso Mendrisiotto
Il consigliere di Stato ha incontrato gli Esecutivi di Balerna, Breggia, Chiasso, Morbio Inferiore, Novazzano e Vacallo.
VALMARA
1 ora
Daniele Maffei lascia il Municipio
L'ex sindaco di Melano ambiva al sindacato del neonato comune di Valmara. Ma è stato superato da Jean-Claude Binaghi
CANTONE
1 ora
Il Passo del San Gottardo riapre venerdì
Dal prossimo 20 maggio alle 16 lo si potrà nuovamente percorrere in alternativa alla galleria autostradale
CANTONE
1 ora
Calici in alto: torna Cantine aperte
L'evento si svolgerà questo weekend nel Sottoceneri e il prossimo nel Sopraceneri.
RIVA SAN VITALE
1 ora
Riva avrà il suo nido d'infanzia
Il Consiglio comunale ha approvato l'accordo per la gestione della struttura che sarà disponibile dal gennaio 2023
PONTE CHIASSO
2 ore
Gelosia in pizzeria, spunta un coltello
Una mezza dozzina di persone coinvolte in una rissa a Ponte Chiasso
CANTONE
2 ore
In Ticino 113 nuovi casi positivi
Tendenza stabile negli ospedali, dove al momento sono ricoverate 69 persone con sintomi da Covid-19
CANTONE / URI
2 ore
San Gottardo: galleria chiusa temporaneamente
Il TCS ha segnalato un incidente. Dopo circa mezzora il tunnel è stato riaperto.
LUGANO
3 ore
Voci di donne contro la guerra
Incontro al Palazzo dei Congressi giovedì sera, in collegamento un'attivista russa e una rifugiata ucraina
CANTONE
5 ore
Si inaugura il Mulino di Corzoneso
Per l'occasione è prevista una due giorni di festa, dal 26 al 28 maggio
MENDRISIO
15 ore
Veicolo in fiamme, chiusa la A2 in direzione sud
Lo comunica la polizia cantonale su Twitter.
FOTO
CANTONE
16 ore
Ecco chi sono i nuovi laureati dell'USI
La Facoltà di comunicazione, cultura e società ha celebrato i neolaureati durante la cerimonia ufficiale di questa sera.
LUGANO
19 ore
Pandemia e autogestione, spina nel fianco per la polizia
Secondo le statistiche 2021, Lugano resta comunque il centro urbano più sicuro della Svizzera
CANTONE
21 ore
Magnifici Borghi: il 2022 è nel segno del Ticino
A Cabbio è stato attribuito il diploma al merito 2022. Bosco Gurin farà da copertina alla guida nazionale di quest'anno.
FOTOGALLERY
CANTONE
21 ore
Il Pardo ruggisce anche sulle rotaie
La particolare motrice è stata inaugurata oggi alle Officine. Vuole celebrare i 75 anni del Locarno Film Festival.
LUGANO
21 ore
La Coppa a Cornaredo: il programma della festa
Tra foto e autografi, mercoledì sarà l'occasione per incontrare i vincitori e ammirare da vicino il trofeo
FOTO
MELIDE
22 ore
Carpa gigante pescata nel Ceresio
Il pesce è stato catturato ieri dal 23enne Roberto Pacia nell'area del ponte-diga di Melide.
LOCARNO
22 ore
Una nuova direttrice scientifica per l'IRSOL
Svetlana Berdyugina prenderà il testimone da Michele Bianda che ha diretto l'istituto per quasi 35 anni
CANTONE
1 gior
Camping, ostelli e appartamenti: il Ticino brilla
L'estate del settore paralberghiero svizzero sarà infuocata. E il nostro cantone è la meta più scelta.
POSCHIAVO (GR)
1 gior
Cade con lo scooter e si ferisce in modo medio-grave
L'incidente è avvenuto ieri sera a San Carlo, su una strada secondaria
TENERO
1 gior
Tenero terra di talenti sportivi
Dal 22 al 27 maggio più di 500 giovani speranze svizzere soggiorneranno al Centro Sportivo di Tenero.
