TiPress
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
26 min
Il Gran Consiglio trasloca a Mendrisio
La situazione epidemiologica costringe il legislativo a cambiare nuovamente sede
CANTONE / SVIZZERA
53 min
Fabio Regazzi è presidente dell'USAM
Il consigliere nazionale ticinese è stato eletto a Friburgo ai vertici dell'Unione svizzera delle arti e mestieri
CANTONE
54 min
Altre classi in quarantena alle medie e al liceo
La misura è scattata per allievi delle medie di Canobbio e del Liceo di Lugano 1
CANTONE
1 ora
La diversità a scuola è una risorsa, bisogna saperla gestire
Presentati i risultati della ricerca "In Scuola: promozione dell'integrazione e dell'interculturalità".
SVIZZERA
2 ore
Casse malati, i premi fanno ancora discutere
Marco Romano interroga il governo, e invoca un nuovo obbligo per gli assicuratori
ASCONA
2 ore
Prima i tuoni, poi la naturalizzazione concessa
Il Consiglio comunale ha approvato ieri la richiesta di attinenza di un noto promotore immobiliare
CANTONE
3 ore
Coronavirus in Ticino: altri 308 casi e 22 ricoveri
Nelle ultime ventiquattro ore il numero complessivo dei contagi è salito a quota 6'530
CANTONE
4 ore
Incidente sull'A2, chiusa la galleria della Collina d'Oro
L'incidente, avvenuto questa mattina, sta provocando notevoli disagi alla circolazione verso sud.
CANTONE
4 ore
Contagio in ufficio? Ecco cosa fare
Quarantena, isolamento, malattia o possibilità di lavorare da casa. Come cavarsela in tempi di Covid
LUGANO
4 ore
«Il settore delle curatele va preservato»
Interpellanza di Edoardo Cappelletti (PC) al Municipio: «Cosa fare per rispondere alla crescita del bisogno?»
FOTO
COLLINA D'ORO
5 ore
Macchinario in fiamme in una cava di Montagnola
L'incendio, divampato ieri sera in via Civra, è stato domato dai pompieri del centro di soccorso di Lugano.
CANTONE
6 ore
«Con lo “psicologo free” avremmo meno costi sociali»
Lo specialista Nicholas Sacchi, dopo il caso del paziente espulso dalla cassa malati: «Noi, nel pacchetto base».
CANTONE
7 ore
Otto locali erotici chiedono al Tram di riaprire
Inoltrato al Tribunale un ricorso contro la decisione del Governo, definita una «deliberata distorsione del mercato»
CANTONE
16 ore
Suter: «Decisioni incongruenti che non aiutano. Ma siamo pronti»
Il vice presidente di GastroSuisse sulle misure ticinesi anti covid: «Stanno strette, ma meglio di un lockdown».
CANTONE
17 ore
L'appello: «La stampa ci aiuti a correggere la disinformazione»
In Italia si è parlato di Svizzera che nega la rianimazione agli anziani. L’intervento del dr. Paolo Merlani
FOTO
LUGANO
17 ore
Incendio alla cava di Noranco
Sul posto i Pompieri di Lugano. Non sono note al momento le cause del rogo.
CANTONE
18 ore
Gli studenti invocano la chiusura delle scuole
Una petizione in questo senso è stata lanciata da alcuni ragazzi del CPS di Lugano.
LOCARNO
22.01.2020 - 17:000

Monte Brè: «La domanda di costruzione sarà respinta»

Il sindaco Alain Scherrer si esprime su Facebook, commentando un post di Fabrizio Sirica. E chiude la porta in faccia alla Aedartis AG

LOCARNO - Cinque stelle, 17 suite, 53 appartamenti, 2 ristoranti, bar, spa, caffè, negozio, sala conferenze e mini club. Tutto bellissimo nei piani di Aedartis AG, che ieri sera ha presentato alla popolazione il progetto del maxi resort "Borgo Miranda" a Monte Brè. Peccato che a smorzare gli entusiasmi ci abbia pensato, seppur in maniera non ufficiale, il sindaco di Locarno Alain Scherrer.

«Entro dieci giorni presenteranno la richiesta per la licenza edilizia e pensano di avanzare rapidamente», ha scritto su Facebook Fabrizio Sirica (consigliere comunale socialista di Locarno) questa mattina commentando la serata di ieri. Sotto al post è quindi comparsa la replica del sindaco: «Mi permetto un complemento di informazione», ha iniziato Scherrer. Poi la stoccata: «Se dovesse davvero arrivare la domanda di costruzione, questa sarà respinta».

