Cerca e trova immobili

SVIZZERALe nuove norme per differimento o annullamento votazioni

15.12.23 - 13:20
L'annullamento o il rinvio di una votazione sarà comunque possibile soltanto in casi rari.
20min/Matthias Spicher
Fonte ATS
Le nuove norme per differimento o annullamento votazioni
L'annullamento o il rinvio di una votazione sarà comunque possibile soltanto in casi rari.

BERNA - Una votazione può essere differita o annullata in caso di grave disturbo, esistente o imminente, della formazione dell'opinione degli aventi diritto di voto, dell'espressione del voto o dello spoglio. È quanto prevede una modifica della legge federale sui diritti politici che il Consiglio federale ha posto oggi in consultazione.

Tale revisione tiene conto di una serie di mozioni accolte dal Parlamento e della necessità di apportare alcuni adeguamenti nel settore dei diritti politici, indica una nota governativa odierna. L'annullamento o il rinvio di una votazione sarà comunque possibile soltanto in casi rari.

Si prevede inoltre di istituire le basi legali che permettano alle persone non vedenti o ipovedenti di compilare in modo autonomo le loro schede di voto.

Il progetto prevede pure che in futuro sia possibile ricorrere direttamente al Tribunale federale nel caso in cui vengano ravvisate irregolarità in relazione con le votazioni popolari o le elezioni del Consiglio nazionale che hanno ripercussioni in più Cantoni o che sono state causate da un'autorità amministrativa della Confederazione.

Attualmente, tali ricorsi sono presentati al governo cantonale. Tuttavia, i consigli di Stato non hanno la competenza per entrare nel merito dei relativi ricorsi, precisa ancora il comunicato.

È previsto, infine, che in futuro le votazioni federali non si svolgano più già nella seconda domenica di febbraio, ma in generale qualche settimana più tardi.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE