ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
34 min
«Così ti curo grazie all'aiuto di un cavallo»
Aiutare disabili e anziani con l'ausilio di cavalli e cani in una serie di attività terapeutiche per mente e corpo.
CANTONE 
1 ora
Meno parti prematuri nella bolla del lockdown
Le risposte della dottoressa Petra Donati-Genet ai molti dubbi che assillano le mamme
CUGNASCO
1 ora
Infarto in casa, salvato da due idraulici-eroi
È successo a Cugnasco. Un 73enne soccorso dalla Rega, ma provvidenziale l'intervento di due "eroi per caso"
BELLINZONA
1 ora
In Ticino si studia la cura per il Covid
Novanta pazienti avranno la possibilità di assumere un farmaco ormonale che viene usato contro il tumore alla prostata.
LUGANO
9 ore
Una petizione contro l'autosilo da 400 posti auto alla stazione FFS
Nel contempo viene chiesto che in quel luogo siano realizzate aree verdi e piantati alberi
BLENIO
10 ore
Agricoltore perde la vita dopo una caduta
L'uomo è deceduto sul posto a causa delle gravi ferite riportate
LOCARNO
11 ore
Il Cisa rimanda la consegna dei diplomi
La cerimonia era in calendario per mercoledì 21 ottobre
CASTEL SAN PIETRO
11 ore
Tre contagi in una casa per anziani
L’Ufficio del medico cantonale è in contatto con la direzione per seguire l’evoluzione della situazione
MINUSIO
11 ore
Quarantena per una classe delle medie di Minusio
Per gli altri studenti dell'istituto l'attività prosegue normalmente
FOTO E VIDEO
QUARTINO
12 ore
Centauro a terra, disagi tra Contone e Quartino
Il motociclista ha riportato ferite di media gravità.
CANTONE
12 ore
Gli ospedali chiedono l'aiuto della Protezione Civile
Dei militi sono già operativi presso la clinica Moncucco, il San Giovanni di Bellinzona e La Carità di Locarno.
CANTONE
13 ore
Film Festival Diritti Umani, la nuova formula è un successo
Diversi i sold-out e parecchio pubblico, anche giovani per la settima edizione della rassegna diffusa sul territorio
CANTONE
13 ore
Elezione del Giudice di pace supplente, ecco le candidature
Tre i nominativi per il Circolo di Lugano Est.
SANT'ANTONINO
13 ore
Fuggono con 4 motoseghe, il colpo va a segno a metà
Due ladruncoli si sono introdotti all'Agrar Shop Ticino tentando il "colpaccio".
CANTONE
14 ore
Bellinzona adatta le disposizioni anti-Covid
Il personale dell’Amministrazione cantonale dovrà indossare la mascherina ogni volta che lascerà la postazione di lavoro
LUGANO
14 ore
Allo sportello ora ci vai solo con l'appuntamento
Introdotto l’obbligo di appuntamento per tutti gli sportelli dell’Amministrazione
FOTO
CEVIO
14 ore
Gli alpi di Vallemaggia in bella mostra
Alla popolazione è stato presentato uno spaccato dell'attività nel corso della giornata "Autunno in Vallemaggia"
CANTONE
15 ore
Siro Quadri è il nuovo Giudice del tribunale d’appello
Il Gran Consiglio ha eletto a scrutinio segreto l’attuale pretore del Distretto di Vallemaggia
CANTONE
16 ore
«La politica di Gobbi sui permessi è una minaccia per tutti»
Unia dice no al blocco delle autorizzazioni per le agenzie di sicurezza
VEZIA
16 ore
Così è cambiato il sistema bancario ticinese in 100 anni
A Villa Negroni un convegno storico per festeggiare i 100 anni dell’’Associazione Bancaria Ticinese
BELLINZONA
17 ore
Quartiere di Giubiasco, chiusura totale a tappe
Dei lavori di pavimentazione interesseranno via Pedevilla e si protrarranno fino al 6 di novembre.
MAROGGIA
17 ore
Svegliato sul treno, si becca pure un pugno in faccia
Una «scena surreale» quella avvenuta su un Tilo. Protagonista un viaggiatore e un gruppo di ragazzi "su di giri".