CANTONE
1 gior
Altri 173 contagi e un decesso nel fine settimana
Gli ospedali ticinesi accolgono attualmente 68 pazienti.
LUGANO
1 gior
Dopo l'accoltellamento, l'arresto
È finito in manette un cittadino svizzero di 32 anni residente nella regione
SAN VITTORE (GR)
1 gior
Droga nascosta su un Flixbus
Cinque chili di marijuana sequestrati sabato mattina a San Vittore.
COMANO
1 gior
Record di presenze alla Comano Run
La seconda edizione della manifestazione podistica ha accolto ben 538 partecipanti.
QUINTO
1 gior
La capanna di Cadagno si prepara alla riapertura
Nei prossimi due anni sono previste migliorie e anche la costruzione di un ponte tibetano
LUGANO
1 gior
«A Lugano non c'è mai niente da fare!»
Hai tra i 14 e i 25 anni e abiti in riva al Ceresio? Allora partecipa al sondaggio promosso per “rianimare” la città
CANTONE
1 gior
In Ticino "per sbaglio", sono in un limbo
Il caso di un nucleo famigliare ucraino ospitato a Lamone-Cadempino. E l'appello del padrone di casa Giuseppe Akbas.
FOTO
LUGANO
1 gior
Grande giornata di festa per Raiffeisen Walking Lugano
Tra i vari percorsi non è mancato l'appuntamento tradizionale con il City Trail fino al Monte Bré
CHIASSO
1 gior
In 5'000 a ChiassoLetteraria
«Siamo estremamente soddisfatti che il lavoro di un anno abbia permesso l’allestimento di un programma di spessore»
COMANO
19.02.2020 - 14:160
Aggiornamento : 15:09

Saltano 12 posti di lavoro alla RSI

Prepensionamenti e non sostituzioni dei partenti, ma non si escludono licenziamenti e diminuzioni del tempo di lavoro

COMANO - Alla RSI salteranno 12 posti a tempo pieno. La misura, presentata questa mattina al personale dal direttore Maurizio Canetta, è da collegarsi alla riforma resa necessaria dal sempre più consistente calo degli introiti pubblicitari.

A ottobre del 2018 la SSR aveva annunciato il “Piano R”, il piano di risparmio che prevedeva una riduzione dei costi a livello nazionale di 50 milioni di franchi. Una diminuzione delle risorse che per la Radiotelevisione svizzera di lingua italiana si traduceva in 8 milioni di franchi. Ma - riferisce la stessa RSI sul suo sito - l'ammanco legato alla pubblicità potrebbe aumentare nei prossimi anni.

Se inizialmente si era parlato di una diminuzione delle unità di lavoro da 991 a 978, la cifra è stata ulteriormente abbassata. Entro la fine dell’anno i dipendenti a tempo pieno dovranno essere 966. Per tagliare gli ulteriori 12 la RSI «punterà su prepensionamenti e non sostituzioni dei partenti», ma «non si possono escludere licenziamenti e diminuzioni forzate del tempo di lavoro».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
lo spiaggiato 2 anni fa su tio
Giusto prima attuare i prepensionamenti e la non sostituzione dei partenti... Bravo Canetta!... :-)))))
Ticinox 2 anni fa su tio
Purtroppo tutto stá andando a rotoli, gli unici a non accorgersi sono i politici, che continuano nel tentare di farci entrare a suon di accordi in Europa...ma la domanda è...perché quanto tutto va male, noi invece di essere “neutrali” andiamo a buttarci nella melma...incredibile..per tornare alla televisione di stato, dovrebbe semplicemente essere gestita come un’azienda, onda profitti o si chiude...come d’altronde succede a tutte le aziende private.
F.Netri 2 anni fa su tio
Una TV di Stato, con un'utenza stimata intorno alle 300'000 persone....ha un organico di 1'000 persone? In termini di paragone, la RAI dovrebbe avere 210'000 dipendenti!!! Invece la RAI ne conta solo 13'000!!