Al centro della matassa c’è la zona di pianificazione. I quartieri di Monte Brè e Cardada sono infatti attualmente protetti dalla zona di pianificazione del territorio e lo saranno per i prossimi cinque anni. Il preavviso positivo da parte del Cantone era arrivato il 16 ottobre 2019. Il Municipio aveva deciso di procedere lo stesso giorno alla pubblicazione e all’entrata in vigore della zona di pianificazione «quale misura di salvaguardia del territorio», tenuto conto anche della «volontà popolare espressasi a favore di una maggiore tutela del comparto».

Una presa di posizione chiara e senza possibilità di appello quella del sindaco, che entra a gamba tesa tra il maxi resort e Monte Brè. Eppure proprio ieri il Municipio aveva annunciato che non avrebbe preso parte alla serata pubblica organizzata dai promotori del progetto del maxi resort perché considerata «inopportuna» e per consentire alla popolazione di farsi un’opinione propria. Il piano regolatore sembra mettersi in mezzo tra la Aedartis AG e Monte Brè. Staremo a vedere.

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
4cerchi 9 mesi fa su tio
La zona in questione vive già di turismo lento. Passeggiate, salite in bici, cervi e camosci. La strada che porta in quota è giusta per l attuale situazione. Se il sindaco mantiene ciò che dice sarà sicuramente ringraziato e amato dai cittadini. Ai signori investitori il semaforo potrebbero metterselo in un posto più vicino al corpo umano.
albertolupo 9 mesi fa su tio
Il sindaco dimostra tutto quello che vale... Ma come fa, da sindaco, ad anticipare una risposta ad una richiesta che non gli è ancora arrivata. Come minimo di è messo nella posizione di essere ricusato in ogni momento qualora il Municipio dovesse esprimersi.
Gabriele Bertaggia 9 mesi fa su fb
Basta cemento
Otello Parise 9 mesi fa su fb
Bravo Sindaco,🤗
Bandito976 9 mesi fa su tio
Poi non lamentatevi che il turismo va altrove!
miba 9 mesi fa su tio
@Bandito976 Il Ticino a quale tipo di turismo si rivolge? Famiglie? Cinesi? Arabi? Tedeschi? Italiani? Ti ringrazio per una tua dritta in merito dal momento che sono anni che si spendono milioni per studi vari ma onestamente, forse sarò un po' gnucco, io non l'ho ancora capito.....
Maurizio Roggero 9 mesi fa su fb
Che sia la volta buona che mettiamo fine allo stupro edilizio del locarnese?!?? Speriamo....
Giovan Battista Campisano 9 mesi fa su fb
Grande sindaco ,arriva gente che vuole investire nel locarnese portando lavoro e valorizzando delle risorse territoriali con il turismo, e lei gli chiude la porta in faccia........ ma.........
Luca Strepparava 9 mesi fa su fb
Speriamo!!
ugobos 9 mesi fa su tio
Salario minimo? ma andate a farvi un giro va che é meglio. altro che salario minimo s investe sui robot e intelligenza artificiale.
ugobos 9 mesi fa su tio
hahahhaha dimenticavo voi volete lo statuto speciale perche non arrivate a fine mese? bravi siete proprio dei grandi. https://www.esquire.com/it/lifestyle/viaggi/a29562159/andermatt-sci/ non mi sembra che va tutto male pero come dicevo sono troppo ebete per capirvi
ugobos 9 mesi fa su tio
i giovani scappano dal ticino perche non trovano lavoro. sembra che la gente sia cosi contenta quando ci sono i divieti. voi dove vivete? in caverna? Non riesco a capire cosa non capite. sono troppo ebete per seguire i vostri discorsi
BlueShark 9 mesi fa su tio
Un’opportunità da non perdere...! Speriamo venga accettato..??
ugobos 9 mesi fa su tio
@BlueShark ma va hai gia visto qualcosa che funziona in sto cantone? si rifugiano tutti i posti di lavoro statali parassitari e chi fa altro va in ch interna
sedelin 9 mesi fa su tio
sì staremo a vedere: il resort non si farà. si lotterà finché quel faraonico progetto sarà respinto per preservare le nostre terre.
ugobos 9 mesi fa su tio
@sedelin sarei curioso di vedere dove vivi.
sedelin 9 mesi fa su tio
@ugobos in ticino
GI 9 mesi fa su tio
una palese forzatura.....aspettiamo comunque la domanda di costruzione...e le motivazioni per eventuali deroghe che mi pare debbano essere richieste.....
miba 9 mesi fa su tio
Poi mettono qualche politico nel CdA, pagano qualche bustarella per oliare gli ingranaggi e prendono un paio di avvocati di grido ed alla fine come per incanto la domanda di costruzione sarà accolta/approvata. Il modus operandi è ormai collaudato :):):)
Max Bartolini 9 mesi fa su fb
Eh beh sarebbe auspicabile... prima di costruire megalomanie fallimentari
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-28 13:26:33 | 91.208.130.85