CANTONE
18 ore
«La mascherina serve anche in quarta media»
L'Mps punta il dito contro il Decs. E con una mozione chiede una serie di misure urgenti
CANTONE
19 ore
Cambio alla testa del Partito Operaio Popolare
Gianfranco Cavalli è subentrato a Leonardo Schmid nel ruolo di segretario politico
CANTONE
19 ore
Il tennis vincente del primario dell'Eoc
Trasferta vittoriosa per Alessandro Cianfoni che è stato in passato campione svizzero di tennis in carrozzina
LOSONE
20 ore
Conferiti i riconoscimenti al merito civico e sportivo
Sportivi ricevuti dal Municipio nella cerimonia comunale. Riconoscimento civico allo stilista losonese Rafael Kouto
LUGANO
20 ore
Il miglior ricezionista verrà eletto a Lugano
La 26esima edizione del concorso Trofeo Bucherer si terrà quest'anno all'Hotel Villa Castagnola
CANTONE
21 ore
Un anno positivo per il trasporto pubblico
I dati che riguardano la mobilità cantonale mostrano un incremento dei chilometri percorsi sui treni regionali.
CANTONE
22 ore
Covid in Ticino: un morto e quattro ricoveri
I dati aggiornati dall'ufficio del medico cantonale. In calo i positivi al tampone, ma il bilancio si aggrava
LUGANO
22 ore
Tutti i "numeri" del Möbius 2020
Grande successo per la prima versione digitale della rassegna multimediale. Ecco i vincitori.
CANTONE
1 gior
Isteria da Covid, e il dottore va in crisi
Pazienti spaventati, medici di famiglia sull’orlo della crisi di nervi. L'analisi del presidente dell’Ordine.
FOTO
CONFINE
1 gior
Incastrato al confine dalla camicia gonfia
L'uomo aveva precedenti per contrabbando da e verso la Svizzera
LUGANO
1 gior
Il Natale è a rischio? «Faremo di tutto per salvarlo»
Si avvicina il primo Natale di pandemia. E potrebbe essere molto triste. La Città di Lugano e Ticino Turismo reagiscono
FOTO
COLLINA D'ORO
1 gior
Il pane fatto in casa ora è anche self-service
In Riva Cantonetto è comparso un banchetto con delle pagnotte fresche.
FOTO E VIDEO
LOCARNO
1 gior
Fiamme in albergo: 150 ospiti sfollati
Il rogo è scoppiato nella serata odierna in una stanza dell'Hotel Arcadia di Locarno
CANTONE
1 gior
Memorie dell'anno in cui arrivò il Covid
Il coronavirus ha stravolto la nostra quotidianità e il progetto Corona-Memory.ch vuole raccontare questo fenomeno
LUGANO
1 gior
Un'altra classe in quarantena
La decisione è stata presa dopo la positività al Covid-19 riscontrata in due allievi.
CANTONE
1 gior
Altre classi in quarantena? «Ci vuole l'obbligo di mascherina»
Secondo un'interrogazione leghista il provvedimento andrebbe adottato anche per gli allievi delle scuole medie
CAMORINO
1 gior
Niente più carnevale dopo 40 anni: «Mancano gli stimoli»
Il gruppo "I Bofagnoc da Camurin" ha deciso di rinunciare definitivamente all'organizzazione, non solo per il 2021.
VERZASCA
1 gior
Elezioni comunali: 4 su 5 per l'Unione Verzaschese
La lista civica ha conquistato quattro seggi in Municipio. Un seggio per Acquaverde, zero per il Gruppo Verzasca 2020.
CANTONE
1 gior
Aggregazioni: un progetto naufraga, l'altro è da analizzare
Il bilancio del Dipartimento delle istituzioni dopo le due consultazioni odierne.
CANTONE
1 gior
Val Mara (non Basso Ceresio): il nuovo Comune non fa l'unanimità
La popolazione di Maroggia, Melano e Rovio ha approvato il progetto aggregativo. Quella di Arogno ha detto no.
CANTONE
1 gior
Medio Vedeggio: Gravesano dice "no"
Per il 55% dei cittadini l'aggregazione di Bedano non s'ha da fare
CANTONE
1 gior
Altri 150 positivi al Covid in Ticino
Da inizio settimana sono 597 i nuovi casi di Covid-19 registrati nel nostro cantone.
CANTONE
1 gior
Un'iniziativa per salvaguardare i diritti del paziente
A chiederne la promozione, nel settore sociosanitario sussidiato, è Raoul Ghisletta assieme ad altri firmatari.
