AM Suisse Ticino
Premio Metallo 2017: a sinistra Elia Brusadelli, a destra Sachia Bibba
GIUBIASCO
30.05.2018 - 09:030

AM Suisse Ticino: Premi, LIA e commesse pubbliche

Si è svolta lo scorso 25 maggio l’assemblea annuale dell’associazione mantello

GIUBIASCO - La situazione LIA e la revisione della Legge sulle commesse pubbliche sono state al centro delle discussioni nel corso dell’ultima assemblea annuale di AM Suisse Ticino, svoltasi a Giubiasco venerdì scorso.

Nel mirino è finito lo «sconcertante atteggiamento assunto dal Consiglio di Stato» che, ha indicato il presidente Piergiorgio Rossi, «non solo ha prevaricato il suo ruolo istituzionale di organo esecutivo (e non legislativo), ma ha pure dimostrato un’assoluta mancanza di rispetto nei confronti degli organismi direttamente coinvolti».

Alcune perplessità sono state sollevate anche in materia di commesse pubbliche, dove - sottolinea AM Suisse Ticino - «diverse modifiche di legge e del regolamento sono state portate avanti unilateralmente dalle Autorità nonostante il chiaro parere contrario» espresso dall’associazione mantello e dall’Unione Associazioni dell’Edilizia. Tra gli aspetti più criticati del regolamento l’eliminazione dei titoli superiori all’AFC, il criterio della responsabilità sociale, la validità e l’abolizione di alcune dichiarazioni, la carenza nelle verifiche e nella vigilanza e l’eccessiva libertà concessa in ambito di applicazione.

Non sono però mancate le note positive all'ordine del giorno. In particolare per l’importante lavoro svolto presso il Centro professionale AM - attivo nella formazione di apprendisti nei settori delle metalcostruzioni e della tecnica agricola (meccanici).

L’evento si è infine concluso, come di consuetudine, con la presentazione dei progetti vincitori del “Premio Metallo AM Suisse Ticino”, riconoscimento istituito dall’associazione in collaborazione con il Dipartimento ambiente costruzioni e design SUPSI di Trevano e volto a promuovere in modo significativo l’utilizzo del metallo nella costruzione civile e industriale. I vincitori ex aequo per l'anno accademico 2017 sono stati Elia Brusadelli per il progetto “Il Pardo – Copertura rotonda al castello, Locarno” e Sacha Bibba per il progetto “Una traccia nella corte – Passerella museo cantonale d’arte”.

Tags
am
ticino
am suisse
am suisse ticino
suisse ticino
commesse pubbliche
commesse
lia
associazione
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-12-12 18:14:34 | 91.208.130.86