Cerca e trova immobili

SVIZZERA«Più strade portano inevitabilmente più traffico»

17.06.23 - 19:17
ATA pronta al referendum contro il programma di potenziamento autostradale presentato dal Consiglio federale.
TiPress
Fonte ats
«Più strade portano inevitabilmente più traffico»
ATA pronta al referendum contro il programma di potenziamento autostradale presentato dal Consiglio federale.

BERNA - L'Associazione traffico e ambiente (ATA) è pronta a lanciare un referendum contro il programma di potenziamento delle autostrade presentato dal Consiglio federale. Lo hanno annunciato i 65 delegati dell'associazione riuniti oggi a Lucerna.

Per il vicepresidente dell'ATA, il consigliere nazionale Bruno Storni (PS/TI), l'attenzione esclusiva riservata dal Parlamento e dal Consiglio federale al traffico stradale non risponde più ai bisogni odierni.

«Più strade portano inevitabilmente più traffico. Gli ingorghi non scompaiono ma vengono semplicemente spostati. Questo è stato dimostrato più volte in passato», ha detto Storni, citato in un comunicato. Governo e Parlamento però continuano a puntare sul potenziamento delle strade per risolvere i problemi di traffico esistenti. «Se i progetti di espansione, del costo di 5,3 miliardi, saranno approvati dall'Assemblea federale, l'unico modo per fermarli sarà il referendum», ha aggiunto. L'ATA è pronta a promuovere questo referendum e si sta organizzando con altri partner in un'ampia alleanza, aggiunge la nota.

I delegati hanno pure approvato il programma pluriennale 2024-26 che deve modellare la mobilità del futuro. Per l'associazione tutti i mezzi di trasporto devono essere meglio interconnessi per consentire una mobilità compatibile con l'ambiente, rispettosa del clima, efficiente dal profilo dell'uso del territorio e sicura.

Per migliorare la qualità della vita l'ATA ritiene essenziale la creazione di più Zone 30 e una migliore protezione dal rumore stradale. I delegati considerano l'elettrificazione del parco veicoli e il miglioramento dell'infrastruttura ciclabile come due passi essenziali e necessari per raggiungere l'obiettivo è l'abbandono completo dei combustibili fossili.

Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

franco1951 9 mesi fa su tio
spiegate perché? se a Lugano devono arrivare 10 000 lavoratori, non è che diventano 12 o 13 000 perché c'è una nuova strada. o sbaglio?

Don Quijote 9 mesi fa su tio
Risposta a franco1951
Non sbagli affatto, è semplice logica e buon senso, non si vendono più auto allargando le strade, come non diminuisce il flusso dei lavoratori o dei turisti, basta guardare altre realtà con densità di traffico ben al di sopra della nostra. Purtroppo ci sono molti cittadini che si lasciano abindolare da queste associazioni ossessionate dai problemi ambientali con relativi dogmi e credenze. Sono in buona fede ma fanno più danni che progressi. In generale, e dove non si compromette la sicurezza, si dovrebbero spegnere i semafori fuori dagli orari di punta per aumentare la fluidità ed abbattere le emissioni, e ovviamente aumentare la capacità delle strade.

Thinks 9 mesi fa su tio
Risposta a franco1951
Franco... Non sbagli se rimangono 10mila, ma nel 2000 erano poco più di 30mila, in 20anni siamo a 80mila, l'obbiettivo della politica, grazie alla terza corsia in opera, è raddoppiare i pendolari! Chiaramente non per il benessere dei residenti... o sbaglio... 😂

Lello 9 mesi fa su tio
cominciate a chiudere fabbriche,banche,negozi imprese di costruzione e uffici e vedrete che il traffico diminuisce,se no ci si adegua

F/A-19 9 mesi fa su tio
Risposta a Lello
Interessante, me lo vedo il sindaco di Lugano coadiuvato da un reparto antisommossa che una mattina si presenta davanti ai cancelli di una qualsiasi attività e non gli permette di lavorare, ridicolo.

bic66 9 mesi fa su tio
Coi miliardi che mettiamo ogni anno nella rete stradale potremmo quasi azzerare il costo dei mezzi pubblici. Ma anche se così fosse i mezzi pubblici andrebbero verso un collasso epocale. Il troppo storpia da un lato ma anche dall’altro. Una progressione sui due fronti è forse la cosa più giusta.

Johari 9 mesi fa su tio
Che bella cosa "sapere le cose". I luoghi (altamente turistici) della penisola iberica che conosco io, hanno molte strade e poco traffico. Comunque "più strade = più traffico" si contrappone a "meno strade = più ingorghi" e questo è un fatto che non si può smentire (oggi).

UtenteTio 9 mesi fa su tio
Che fenomeni da baraccone quelli di ATA, vorrei vedre come faranno ad esistere i packer o escavatori a batteria, meno strade vuol dire più colonne, io non spengo più nemmeno il motore d'estate, voglio evitare di star male per il caldo ed andrô avanti a comperare diesel alla faccia loro, faccia rosso/verde per convenienza del borsello e cadreghino, cara Boscolo filo femminista, che comica.

Pensopositivo 9 mesi fa su tio
Risposta a UtenteTio
Sei proprio un intelligentone neh...

Scepada 9 mesi fa su tio
Chiaro che manca una visione globale del traffico. Gli aumenti annunciati per i trasporti pubblici sono un non senso e ingiustificabili.E di sicuro non aiuta la gente a scegliere i trasporti pubblici in questo momento di aumenti generalizzati per energia cassa malati ecc ecc

Scepada 9 mesi fa su tio
L’equazione è semplice: Più strade più traffico. E la colpa delle troppe macchine naturalmente è da addebitare agli stranieri, ci mancherebbe! Il paravento di tutti i mali.

Peter Parker 9 mesi fa su tio
Risposta a Scepada
C’è un aumento della popolazione o sbaglio? Tutto contribuisce, anche l’immigrazione incontrollata. Il traffico generato dal frontalierato in aumento. Una cosa è sicura, chi non contribuisce alla crescita demografica sono le coppie svizzere….

Peter Parker 9 mesi fa su tio
Questo è lo stesso partito che incoraggia e sostiene l’immigrazione di massa, senza un minimo di visione sulle possibili conseguenze. Una che mi viene in mente? L’aumento della popolazione, più gente, più auto, più traffico. E poi dicono no a più strade. I mezzi pubblici? Invece di potenziarli aumentano i prezzi. Che ipocrisia.

Paski 9 mesi fa su tio
L’unico cantone che ha autostrada a 2 corsie grazie a tutti quelli come sopra rompono sempre e non capiscono un tubo incompetenti andate a piedi che meglio povero Ticino con questa gente 🤛👊👊👊🤜🤜

comp61 9 mesi fa su tio
invece poche strade cosa portano?

Sciguetto 9 mesi fa su tio
Già, ci sono centinaia di migliaia di automobilisti nascosti sotto i sassi che aspettano nuove strade per mettersi in strada… ma va va va va… 🤡🎪

Clo62 9 mesi fa su tio
Risposta a Sciguetto
🤣concordo a pieno

Luisssss 9 mesi fa su tio
I soliti ROMPI.... Con i referendum

Pensopositivo 9 mesi fa su tio
Risposta a Luisssss
Invece fanno bene...io sicuro voto il referendum...i rompiball sono quelli che non fanno due passi neanche per andare a negozio di quartiere. Inquinano, fanno rumore e ingrassano...
NOTIZIE PIÙ LETTE