FOTO
MERIDE
1 gior
Sottotetto in fiamme in via Peyer
L'incendio è divampato questa mattina attorno alle 8.30
CANTONE
1 gior
La prossima settimana? Grigia ma non così fredda
MeteoSvizzera prevede un rialzo delle temperature minime
MAGGIA
2 gior
Maggia, altri 10 positivi in casa anziani
Gli ospiti contagiati alla Don Guanella si trovano in isolamento. La diffusione del virus è circoscritta a un solo piano
FOTO
BELLINZONA
2 gior
Scontro all'incrocio: due feriti
L'incidente è avvenuto questo pomeriggio a Giubiasco
LUGANO
2 gior
«Il pronto soccorso deve riaprire»
Un presidio, questo pomeriggio a Viganello, ha rilanciato le richieste della petizione
LUGANO
28.03.2018 - 14:090
Aggiornamento : 16:36

Blitz in ufficio, Philipp Plein: «Amiamo Lugano, ma questo atteggiamento ci preoccupa»

Il noto stilista stigmatizza il comportamento dell’Ispettorato del lavoro «particolarmente aggressivo». Mangiavano una pizza a tarda sera. «Lugano a quell’ora offre poco in fatto di ristorazione»

LUGANO - «Non sono i controlli il problema, ma la modalità con cui sono stati effettuati». Philipp Plein è di fretta. Sta salendo su un aereo, ma ha voluto ugualmente offrire una dettagliata precisazione circa lo sfogo affidato ai social dopo l'ennesimo controllo dell'Ispettorato del lavoro.

Prima di tutto ha voluto ricordare che, assieme a lui nello stabile di Lugano, ieri sera erano presenti dei fornitori italiani: «Erano venuti per discutere la collezione, presentare materiali, prototipi e prodotti di questo genere. Purtroppo - sottolinea lo stilista - Lugano offre limitate possibilità di ristorazione esterne a quell'ora. I fornitori dovevano rincasare e, nell'esercizio di una normale ospitalità, abbiamo deciso di offrire loro da mangiare».

Da qui le pizze messe a disposizione: «Il tutto per un'occasione conviviale - aggiunge Plein -. Il problema si è presentato con l'intervento delle autorità, particolarmente aggressivo. Ci hanno intimato di lasciare l'ufficio».

Per lo stilista non era necessaria quella modalità per un controllo: «Il mio stabile è interamente a vista. Siamo assolutamente trasparenti. Nessuno voleva nascondere niente». Riguardo le ripetute segnalazioni di chi afferma di vedere sempre le luci accese nei suoi locali precisa: «È quantomeno superficiale giudicare gli orari di lavoro dall'illuminazione degli uffici. Le luci sono accese giorno e notte per rendere visibile la postazione. Gli orari di lavoro sono monitorati tramite un controllo automatizzato di ingressi e uscite. Per un'ispezione non c'è bisogno di questo tipo di scene».

Plein assicura l'assoluto rispetto degli orari dei propri collaboratori: «Non si verifica quasi mai che ci siano dei dipendenti al di fuori degli orari di lavoro». Quindi non nasconde la propria delusione: «L'atteggiamento coercitivo delle autorità ci ha indignati e danneggiati. È quantomeno triste da parte di autorità che vogliono rendere Lugano una destinazione attrattiva per gli affari. Comprendiamo la necessità di fare delle verifiche, ma intervenire in piena notte, manu militari, in presenza dei fornitori ci lascia interdetti».


Lo stilista teme per il suo lavoro e gli investimenti futuri: «Amiamo Lugano, ma siamo molto preoccupati da questo tipo di attitudine. Stiamo cercando di installare in Ticino tutte le funzioni del mondo della moda, dallo showroom all'e-commerce. Siamo l'unico marchio che vuole realmente fare questo a Lugano. Abbiamo preso ulteriori 1000m2 di shoowroom per presentare ai clienti che arrivano da tutto il mondo i nostri lavori. Questo viene fatto in un limitato periodo dell'anno. Se il cliente è in ritardo o ci sono imprevisti è necessario poter assicurare flessibilità. L'e-commerce, inoltre, richiede assistenza clienti anche nel weekend. Ma per il momento non abbiamo ottenuto i necessari permessi per assicurare questo tipo di attività. Si vuole essere davvero attrattivi? Bisogna comprendere anche i nostri bisogni».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Raphael Wahrenberger 2 anni fa su fb
?
