Tipress
CASLANO
11.01.2018 - 15:500

Polizia cantonale e Guardie di confine unite nel Malcantone

I Corpi si sono incontrati oggi per definire le strategie operative future per migliorare la sicurezza della regione

CASLANO - Guardie di confine e agenti della Polizia cantonale lavoreranno sempre più a stretto contatto nel Malcantone nel prossimo futuro con l'obiettivo di consolidare la sicurezza nella regione.

Il Comando guardie di confine, i vertici del Reparto di Gendarmeria II luganese e i quadri del posto di gendarmeria di Caslano, si sono incontrati oggi per definire le strategie operative future. «L’analisi costante di informazioni e della situazione è un fattore determinante - viene spiegato in una nota - che permette d’impiegare giudiziosamente le forze nel terreno. Specialmente quando le risorse sono limitate per differenti fattori». Le operazione congiunte tra i due Corpi diventeranno quindi sempre più frequenti.

Un ruolo centrale nelle future strategie sarà inoltre ricoperto dalla sensibilizzazione dei cittadini, i quali - tramite puntuali e tempestive segnalazioni - costituiranno la vera «chiave della vittoria», permettendo alle autorità di intervenire puntualmente sul territorio.

Commenti
 
Findus 6 mesi fa su tio
Impiegare giudiziosamente non vuol dire spendere migliaia di soldi pubblici in ricognizioni aeree notturne perché mancano mezzi umani - fanti. Giudiziosamente vuol dire intanto che deve esserci una necessità proporzionata all’intervento, che è altamente invasivo, lede privacy e riposo di chi lavora o è malato, ma anche proporzionata in termini di costi, perché alla fine sono soldi pubblici! Non si possono spendere migliaia di franchi per ricognizioni a vuoto ad un titolo preventivo tutto da dimostrare. Ci dono tanti disoccupati o studenti. Impiegateli come fanti. Giudiziosamente vuole dire proporzionalità! E stavolta alla popolazione dovete delle spiegazioni.
Findus 6 mesi fa su tio
L’impiego giudizievole e la presa per i fondelli è stato dimostrato esattamente alle ore 21.45 ma non nel MALCANTONE bensì nel Mendrisiotto ... ma dai... con mezzi ad alta tecnologia “Falco1995”. Mezzo aereo telecomandato della quarta guerra mondiale, reduce dalla missione su Marte, in ricognizione contro centinaia, ma cosa dico migliaia (sennò che impiego giudizievole è ?) di ladri e immigrati pericolosissimi dotati, loro, dei più moderni gps per attraversare i semplici (?) boschi del Mendrisiotto.... rigorosamente in silenzio (gli immigrati) di notte.
Potrebbe interessarti anche
Tags
confine
guardie
guardie confine
strategie
malcantone
polizia cantonale
polizia
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES

Ultimo aggiornamento: 2018-07-19 11:51:24 | 91.208.130.87