Foto Davide Giordano
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
8 min
«L'insegnamento va garantito anche agli allievi in quarantena»
Perché un insegnante non può tenere acceso il computer con il microfono e la videocamera?
ZURIGO
1 ora
«Per la Jihad le donne vanno bene tanto quanto gli uomini»
I fatti di Lugano commentati dall'esperta di Islam radicale: «La Confederazione deve fare di più per proteggerci»
FOTO
MAROGGIA
1 ora
«Un colpo duro per tutti. Maroggia ha perso il suo ultimo simbolo»
Andato distrutto ieri, il Mulino apparteneva alla famiglia Fontana da 42 anni ed era stato tramandato di padre in figlio
CANTONE
1 ora
Il Ticino chiama Berna
Un'iniziativa cantonale chiede di modificare il codice penale, a tutela delle donne vittima di violenza
CANTONE
9 ore
«Già coinvolta in un'indagine legata al terrorismo»
La Fedpol conferma il possibile ruolo della donna in fatti legati al terrorismo jihadista
LUGANO
12 ore
«Questa aggressione si ricollega ai casi in Francia e a Morges»
Le Autorità fanno il punto sul presunto attacco di matrice terroristica verificatosi alla Manor.
FOTO
LUGANO
15 ore
Accoltellamento alla Manor: «Non è escluso l'atto terroristico»
Fermata una 28enne domiciliata nel Luganese.
LUGANO
15 ore
Ferrovia chiusa fino alle 18.00 tra Lugano e Mendrisio
L'interruzione è dovuta all'incendio del mulino di Maroggia. Bus sostitutivi per i viaggiatori
LUGANO
16 ore
Un Ticino sempre più centrale
Illustre personalità della politica e dell'economia domani in streaming per “Un Mare di Svizzera 3”
CANTONE
16 ore
«Gli studenti in quarantena restano indietro»
Il Sisa lancia un appello al Decs. E chiede una didattica a distanza a tutela del diritto allo studio
GINEVRA/LUGANO
17 ore
Le polveri fini aggravano le infezione Covid. Il caso Ticino
Esisterebbe un legame tra virus e polveri fini. Lo rivela uno studio che ha analizzato quanto avvenuto in Ticino
LUGANO
17 ore
Polizia e ambulanza alla Manor, la zona è stata isolata
Stando alle prime informazioni, si tratterebbe di un'aggressione con coltello, avvenuta al quinto piano
FOTO E VIDEO
MAROGGIA
18 ore
L'impressionante disastro ripreso dall'alto
Un video mostra il Mulino di Maroggia devastato dalle fiamme e le operazioni di spegnimento dei pompieri.
LUGANO
20 ore
L'albero di Natale è atterrato a Lugano
La pianta ha sorvolato stamani il golfo della città per poi arrivare in Piazza della Riforma
BELLINZONA
20 ore
«Non è vero che Paglia percepisce il salario senza lavorare»
La Città di Bellinzona risponde all'interpellanza del gruppo Lega-UDC che chiedeva lumi sul compenso del municipale
FOTO
MAROGGIA
21 ore
«Se n'è andato un pezzo di storia»
Norman Gobbi ha espresso la vicinanza delle istituzioni alla famiglia proprietaria del Mulino di Maroggia.
Politica
21 ore
Preventivo 2021: «Bisogna avere coraggio di adottare misure importanti»
Ecco le proposte per aumentare le entrate e ridurre i costi. Cossi: «Ci troviamo in una situazione terribile»
CANTONE
22 ore
Più dimissioni che ricoveri
Si conferma il trend in calo dei contagi, ma non quello di ospedalizzazioni e decessi.
CANTONE
22 ore
Le rivendicazioni del personale sanitario non vengono dimenticate
Il comitato VPOD del personale dell'EOC si è riunito online e ha affrontato le richieste per il settore
CANTONE
04.09.2018 - 06:000
Aggiornamento : 10:16

Stesso traffico, ma effetti dimezzati: «Così si vive meglio»