Goldfinger 2 anni fa su tio
Il diavolo veste Plein
Andrea Vianello 2 anni fa su fb
classico che a lugano non c'è niente da fare di solito...
Zahra Rusconi 2 anni fa su fb
La legge svizzera deve essere per tutti uguale!!!Non importa il nome!! Ed é giusto che venga rispettata !!
Pino Perugino 2 anni fa su fb
Mandiamo via tutti tanto le tasse le paghiamo noi umili servitori del sistema poro ticino con le teste che si ritrova???
Sara Targa 2 anni fa su fb
O
Riccardo Burdino 2 anni fa su fb
???
Goran Jankov 2 anni fa su fb
Non dovevi mangiare così tardi quella pizza li, dopo come fai a dormire.
Jacqueline Madsen 2 anni fa su fb
Se hanno fatto un controllo significa che qualche dipendente ha segnalato il problema. Chi viene in Ticino deve seguire le regole!
Michele Bignasca 2 anni fa su fb
Filippo il Pieno
Patrycja Karbowiak-Ceriani 2 anni fa su fb
Giulia Rezzonico Solomon Arnaboldi
Dragon76 2 anni fa su tio
Che paradossi. Lo Stato spalanca le porte agli schiavi (frontalieri) e poi dice che non possono fare gli schiavi. Roba da socialisti.
Andrea Insolia 2 anni fa su fb
Ma se si sta così male in quella azienda, oppure vengono sfruttati e sottopagati perché non denunciano? Mah..
Jacqueline Madsen 2 anni fa su fb
Forse il controllo c'è stato perché qualcuno ha denunciato?!. Di solito non vanno a caso!
Francesca Como 2 anni fa su fb
Lavorare a ore quando ti chiamano, a casa quando ti mandano, ore in più non pagate... Paghe da fame!Se ti va bene è così, senò te ne vai: basta scandalizzarsi! In Ticino, in molte " ditte- fabbriche" è la prassi! Lo sanno tutti, ma nessuno - autorità in primis - fanno niente ! ne sento tutti i giorni! Uno schifo!
Andrea Giacomini 2 anni fa su fb
Bhe se c’è stato un controllo ... qualcuno ha reclamato! Non fanno di certo visite di cortesia
Katja Patuzzo Pellini 2 anni fa su fb
Regole e leggi da rispettare vanno bene, ma davvero questo è il modo? Alla prima, seconda avvertenza ci si comporta così? Ammonire va bene, ma un po’ di civiltà! Io sono per un approccio d altro tipo! È la perseveranza che va condannata!
Alessandro Rizzo 2 anni fa su fb
Grande Philipp diglielo te !!
navy 2 anni fa su tio
Tutta sta gente AMA LUGANO ed il TICINO fintanto che fanno i loro PORCI COMODI. Ricordate GIORGIO ARMANI a Mendrisio? Fintanto che possono guadagnare diventando milionari sul poco o niente, OK. Quando finiscono le varie agevolazioni fiscali se ne vanno! Colpa loro? In parte ma soprattutto colpa della politica che vede sempre e solo imprenditori onesti mentre, oggigiorno, sono per una sempre maggiore fetta degli sfruttatori come questo piscello ritratto in foto!
Massimo Frassi 2 anni fa su fb
Dal lato non mediatico, pertanto libera opinione...chi è sveglio non lavora per le autorità, lavora per se e per i propri interessi. Chi esercita invece la funzione di controllore o è più furbo o si autocastra. Qui da noi purtroppo, legge o non legge, non si è all'altezza e non riconosciamo questa debolezza per rafforzare gli scenari. Per me è un dipinto puerile di come le amministrazioni e le autorità non sanno fare...
Shendrit Shkodriqi 2 anni fa su fb
Ma che asino..
Sol Adelaide Scerpella 2 anni fa su fb
Didi Carr
Giorgio Cerri 2 anni fa su fb
Ma la smetta di scrivere idiozie. La pizza non se la sara' mica preparata lui stesso!
dxbuae 2 anni fa su tio
Il mondo della moda (fatto di orari impossibili, concorrenza spietata e orari sregolati) collima poco con il mondo piccolo borghese di un Ticino che vive pensando al secondo e terzo pilastro e al premio della cassa malati con o senza complementare. Due mondi, due modi di vivere che non si troveranno mai. Le sceneggiate dei sindacalisti? Fanno sorridere, chissa' se hanno trovato gente incatenata alla scrivania paragonabile agli schiavi delle piantagioni...
centauro 2 anni fa su tio
@dxbuae Allora fatti assumere da lui visto che "collima" con il tuo pensiero! magari tu sei uno di quelli con il posto di lavoro statale tranquillo e ben remunerato che critica gli altri...