Mattiatr 2 anni fa su tio
@F.Netri Immagino che i dipendenti variano in base a cosa si produce. La RSI copre la settimana senza lasciare buchi, la Rai pure, ma con più canali e quindi più lavoratori. Il fatto è che in una situazione normale di libero mercato il lavoro varia in base agli utenti che direttamente regolano i lavoratori. (spero si sia capito XD). Il fatto è che il Ticino non è una situazione normale, siamo piccoli e necessitiamo di un organo informativo di 10 persone. Tramite il canone obbligatorio si mantiene il servizio, solo che è bloccato. Se al posto di no Billag la votazione fosse stato per un canone e una spartizione del denaro variabile in base alla regione, allora il Ticino avrebbe avuto più libertà di regolazione. (per intenderci, se ogni regione potesse decidere in autonomia, il TI potrebbe pensare di abbassare il canone e ridurre i servizi televisivi ad un telegiornale prodotto da 10 persone in uno stanzino e un'antenna). Solo che come al solito si è scelta l'opzione estrema e si è finito per non concludere nulla. Siamo una nazione federale per qualcosa no? Torniamo a fare un po' di federalismo.
4cerchi 2 anni fa su tio
Vanno in disoccupazione visto che han pagato i contributi. No n vedo che problema.
pillola rossa 2 anni fa su tio
Se introducessero un solo dipendente per famiglia il numero dei partenti sarebbe un terzo della forza lavoro.
Evry 2 anni fa su tio
RSI ??? R=rifugio S=svizzero per I=italiani che non troveranno mai lavoro nel proprio paese!
anndo76 2 anni fa su tio
@Evry dimentichi che svizzeri e residenti si mettono in disoccupazione e assistenza...
Bandito976 2 anni fa su tio
@anndo76 Per colpa dei frontalieri che non si vergognano di RUBARE il lavoro agli indigeni. Ormai è una giungla e non colpevolizzo nessuno. Ma certi ragionamenti mi fanno incavolare. Io cittadino svizzero faccio 2 lavori e guadagno come un frontaliere. Quindi come vedi non tutti non hanno voglia di lavorare.
F/A-18 2 anni fa su tio
@Bandito976 Non fare la colpa ai frontalieri perché di colpa non ne hanno, non darla nemmeno ai nostri politici locali perché chi più chi meno non sanno che pesci pigliare, il problema è la globalizzazione che ha spiazzato tutti, nuove regole verranno ma ci vuole tempo, speriamo che non sia una guerra globale che ci farà ripartire su nuove basi, la storia ci insegna che sovente è proprio questo che è successo. Sono tra l’altro abbastanza sorpreso di come ci si illuda che tutto vada bene, penso che ci sia invece motivo di preoccuparsi molto per il nostro futuro operando con delle scelte di vita tendente ai nuovi scenari.
anndo76 2 anni fa su tio
@Bandito976 rubare ??? ahahah dai fai il serio e pensa prima di scrivere.... uno che lavora NON ruba, magari lo svizzerotto che li assume si ( con dumping )
Evry 2 anni fa su tio
Cmq sono ancora in troppi a sciacciarsi i piedi !!!!
anndo76 2 anni fa su tio
@Evry ma ome non si era votato per il canone affinche' non venissero lasciati a casa i dipendenti PUBBLICI ????
sony bravo 2 anni fa su tio
Capre, billag!
bobà 2 anni fa su tio
Canetta non si autoriduce il salario?
gigipippa 2 anni fa su tio
Altri media attirano il pubblico e di conseguenza anche la pubblicità. Vorse una analisi più mirata sulla qualità del lavoro proposto che sul numero dei dipendenti andrebbe fatta. Al comando ci vorrebbe un cambio radicale, aria nuova. In primis dovrebbe saltare la testa di colui che, ben intesi a mia opinione, sta soffocando l'azienda; l' attuale direttore.