Da Minusio, a Magadino e Gerra, i primi riscontri dopo la posa dell’asfalto fonoassorbente. E vi spieghiamo perché è efficace anche con le auto elettriche

BELLINZONA - «Si sente una netta differenza. Adesso si dorme molto meglio». Sono le prime impressioni, captate tra chi vive a pochi metri dalla strada, trafficatissima, che dal centro di Minusio porta a Tenero. Da alcuni giorni gli abitanti possono misurare l’efficacia del nuovo manto stradale, un asfalto fonoassorbente. Un po’ in silenzio, senza troppo clamore, il Cantone da qualche tempo sta concretizzando la sua battaglia contro l’inquinamento fonico causato dal traffico veicolare. I primi cantieri, come quello a Minusio, oppure a Cugnasco-Gerra e Magadino, sono da poco terminati con la posa della speciale miscela in grado di ridurre il rumore causato dalle auto.

Rumore dimezzato - Ridurre il frastuono, ma di quanto? «Nei piani di risanamenti fonico elaborati - spiegano al Dipartimento del territorio (DT) - viene preso in considerazione un tipo di asfalto (definito SDA 4-12) grazie al quale, in base a test e monitoraggi effettuati in altri cantoni, si può ottenere un beneficio fonico di 3 decibel (ciò che equivarrebbe a un dimezzamento del volume di traffico)». Ma, sottolineano dal Cantone, «in base alla esperienze fin qui fatte subito dopo la posa si potrebbe avere una riduzione del rumore fino a 6 decibel».

Il catasto delle priorità - La strategia ammazza decibel passa da un credito quadro di 11 milioni di franchi stanziato nel 2016, ma anche dai sussidi federali. Tra i primi interventi quelli citati. «Le priorità sono stabilite in funzione della gravità della situazione fonica» spiegano sempre dal DT). Un precatasto cantonale è stato elaborato partendo dalle strade più trafficate (più di 2.000 veicoli al giorno): ciò che ha permesso di identificare per categoria le priorità d’intervento.

Dove serve: finestre - In prima battuta la Sezione protezione aria, acqua e suolo ha deciso di concentrarsi sui comuni e le località di priorità 1 e 2, dove si riscontrano i maggiori superamenti dei valori limite dell’Ordinanza federale contro l’inquinamento fonico. La precedenza oggi va a questi progetti di risanamento fonico. Da notare che, in base al principio costi-benefici, non sempre si procede con la posa del nuovo asfalto, ma in posti poco densamente abitati può essere sussidiato l’acquisto di finestre insonorizzate.

I costi e la durata - Per lo Stato si tratta di un investimento importante, ma non da urlo: «Il costo della posa di un asfalto fonoassorbente è di poco superiore, di circa 5-6 franchi al metro quadrato, rispetto alla pavimentazione standard. La durata di vita, prima della sostituzione, è di principio di 10 anni». Costi il linea con l’asfalto tradizionale e nessun problema di integrazione nel paesaggio, ecco perché la lotta al rumore passa da un asfalto di grana più fine, differente per elasticità e posato con tecniche particolari.

Auto elettriche, ma rumorose - L’uomo della strada potrebbe chiedersi se il parco veicoli sempre più a trazione elettrica, dunque silenziosa, non renda in definitiva inutili o frettolosi questi investimenti... La risposta è che in realtà il rumore prodotto dal rotolamento degli pneumatici sovrasta quello del motore tradizionale già dai 25 km/h. «Le auto elettriche - sottolineano dal DT - sono certo meno rumorose in fase d’accensione, ma con velocità superiori ai 25-35 km/h la loro rumorosità è paragonabile a quella dei veicoli con motore a combustione. Di conseguenza la pavimentazione fonoassorbente costituisce una misura efficace anche per i veicoli elettrici».