Kevin Cescotta 2 anni fa su fb
Beh.. Si erano trovati per inventare la nuova bomba con la maglia del lugano per la prossima stagione ???
Carolina Botta 2 anni fa su fb
Si adatterà poi anche lui alle leggi locali.
Mauro Mantovani 2 anni fa su fb
Penso che i lavoratori preferirebbero mangiarla a casa la pizza
Jeyjey Vette 2 anni fa su fb
e diamogli spazio a sto prepotente...
Nunzia Conte Iorio 2 anni fa su fb
Scusate. Il mio pensiero pensavo era un altro. Argomento ?
Lorena Quadri 2 anni fa su fb
Hanno fatto benissimo dovrebbero esserci ancora più controlli per i furbi.......
Giuliano Mussi 2 anni fa su fb
porracci loro .. lavorano talmente tanto che sono costretti a magnasse una misera pizza
Sylvia Airoldi Pirovano 2 anni fa su fb
e..magari questo signore lavora in mezzo a un branco di pecore...?????
Oliver Bondini 2 anni fa su fb
Gnúrant
Bär 2 anni fa su tio
Se ti arriva la polizia a casa tua, qualcosa avrai combinato, No?
Luca Civelli 2 anni fa su fb
A questo punto in Ticino potrebbero trasferirsi anche quegli imprenditori cinesi che gestiscono laboratori con annessi dormitori per i dipendenti dicendo che organizzano pigiama-party.
Elena Bignone 2 anni fa su fb
Bellissima !!!???
Moira Morard 2 anni fa su fb
?
Xochiquetzal Hernández Valle 2 anni fa su fb
Marco Ermeti 2 anni fa su fb
Chi è Philippe Plein???
Elena Bignone 2 anni fa su fb
Devo ammettere che è la prima volta che sento sto nome ..!
Ornella Guerra 2 anni fa su fb
Mai sentito..
Noemi Cattaneo 2 anni fa su fb
C’è anche al fox... uno stilista super tamarro... a mo di gusti rom... e molto caro... la copia volgare di mcqueen
Luca Civelli 2 anni fa su fb
Purtroppo molti imprenditori stranieri fuggiti dalle regole dei loro Paesi hanno preso la Svizzera per una specie di giungla dove tutto è permesso.
matteo2006 2 anni fa su tio
La flessibilità sul lavoro in determinati campi ci deve essere nel 2018 per forza ma ci vogliono anche delle regole e he vanno rispettate da tutti. Detto questo non si sa nulla in merito a questa storia, si sta sparando a zero sulle autorità come se fossero la causa di tutti i mali poi farsi "pubblicità" sui media gratis in questo modo è ormai prassi comune così da scatenare l'opinione pubblica prima che i fatti reali e completi escano alla luce del sole. Come ha detto l'OCST su un altro portale mi sa che così facendo si scoperchierà il pentolone così almeno avremo qualche dettaglio in più sulle reali condizioni di lavoro offerte e con questo anche avere una visione diversa dell'operato dell'ispettorato del lavoro.
Cristian Pasotti 2 anni fa su fb
Però i suoi contratti da 800 franchi van bene... innit?
patrick28 2 anni fa su tio
Ticino cantone di frustrati e sfortunelli che se la prendono con chi crea ricchezza ! FORZA PLEIN E FORZA LUGANO !
centauro 2 anni fa su tio
@patrick28 Ricchezza per le il suo portafoglio!!!! facile fare i soldi sfruttando i dipendenti....questo è SCHIAVISMO!!!!! perché non ti fai assumere da lui?
black swan 2 anni fa su tio
@patrick28 ricchezza per chi? magari mandi il tuo CV a Plein ti fai assumere e ne riparliamo tra qualche mese?
Nunzia Conte Iorio 2 anni fa su fb
Triste Lugano di sera??