F/A-18 2 anni fa su tio
Capirai che guaio, 8 su mille che è costretta al prepensionamento dopo aver oziato una vita...., beh, da un lato li capisco, fare un tubo e prendere la paga piena è sempre più interessante che fare un tubo a casa ed andare ad elemosinare un 70% all’ufficio disoccupazione.
Calotta Polare 2 anni fa su tio
@F/A-18 Non ho mai capito da dove venga il gioco di dover buttare fango sul lavoro degli altri, se sia invidia o frustrazione per la propria condizione esistenziale e lavorativa. Io conosco diversi dipendenti della RSI e, potrò sbagliare, ma mi sembrano tutte persone che lavorano parecchio e non certo con delle condizioni di privilegio. Forse i conoscenti che hai tu stanno ai vertici dell'azienda. Oppure dovresti spiegare meglio chi vedi oziare una vita...
F/A-18 2 anni fa su tio
@Calotta Polare Ti accontento subito, se paragono il mio personale impegno e lo paragono a quei tanti o pochi conoscenti che lavorano in televisione devo dire che la mia paga dovrebbe quadruplicare. Certo che per quel che producono i mille eroi su a Comano potrebbe venirmi anche il dubbio che si potrebbe dare di più.
Calotta Polare 2 anni fa su tio
@F/A-18 Forse bisognerebbe conoscere il lavoro che c'è dietro un certo tipo di produzione e non giudicare solamente dal prodotto. Comunque è proprio questa l'attitudine che non capisco: piuttosto che lottare affinché migliori la propria condizione (da quel che lasci intendere, assolutamente ingiusta), pretendere o accettare che perggiori quella altrui. Un generale gioco al ribasso, che mi posso spiegare solo con l'invidia
F/A-18 2 anni fa su tio
@Calotta Polare Più che invidia io la chiamerei giustizia sociale, ti faccio un piccolo esempio: io, è come me tutta un’altra categoria, come artigiano, devo combattere e calar le braghe per acquisire un’appalto a prezzi almeno decenti per potermi garantire la sopravvivenza mia e dei miei dipendenti mentre chi mi offre il lavoro, magari proprio un dipendente rsi dal l’auto guadagno e dalla paga garantita, debba poter tirare all’inverosimile il prezzo costringendo l’artigiano addirittura a non avere un guadagno, tutto questo nella più totale ipocrisia. Queste cose io le vivo tutti i giorni, aggiungo anche che a mantenere un’azienda rispettando le regole e combattendo con concorrenti molte volte scorretti a dire poco e qui potrei aprire un libro, mi risulta alquanto difficile. Dopo di che chiamala invidia, sfortuna, ingiustizia, fai tu, perlomeno mi hai dato modo di spiegare quello che tanti non vedono o non comprendono. Ti dico solo che siamo al limite, basta parlare con ristoratori, negozianti, industriali, eccc. Notizia di ieri, a Biasca chiude un’altra azienda con 25 dipendenti, Hsbc 35000 esuberi, Modenini dice poi che col cambio sotto all’1,10 contro euro per il nostro paese è impossibile sostenere ditte che producono ed esportano, noi siamo a 1,08, fai te.
Calotta Polare 2 anni fa su tio
@F/A-18 Quello che descirvi è sicuramente un problema e non ne sminuisco la gravità. Credo solo che non è peggiorando le condizioni lavorative di chi forse ha ancora una situazione decente si possano rispolvere i problemi di chi invece giustamente rivendica maggiore benessre. Anzi, in questo modo si va solo a peggiorare il potere di acquisto (e di far capo a servizi e artigianato) di parte della popolazione. Non condivido il gioco al ribasso, ma credo piuttosto che si debba stare al fianco di quelli che, come giustamente fai tu, rivendicano un miglioramento al rialzo per sé stessi. Sono dell'idea che la situazione economica della Svizzera lo potrebbe permettere, se ce ne fosse la volontà politica.
Mattiatr 2 anni fa su tio
Visto che tutti parlano di stipendi, qualcuno sa dirmi quanto guadagnano? Tutti intendo, dal presentatore al videomaker e il direttore.
