Tipress
CANTONE
24.04.2018 - 06:020
Aggiornamento : 10:09

Ferrovia Mendrisio-Varese: 180 treni soppressi nei primi 100 giorni

Sono circa 3’000 i viaggiatori che giornalmente viaggiano sulla tratta inaugurata all’inizio di quest’anno. FFS: «Cifra incoraggiante destinata ad aumentare»

MENDRISIO - Nei primi cento giorni della linea ferroviaria Mendrisio-Varese, i passeggeri hanno dovuto fare i conti con la soppressione di circa 180 dei 5’000 treni pianificati nei soli giorni feriali (percentualmente è saltato il 3,5% dei collegamenti). Singole cancellazioni erano state registrate a gennaio, nelle prime settimane di esercizio. Allora si trattava in particolare di alcuni problemi tecnici e di gestione.

Neve e scioperi a marzo - Ma sono poi bastate tre singole giornate di marzo a fare alzare (e di molto) la media, con ben 120 collegamenti soppressi. Dapprima con la decisione dell’infrastruttura ferroviaria italiana RFI, lo scorso 1. marzo, di dimezzare l’offerta commerciale sulla linea a causa di previste forti nevicate (e sono così saltati trenta collegamenti). Due scioperi del personale Trenord hanno poi portato, l’8 e il 26 marzo, a complessivamente un’altra ottantina di soppressioni.

«Informazione tempestiva» - «Eventi del genere sono possibili e purtroppo non dipendono dall’impresa di trasporto TILO» ci dice Patrick Walser, portavoce FFS, spiegando che in questi casi l’obiettivo è di permettere alle persone coinvolte di poter ripianificare il viaggio senza essere presi alla sprovvista. Si parla dunque di informazione sempre tempestiva in relazione a scioperi ed eventuali fasce di garanzia.

Puntualità verso il 90% - Sul fronte della puntualità, sempre nei primi cento giorni di esercizio si registra un tasso di poco inferiore al 90%. Nello specifico, i treni delle linee S40/50 in orario a Varese sono superiori all’87% (da notare che in Italia l’obiettivo è di giungere a destinazione entro cinque minuti di ritardo). A Mendrisio invece la percentuale è dell’88% (e sul lato svizzero il treno è puntuale se arriva entro tre minuti di ritardo).

Più problematica la Chiasso-Milano - C’è più preoccupazione per la puntualità sul ramo verso Chiasso-Milano, «dove, per diverse cause, non stiamo garantendo un servizio di qualità» sottolinea il portavoce FFS. Misure di miglioramento sono pertanto in discussione con i committenti Cantone Ticino e Regione Lombardia, le imprese di trasporto ferroviario, e i responsabili delle infrastrutture italiana e svizzera.

Numero di passeggeri «incoraggiante» - Sono comunque circa 3’000 i viaggiatori che ogni giorno percorrono la tratta ferroviaria Mendrisio-Varese, in particolare negli orari di punta (quindi tra le 6 e le 8 del mattino, e dopo le 17). «Considerando che la linea è una novità assoluta e che è in esercizio da poco più di tre mesi, i dati sono sicuramente incoraggianti» afferma Walser. «TILO è convinta che queste cifre siano destinate a crescere nei mesi e negli anni a venire».

Dal 10 giugno fino a Malpensa - Ora la prossima tappa è il prolungamento della linea S40 fino all’aeroporto di Malpensa, confermato per il prossimo 10 giugno. «Questo collegamento in pratica sostituirà i treni che attualmente circolano fino a Malpensa ma via Luino-Laveno Mombello-Gallarate». Treni che già ora registrano una puntualità in arrivo all’aeroporto superiore all’85%, transitando sulla linea Luino-Gallarate che è a binario unico.

1 anno fa La Mendrisio-Varese è realtà
1 anno fa Incubo in carrozzina sul treno per Varese: «Fermo in stazione 5 ore. Di notte»
1 anno fa Porte aperte da Mendrisio a Varese, ne approfittano in 10mila
Commenti
 
rojo22 1 anno fa su tio
Ma perché la geniale idea di sopprimere la Cadenazzo - Malpensa???
ctu67 1 anno fa su tio
e num a pagum !!!
ctu67 1 anno fa su tio
un successo preannunciato insomma !!!
tip75 1 anno fa su tio
viva Giosy tour!
Lourmarin 1 anno fa su tio
@tip75 Articolo non completo a livello informativo. Infatti l'utenza ticinese tutta e non solo sottocenerina non subisce solo le conseguenze delle suppressioni di treni ma pure quelle dei ritardi dei treni da Varese e da Como-Milano di cui si parla meno. Chi come me i primi giorni osava dubitare della nuova linea Varese Como via Mendrisio veniva duramente criticato. Ora i fatti dimostrano che l'unica soluzione è quella di ripristinare i tilo diretti stabio Lugano e chiasso Lugano. E chi vuole andare diretto da Varese a Como cambi treno a Mendrisio e non il contrario. Perché di fatto si tratta di una linea italiana in svizzera e finché l'affidabilità da parte italiana non migliora non capisco perché volerne e doverne subire le conseguenza. Ciò detto in Italia specialmente sulle grandi linee ci sono ottimi servizi. Ma i collegamenti Ticino Lombardia da decenni sono problematici. Ed è nel totale non rispetto dei loro e nostri utenti che i politici sembrano voler continuare su questa strada
Mattiatr 1 anno fa su tio
@Lourmarin Preciso e perfetto!
Danny50 1 anno fa su tio
A la tagliana
Massimodragon220476 1 anno fa su tio
Ma non è possibile poter fare 1 galleria così da poter raddoppiare la linea Cadenazzo Luino Gallarate Malpensa? Oppure vogliono smantellare del tutto la linea Cadenazzo Luino Gallarate Malpensa?
curziocurzio 1 anno fa su tio
@Massimodragon220476 Il servizio Cadenazzo Malpensa, viene sopppresso, quindi dal locarnese per arrivare alla Malpensa 3 cambi di treno (le valige sono un DETTAGLIO) e 2 1/2 ore minimo di viaggio. Senza contare che il servizio Bus da Bellinzona sarà soppresso (doppione)
hcap76 1 anno fa su tio
@Massimodragon220476 Se cè la volontà quasi tutto è possibile,comunque parlando di una ipotetica galleria..bisognerebbe tener conto delle tempistiche svizzera/italia (studi,progetti,ricorsi, ecc ecc) in più si rischierebbe di aspettare anni e anni prima di veder realizzata un opera come quella che hai proposto che non è da poco,e non dimentichiamo poi che,se dal lato svizzero dovesse procededere tutto abbastanza velocemente,dal lato italiano avrei qualche dubbio a riguardo e quasi sicuramente si riproporrebbe uno scenario tipo stabio arcisate...
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-07-18 03:07:24 | 91.208.130.87