Maurizio Roggero 2 anni fa su fb
Pizza connection!
dasz 2 anni fa su tio
mamma mia che lagne .... Vi da cosi fastidio la gente che lavora? Cosa c'è di male a fermarsi a mangiare in ufficio? se con fornitori o personale proprio non fa differenza! e restare più a lungo in ufficio? è una questione puramente tra datore di lavoro e impiegato. veramente triste questo allarmismo e controlli su orari di lavoro.
centauro 2 anni fa su tio
@dasz aaahhh beh! sono un imprenditore allora tutto mi è permesso! sfrutto chi sottopago e sono intoccabile!
comp61 2 anni fa su tio
@dasz no dasz non funziona cosi. Ci sono orari di lavoro da rispettare, permessi per lavori extra da chiedere ecc ecc. Il lavoro é sacro, come la salute dei dipendenti. Non penso che siano intervenuti per 2h di straordinario...
black swan 2 anni fa su tio
@dasz a me da fastidio la gente che mangia la pizza in ufficio alle 23:30 quando a me non è permesso :D
Sandra Rezzonico-Abderhalden 2 anni fa su fb
Esistono regole e vanno rispettate. I controlli coi tempi che corrono e con i malaffari che girano direi che sono il minimo. Se uno ha la coscienza pulita e nulla da nascondere non si sente disturbato dai normalissimi controlli che grazie al cielo ancora vengono effettuati qui da noi... bisogna smetterla di piagnucolare non è il Paese dei Balocchi questo, se bisogna controllare si controlla, punto e basta.
Edler Prinz 2 anni fa su fb
Infatti, se le autorità fanno dei controlli è perché girano delle voci o ci sono delle prove
Jonathan Bopp 2 anni fa su fb
Vorrei vedere se arrivano a cacciarti dalla tua ditta
Moira Morard 2 anni fa su fb
Jonathan Bopp tutti sono soggetti a controlli. Da noi son arrivati e coscienza pulita. Esistono leggi e CCL da rispettare. Gli straordinari van bene se rispettano il CCL, ma qui le segnalazioni ai sindacati dicono il contrario.. Uno non può, perché genera grandi utili, f@ttersene di queste regole. Poi vorrei vedere: genereremmo tutti grandi utili se pagassimo i dipendenti a 800 chf mensili! Ma è questo il futuro che vuole x i suoi figli? Una schiavitù legalizzata o assistenza a vita? No xché qui non vivi con quei soldi.. non sono queste le aziende da attirare nel cantone. Assumono a basso costo e legittimano schiavitù, non fan girare l'economia locale (xché nessun dipendente PP acquisterà in via nassa, al massimo una pizza di notte, x pranzo cibo da casa) Ma lei è al corrente che nel settore edile l'ispettorato ferma i cantieri finché non è tutto ok? Forse dovrebbero farlo in tutti i settori!
ilsapp 2 anni fa su tio
rrs......magari.....
ilsapp 2 anni fa su tio
Ha dimenticavo: e restateci!
Giuseppe Romano 2 anni fa su fb
Chissà dove vive Lei?
rrs 2 anni fa su tio
subito a giudicare... magari ha operai tutti ticinesi a 7000. Ma perche' parlare sempre a vanvera?
ilsapp 2 anni fa su tio
Sempre a campare scuse. Quando c'è violazione alle norme se ne devono sopportare le conseguenze . Non vI va bene? Tornate da dove siete venuti. O no?
Luigi Gitto 2 anni fa su fb
Ma qualcuno sa se i dipendenti erano così in disaccordo o controvoglia nell'essere in ufficio magari a lavorare su un progetto importante???? A nessuno di voi è mai capitato di dover completare o consegnare un lavoro e dover fare degli orari assurdi, magari dover lavorare tutta la notte, e magari non dover pensare ai soldi per aver fatto due ore in più??? A me è capitato parecchie volte.
Stefano Casalinuovo 2 anni fa su fb
Le segnalazioni le han fatte i dipendenti...
Mario Penco 2 anni fa su fb
Eh no purtroppo qui sono tutti dirigenti di alto livello e professionisti... Siamo noi gli ignoranti purtroppo ?
Gennarino St Andrew 2 anni fa su fb
“ progetto importante “ ? Si un cencio prodotto da schiavi in cina da vendere a dei gonzi a prezzo assurdo ?
Luca Civelli 2 anni fa su fb
Una nuova linea di mutande super tecnologiche?
Luigi Gitto 2 anni fa su fb
Non so, potrebbe essere qualsiasi cosa. Se la segnalazione l'hanno fatta i dipendenti allora è un'altra cosa, se invece sono stati consenzienti è un'altra.
