ULTIME NOTIZIE Ticino
LUGANO
1 sec
«Ci sentiamo frustrati e impotenti»
Il disagio dilaga: Michele Bertini, capo dicastero sicurezza, commenta la fiaccolata per Matteo Cantoreggi. L’organizzatrice Sara Beretta Piccoli: «Si può fare di più»
FOTO E VIDEO
LUGANO
6 ore
«Serve un nuovo Skate Park, altre pezze non hanno senso»
Le anime di ieri, Yari Copt, e di oggi, Daniele Stamerra, evidenziano i pesanti acciacchi della struttura. Alla Città, da sempre collaborativa, gli skater chiedono una nuova "area street"
BELLINZONA
7 ore
Ecco i nomi del PLR per le Comunali
L’assemblea straordinaria della Sezione PLR di Bellinzona ha approvato il programma di legislatura e designato i candidati per le elezioni del prossimo 5 aprile
CANTONE/SVIZZERA
7 ore
Marco Romano nel Forum per l'italiano in Svizzera
Il consigliere nazionale ticinese sostituisce così Roberta Pantani
LUGANO
7 ore
Scontro tra auto e scooter a Viganello
L'incidente si è verificato attorno alle 21.30. Il motociclista avrebbe riportato ferite
FOTO
LUGANO
8 ore
Lacrime ed emozioni: fiaccolata per Matteo
Un momento di riflessione per il trentacinquenne ucciso lo scorso 17 dicembre alla pensione La Santa di Viganello. Diverse le persone presenti
BELLINZONA
8 ore
I candidati PPD in corsa per il Municipio
Presentata la lista per le elezioni comunali nella capitale
LUGANO
8 ore
«Nella sezione PPD di Lugano c’è maretta»
Si è dimesso Luca Campana, membro dell’Ufficio presidenziale e responsabile comunicazione
CANTONE
10 ore
Per Pompeo non abbiamo pagato noi
Vitta ha risposto oggi in Gran Consiglio all'Mps: «La visita l'ha organizzata il DFAE, che si è assunto tutti i costi»
CANTONE
10 ore
«Il bunker di Camorino non si chiude»
De Rosa davanti al Gran Consiglio risponde alla richiesta sollevata questa estate, quando i giorni di canicola hanno messo a dura prova gli asilanti
CANTONE
10 ore
Via libera alla progettazione della galleria di Ascona
Il Gran Consiglio ha approvato la richiesta di credito
CANTONE
10 ore
La gestione alla Cinque Fonti entra in aula con il Gran Consiglio
Raffaele De Rosa risponde alle domande dell'interpellanza di Matteo Pronzini sulla casa anziani. Ma il Parlamento rifiuta di aprire una discussione generale
TICINO
04.06.2007 - 16:480
Aggiornamento : 13.10.2014 - 14:02

Emergenza idrica, anche limitazioni all'uso dell'acqua per piscine private tra le proposte dei Verdi

BELLINZONA - Della mancanza di acqua potabile finora non se ne è accorto nessuno. Il gesto è semplice e naturale, ma non scontato: aprire un rubinetto d'acqua. Da qualche anno ormai metereologi, esperti e agricoltori denunciano l'aumento del deficiti di precipitazioni atmosferiche. Il deficit si aggrava e il pericolo di emergenza di deficit idrico è sempre più concreto e rappresenta per un problema nuovo da affrontare.

Nella mozione presentata dai Verdi Canonica, Maggi, Gysin e Savoia, si ripercorrono le crisi ambientali che le nostre società hanno già conosciuto e affrontato. L'inquinamento delle acque ad opera dei detersivi ai fosfati negli anni 60, le diossine degli inceneritori negli anni 80, l'inquinamento da ozono e polveri sottili dovuti ai carburanti fossili e non da ultimo, il problema del buco dell'ozono.

Per far fronte a questi problemi le autorità hanno sempre aspettato troppo, spesso sottovalutando la situazione. Ma questa volta bisogna prendere sul serio la situazione anche perché siamo vicini al punto in cui l'offerta di acqua calante si scontrerà con richieste conflittuali da parte degli utilizzatori.

I bisogni di acqua potabile per usi domestici "risulteranno in contrarsto con le esigenze dell'agricoltura, le quali saranno pure in contrasto con quelle del turismo inveranle che ricorre ai cannoni da neve artificiale, mentre i bisogni dell'industria idroelettrica penalizzeranno tutti gli altri".

Prima che il problema idrico si aggravi, il Gran Il Gran Consiglio della Repubblica e cantone del Ticino propone dunque al Consiglio di Stato di elaborare un catalogo di misure atte ad affrontare sul medio-lungo termine le emergenze connesse con la crisi idrica presente e, soprattutto, futura. In particolare:

1. La promozione di un uso parsimonioso dell’acqua potabile per usi domestici, diffondendo i limitori di flusso per i rubinetti, insegnando agli allievi delle scuole a non sprecare una risorsa preziosa, limitando drasticamente il consumo di acqua potabile per giardini, orti e soprattutto piscine

2. La precauzione verso strutture ricreative tipo “acquapark” che abusano dell’acqua potabile e consumano energia, se non è previsto il riciclo ecologico dell’acqua, l’uso di energie rinnovabili.

3. L’innevamento artificiale per gli sport invernali dev’essere autorizzato solo in caso di estrema necessità e se ricorre a riserve d’acqua meteorica; i cannoni da neve hanno un peso importante a livello di tutto l'arco alpino e sarebbero da proibire completamente per via dell'impatto non solo sul consumo idrico, ma anche su quello energetico e a causa del problema additivi, misure di sistemazione meccanica dei pendii e conseguenza sulla diversità vegetale dovute al diverso peso della neve artificiale. Inoltre la loro sostenibilità economica cesserà di esistere se la temperatura salirà ancora (interessante a proposito il rapporto OECD " Climate change in the European Alps - Adapting winter tourism and natural hazards management, February 2007).

4. La promozione, in agricoltura, ma anche nell’edilizia privata, pubblica e industriale, del recupero delle acque meteoriche che possono essere usate per l’irrigazione, per gli impianti sanitari e per tutti gli usi non potabili.

5. La limitazione del consumo di acqua potabile da parte delle  industrie e l’incentivazione, tramite il promuovimento economico, di quelle industrie che fanno un uso parsimonioso d’acqua.

6. La promozione in agricoltura delle coltivazioni che non necessitano di importanti irrigazioni e l’incentivazione dei metodi di irrigazione risparmiosi, come l’irrigazione a goccia a goccia.

7. La Legge edilizia e i regolamenti comunali dovranno prevedere dei limiti alla costruzione di piscine private e delle norme per l’uso sostenibile di quelle esistenti (per esempio, teloni di copertura delle piscine contro l’evaporazione).

Dati cantonali: http://www.ti.ch/DFE/USTAT/NOTIZIARIO/archivio.asp?menu=4&anno_notiziario=2007

 

Commenti
 
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-21 06:00:01 | 91.208.130.85