Lo smaltimento dell’asfalto - L’ultima è invece una nota dolente e riguarda lo smaltimento del vecchio asfalto (croste bituminose e fresato). Non tanto per il Cantone: «Da anni stiamo decisamente puntando al riciclaggio e al riutilizzo di questo materiale». Ma ai cantieri gestiti dal Dt, si aggiungono quelli autostradali e molto del materiali che finisce nei depositi ticinesi proviene dai lavori dell’Ustra (Ufficio federale delle strade). E per questo ancora si deve fare capo a piattaforme per l’esportazione dell’asfalto vecchio: «L’obiettivo - dicono al DT - è di avere una sufficiente capacità di smaltimento interna al cantone. Ecco perché il Dipartimento si adopererà nella sensibilizzazione degli altri enti affinché adottino misure analoghe alle nostre». Sperando che, trattandosi di fonoassorbente, a Berna ci sentano.

Foto Davide Giordano
Guarda le 2 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
donzella 2 anni fa su tio
Auto elettriche rumorose? ma quali quelle cinesi.. ma per favore...
daniele77 2 anni fa su tio
@donzella Si parla di rumore delle ruote sull'asfalto, che come indicato sopra una certa velocità sovrasta quello del motore. Per questo che le auto elettriche fanno rumore.
gabola 2 anni fa su tio
Ti do ragione,prima a piangere per abbassare il.prezzo per il rumore di varie cose,stazione,strade o aereoporto,poi piangere per i sussidi per i vetri antirumore,mo anche le strade...se non vi piace il rumore esiste la campagna o le valli
albertolupo 2 anni fa su tio
@gabola Si fanno le cose perché ci sono delle regole, non perché si piange (v. sotto risposta a Ecthelion).
gabola 2 anni fa su tio
@albertolupo Certo,come dove vivevo in affitto una volta,all'inizio paghi poco perche c'era la ferrovia,che non disturbava piu di tanto,il padrone preso i soldi dei sussidi per i serramenti,aumento affitto,poi da un controllo ffs risultavano serramenti non propio antirombo,ora costruito casa in campagna,nessun rumore e il caro padrone ha venduto la casa ancora con la scritta vetri anti rombo(sempre inesistenti),i furbetti esistono e lo stato paga
albertolupo 2 anni fa su tio
Su Wikipedia è spiegato abbastanza bene. Si direbbe che effettivamente di 3db fa ca. il doppio di intensità sonora. È quello che ho sempre sentito dire, in effetti.
Equalizer 2 anni fa su tio
I dati di questo articolo mi sembrano un po' confusi, a scuola ci hanno insegnato che ogni 10 decibel in più raddoppia l'intensità del suono/rumore, ora qua si vuol far credere che con 3 decibel in meno dimezza l'intensità precedente? Ci sono forse delle formule ticinesi che non conosco?
Bandito976 2 anni fa su tio
D'accordo l'asfalto, ma ci sono vie dove il traffico é notevolmente aumentato. Dove vivo io non é il traffico a dare fastidio ma moto e auto con l'impianto di scarico manomesso e pertanto assordante e fastidioso.
Ecthelion 2 anni fa su tio
Scandaloso che questi investimenti siano finanziati dallo Stato. Uno si acquista una casa vicino alla strada e la paga poco (oppure riceve un indennizzo per esproprio quando viene costruita la strada), e poi gli sussidiano anche le finestre insonorizzanti o l'asfalto. Scandaloso
daniele77 2 anni fa su tio
@Ecthelion da quando una casa vicino alla strada costa poco? non dire fesserie. inoltre se ti costruiscono una strada davanti casa mica ti danno un indennizzo. ma dove vivi? scusa ma è scandaloso invece che ci sia chi ragione come te.
albertolupo 2 anni fa su tio
@Ecthelion La Legge dice che il detentore di un impianto che fa rumore (oltre i limiti previsti) è tenuto a risanarlo. In determinate circostanze, quando il risanamento è tecnicamente impossibile, o credo anche i costi-benefici non sono dati, non si risana l'impianto, ma si pagano le misure per mitigare gli effetti negativi (v. finestre).
albertolupo 2 anni fa su tio
@daniele77 Anzi, se ti fanno una strada nuova vicino a casa, potrebbe essere motivo per chiederti di pagare i "contributi di miglioria".
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-11-25 08:36:43 | 91.208.130.89