Lucilla Ferrara 2 anni fa su fb
Luigi Gitto non so se in questo specifico caso è così: ma quando il lavoro è precario, anche se malpagato accetti un po’ tutto pur di tenerlo. Facile essere d’accordo quando il messaggio tra le righe è “se non ti va quella è la porta, di morti di fame come te c’è una fila lunga fino a Cremona disposta a fare quello che tu rifiuti”. Il Ticino è stato ridotto ad una sorta di provincia cinese da ditte e imprenditoria che del nosto Paese frega solo nella misura di esenzione fiscale e sfruttamento indecente dei lavoratori.
Edler Prinz 2 anni fa su fb
Devi chiedere a chi ci lavora o ci ha lavorato, mi sono informato ed in effetti è emerso che gli straordinari (non pagati) abbondano e i dipendenti non hanno opzione di scelta se vogliono tenersi il lavoro.
Luigi Gitto 2 anni fa su fb
Lucilla Ferrara ancora è solo l'inizio. Non abbiamo visto niente. Finché ci sono stati 3miliardi e mezzo di asistici e cinesi che mangiavano il loro piattino di riso in bianco l'Europa la faceva da padrona e dettava le regole del lavoro e dell' economia. Ora che le regole le dettano loro, sarà purtroppo impensabile poter essere competitivi con nostre regole, con i nostri diritti e con i nostri stipendi. Parlo da europeo e la Svizzera non potrà non essere coinvolta in questo processo. (Naturalmente spero di sbagliarmi).
Michele Marcaccini 2 anni fa su fb
La gelosia dei Ticinesi è talmente forte che li portano a versare le proprie frustrazioni verso questa gente che grazie al cielo c’è qui da noi... come per esempio l’accoglienza piena d’insulti data a Belen... vergognatevi
Stefano Casalinuovo 2 anni fa su fb
Secondo il sindacato Ocst sarebbe stato segnalato dai suoi dipendenti
Michele Marcaccini 2 anni fa su fb
Stefano Casalinuovo io parlavo in generale, non di questo caso, e comunque meglio che non dico cosa penso dei sindacati ?
Diana Meli 2 anni fa su fb
Io direi grazie al cielo sta pensando di andarsene! In Ticino e in Svizzera servono VERI imprenditori, non gente che sposta la sede della ditta in funzione del regime fiscale e assunzione di manodopera a basso costo!
Gennarino St Andrew 2 anni fa su fb
Diana Meli : esatto nessuna persona intelligente piangerà la sua partenza dal Ticino !
Led Swan 2 anni fa su fb
Diana Meli Giusto e soprattutto questi pseudo imprenditori che assumono personale a salari da schiavitù oppure raggirano il fisco e l'AVS dichiarando un salario per un impiego al 70% mentre che il dipendente lavora al 110% 8il salario rimane al 70% però...). Non mi riferisco a questo caso che manco conosco ma alle varie Gucci & Co.
Elena Bignone 2 anni fa su fb
Diana Meli ben detto Brava ???
Nadine Ferrari 2 anni fa su fb
Chi "parla in generale" spesso lo fa perché non è in grado di entrare in merito. E il merito, in questo caso, è lo sfruttamento dei lavoratori da parte di una specifica azienda: puoi provare il contrario, al di là delle molteplici segnalazioni dei loro stessi dipendenti? Se sì, contatta l'ispettorato del lavoro. Se no, faresti meno figure stando zitto.
Michele Marcaccini 2 anni fa su fb
Nadine Ferrari non vado avanti perchè sono troppo diretto
Nadine Ferrari 2 anni fa su fb
Michele Marcaccini Non sei troppo diretto: sei troppo generico. A "essere diretti" senza alcun argomento son capaci tutti.
Led Swan 2 anni fa su fb
Nadine Ferrari Mai pensato che esista il segreto professionale e non si può entrare nel dettaglio senza rischiare una denuncia per diffusione di informazioni coperte dal segreto d'ufficio?
Nadine Ferrari 2 anni fa su fb
Led Swan Vuoi forse dirmi che mister Marcaccini, che "Lavora presso Vegetare sul divano" e "Ha frequentato solo stronzi" è in possesso di prove che dimostrano la "gelosia dei Ticinesi" (perché è di questo e solo di questo che ha parlato) ma non può rivelarle perché contravverrebbe al segreto professionale? :D
Vesna Setek 2 anni fa su fb
Mi fa ridere pochi ristoranti che fanno pizza a questa ora! Quanto so si trova di sicuro e a Campione fino tre della mattina! Quindi? Ma?
