Deposit
SVIZZERA
28.10.2019 - 06:000

Quel fondamentale primo lavoro che oggi è praticamente un miraggio

È la chiave per una vita professionale di successo ma per i millenial è quasi una rarità: «Continuano a dirmi: “Lei non ha esperienza”»

ZURIGO - Trovare da giovani un primo lavoro (e tenerselo) è la chiave per una vita professionale sana.

Gli economisti lo chiamano “effetto scarificazione“: chi inizia male ha più probabilità di continuare ad avere difficoltà anche durante tutto il resto della sua carriera.

Peccato che oggi, sia veramente difficile trovarlo. A confermarlo i dati dell'Ufficio federale di statistica (Ufs) che parlano di una percentuale di millenial (1982-1996) molto più disoccupata della generazione precedente (1946-1964) alla stessa età.

Si parla di più del doppio: 5,5% contro il 2,1% dei loro genitori. L'ostacolo più grande è l'ingresso: i giovani studiano a lungo e si propongono alle aziende più tardi e con quasi zero esperienza.

«Non sono pigro, cerco costantemente, quest'anno avrò fatto 400 domande», racconta il lettore di 20 Minuten L.D. che ha fatto l'apprendistato da informatico ed è a casa ormai da 5 anni, «se mi rispondono è con la solita antifona: lei non ha esperienza, ma come si fa a farsela?»

È importante che le aziende diano spazio per crescere: «Oggi nessuno investe in chi comincia, nessuno fa più assunzioni “sociali”», spiega l'economista sindacale Daniel Lampart, «dagli anni '90 in Svizzera si punta a massimizzare, assumendo da fuori».

Le aziende potrebbero fare di più? «Potrebbero attivare più stage e tirocini che possono poi convertirsi in posizioni, cambierebbe qualcosa... È giusto che i datori riscoprano le loro responsabilità».

Il consiglio? Tenersi stretto quello che si trova, maturando così la tanto richiesta esperienza, e intanto continuare a cercare il lavoro dei propri sogni. 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
fromrussiawith<3 11 mesi fa su tio
molto è cambiato in un decennio a questa parte, non molto tempo fà si vedeva il cambiamento di professione come una cosa positiva, per la crescita personale, mentre ora diventa veramente difficile, dato che l'esperienza è un criterio importante nei bei programmi IA di screening nella selezione del personale, la scelta del personale diventa sempre più basata su statistiche e speculazioni economiche. In parte il risultato della globalizzazione e mercato libero; questo a mio avviso è in parte dovuto al fallimento dei partiti di sinistra e "progressisti"
Ade Gheiz 11 mesi fa su fb
Certo. Perché l’importante è avere esperienza. Questo dice di aver fatto apprendistato da informatico ma resta capire se era un tirocinio o una scuola a tempo pieno. Con il tirocinio fai pratica ed è questo che conta. Stessa cosa per l’AFC di impiegato di commercio fatto solo a scuola. Il tuo capo deve sapere come lavori permpoterti assumere o essere sicuro che lo sai fare. Istruire da zero significa tirocinio. Così sì che hai esperienza. Il problema è che il tirocinio è snobbato di sti tempi, ma per la maggior parte dei lavori non serve studiare oltre le medie
tip75 11 mesi fa su tio
un problema anche dopo direi per chiunque abbia il bel passaporto rossocrociato...
Naty RD 11 mesi fa su fb
Fosse solo un problema loro🙄 a trovarne di lavori🙄🙄
Elena Re 11 mesi fa su fb
E quando ce l'hai, costi troppo. Quindi il successo professionale é raro non solo per i millenials.
Claudio Trabattoni 11 mesi fa su fb
Prima i nostri
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-23 15:07:43 | 91.208.130.87