F/A-18 2 anni fa su tio
@Mattiatr Tranquillo che son ben pagati, arrivano tutti alla fine del mese e ne avanzano pure...
Calotta Polare 2 anni fa su tio
@F/A-18 Come scritto sopra: non credo questo debba essere motivo di nostra rabbia o fastidio.
Ul Cunili 2 anni fa su tio
Errore di ortografia; parenti e non partenti. :)
Arrosto72 2 anni fa su tio
Per fortuna si è votato per il canone ...
navy 2 anni fa su tio
Gente licenziata e/o prepensionata in Ticino ve ne è parecchia e nessuno ne parla. Si licenzia alla RSI ed ecco l’articolo. Andate a vedere all’URC per rendervi conto della situazione di questo cantone di m......Altro che focalizzare l’attenzione solo su banche o sulla RSI!
Laika1 2 anni fa su tio
Canetta inizia tu a tagliare il tuo di salario!!! Poi se ne può riparlare!!! E poi per i programmi che fanno che a dir poco sono pietosi!!! Non ci ai può aspettare altro!!!
ilDanny 2 anni fa su tio
E come diavolo faranno a tirare avanti con sole 966 unità ? :oD
Nicklugano 2 anni fa su tio
@ilDanny non si sa, ma sona ancora circa 966 di troppo...
volabas 2 anni fa su tio
Chissa' cosa dicono i suoi compagni di merende
vulpus 2 anni fa su tio
Si può ben pensare che la matematica sia materia precisa, per cui allacciandosi a chi già ha fatto i calcoli, per bravi che possano essere e impegnarsi fino al limite della resistenza , tutto quello stipendio è immeritato. Quindi forse è la volta buona che Canetta , riporta il suo staff a degli stipendi decenti.
Orsettina 2 anni fa su tio
E l’Orsetto ha sempre ragione...
Canis Majoris 2 anni fa su tio
Bravi voi che avete votato per mantenergli i posti... ora ne vengono comunque stralciati 12 di posti... ma tanto non è finita... certo che pagare il canone per i mega stipendi che prendono i vari capetti e capoccia...
Mattiatr 2 anni fa su tio
@Canis Majoris Era già stato detto che ci sarebbero state dei ridimensionamenti, mi stupisco che siano arrivati così tardi.
Nilo221 2 anni fa su tio
Prova 123 prova
Nilo221 2 anni fa su tio
Chi ha votato per il canone qualche anno fa si dovrebbe sparare
Fufabi 2 anni fa su tio
@Nilo221 Perché?
Zico 2 anni fa su tio
avevo letto...la non sostituzione di parenti... ma cambia veramente poco
polonord 2 anni fa su tio
Come in tutti le aziende, ma ha ragione klich 69: facciamo delle scelte mirate p. f. Salvaguardiamo i posti dei ticinesi.
klich69 2 anni fa su tio
Prima i badinlandia da cacciare via, così lasciano la spazzatura là.
SC71 2 anni fa su tio
@klich69 Frustrato!!!
Bandito976 2 anni fa su tio
Avete votato? E adesso godetevela
Bayron 2 anni fa su tio
Il primo che dovrebbe essere licenziato é proprio Canetta!!
GI 2 anni fa su tio
non mi pare debba essere sconvolgente....visto e considerato quanto annunciato da SSR SRG tempo fa....ovvio che non deve far piacere a nessuno ritrovarsi "in strada"....consideriamo comunque che a fronte di 25 posti di lavoro in meno, dovrebbe esserci risparmi per 8 mio di franchetti o, statisticamente 320'000.- franchetti a capoccia....spero sia inclusa la pensione...
KilBill65 2 anni fa su tio
"Saltano 12 posti di lavoro alla RSI" …...Che novita'......Se vanno avanti cosi' rimane solo Canetta…..Povera RSI.....Se andiamo avanti cosi non paghero' piu' il canone, non ne vale piu' la pena…….
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-05-17 12:51:37 | 91.208.130.89