Walter Ghidini 2 anni fa su fb
Prima di buttarsi a capofitto nei giudizi bisognerebbe avere anche l’altra versione e, cari giornalisti, anche prima di pubblicare. Capisco che la notizia messa così vada dritta allo stomaco e faccia pubblico quindi più clic, ma non spiega come stanno realmente le cose. Ulteriori dettagli sarebbero graditi, poi vediamo che faccina mettere.
Massimo Rovelli 2 anni fa su fb
Tio=clic. Che poi sia vero o no chissefrega ??
Moira Morard 2 anni fa su fb
Walter Ghidini esatto! Ennesimo monologo senza l'altra campana. Una domanda per tio: ma voi come avete fatto a sapere del controllo? Chi vi ha chiamati? E sulla base di quali documenti avete redatto ben 2 articoli oggi per questo controllo? Sulla base di quanto detto dal signore in questione o avete fatto domande anche ai dipendenti x la loro versione dei fatti? L'ispettorato del lavoro? No perché a parole siam tutti la regina elisabetta!
Lucilla Ferrara 2 anni fa su fb
Moira Morard forse in questo caso non è come pretende TIO ma il Ticino è talmente ridotto male che non sembra poi così impossibile...
Luca Bella 2 anni fa su fb
https://m.tio.ch/ticino/attualita/1249902/critiche-alla-filosofia-di-plein--produco--quindi-non-mi-dovete-controllare- Infatti.... :)
Diana Meli 2 anni fa su fb
Facile tenere dei cartoni mezzi finiti di pizza in ufficio e quando arriva un controllo fingere una pizzata anziché lavoro straordinario notturno non dichiarato e pagato. Ho lavorato in questo ambito e le paghe sono da fame e bisogna sempre essere pronti a scattare e a fare straordinario... tutto ha un prezzo, anche lo straordinario!
CarRent CarRent 2 anni fa su fb
Per persone frustate come te me l’unica soddisfazione è quella di Magiare una pizza con l’ispettorato del lavoro ! Fate voi l’imprenditori visto che siete più bravi ! Vergognatevi e portate rispetto per uno come PHILIPP
Giuliano Mussi 2 anni fa su fb
e tu cerca di portare rispetto a chi vive del suo lavoro e non achi vive del lavoro degli altri .. magari prova tu a lavorare in quel modo.. ganassa
Manuela Quattropani 2 anni fa su fb
accidenti!!!!tappeto rosso
Marti Marti 2 anni fa su fb
Philipp non rispetta i dipendenti ne ho conosciuti diversi. É uno sfruttatore. Manette per Philipp!!
Diana Meli 2 anni fa su fb
Tutto apparire a niente essere... francamente porto rispetto per le persone che coltivano il proprio io piuttosto che la collezione di selfie...
Edler Prinz 2 anni fa su fb
Esatto è quello che hanno detto anche a me
Andreas Margarone 2 anni fa su fb
Imprenditore sfruttatori che calpestano i diritti dei loro dipendenti sono il male di questo cantone e auguro a loro il fallimento!
Edy Schiapacassa 2 anni fa su fb
Concordo con Andreas Margarone!! Bravo!!! RITA
Fran 2 anni fa su tio
Va be. Al.di la dei modi aggressivi che nm si condivide. Ma....Sicuramente anche lui avrà solo impiegati ticinesi ad almeno 4'000. netti mensili..vero? Magari!
La Ivi 2 anni fa su fb
Ma fate qualcosa...non potete lasciar andare solo perchè ha soldi e fa comodo averlo qua...è cosi da sempre..orari assurdi...
Laila Berger 2 anni fa su fb
Fa comodo.. bisogna vedere quanto paga di tasse con tutti gli sgravi fiscali che avrà!
Laila Berger 2 anni fa su fb
Non lo so.. secondo me non pagano molto.. ma non lo sapremo mai.
Silvana Camozzi 2 anni fa su fb
Silvana CamozziCamozzi secondo te basta leggere questa industria e che la che paga più tasse hanno scavalgato le banche da che mondo e mondo i soldi se ha fatto cosi

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-20 08:04:45 | 91.208.130.85