LOCARNO
23.10.2019 - 10:200

Scherrer parla di pace con l’Ambasciatrice del Perù

Il Sindaco ha accolto nella Sala delle cerimonie a Palazzo Marcacci la Signora Ana Rosa Valdivieso Santa María: «Una preziosa occasione di interscambio»

LOCARNO - Martedì mattina, la Sala delle cerimonie di Palazzo Marcacci ha ospitato l’incontro tra l’Ambasciatrice del Perù in Svizzera Ana Rosa Valdivieso Santa María e il Municipio di Locarno, rappresentato dal Sindaco Alain Scherrer.

Durante la visita di cortesia, l’Ambasciatrice (che dallo scorso mese di aprile rappresenta il paese dell’America Latina in Svizzera, dopo aver svolto importanti incarichi quali la rappresentanza peruviana all’interno dell’Organizacion de los Estados Americanos, o la direzione generale della politica multilaterale durante la partecipazione del Perù nel Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite) ha citato gli oltre 34'000 peruviani residenti in Svizzera, una piccola parte dei quali anche in Ticino. Allo stesso modo, nel paese sudamericano è attiva una sezione della Pro Ticino, l’associazione che riunisce i molti residenti con origini ticinesi.

In particolare, tra i cittadini emigrati dal Ticino e distintisi Perù, è stato menzionato il locarnese Carlos Mariotti, che partecipò fra le altre cose alla costruzione della centrale idroelettrica di Huinco, alla nascita dell’Universidad del Pacifico di Lima e alla fondazione dell’IPAE (Instituto Peruano de Accion Empresarial).

Considerando quindi le buone relazioni tra i due Paesi, i numerosi elementi comuni, come anche l’immenso patrimonio della nazione peruviana a livello artistico, architettonico, paesaggistico e culturale (si pensi ad esempio alla fortezza inca Machu Picchu), il colloquio ha permesso una prima presa di contatto che verrà approfondita in vista di possibili collaborazioni future tra la Città e il Perù.

A sancire l’inizio di questo rapporto, la firma dell’Ambasciatrice sulle pagine del Libro d’oro, con le parole: «Coincidimos en los valores de la paz y del diálogo», ovvero «tra noi vi è sintonia sui valori della pace e del dialogo».

Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-11 22:19:57 | 91.208.130.85