Deposit
SVIZZERA
28.10.2019 - 06:000

Quel fondamentale primo lavoro che oggi è praticamente un miraggio

È la chiave per una vita professionale di successo ma per i millenial è quasi una rarità: «Continuano a dirmi: “Lei non ha esperienza”»

ZURIGO - Trovare da giovani un primo lavoro (e tenerselo) è la chiave per una vita professionale sana.

Gli economisti lo chiamano “effetto scarificazione“: chi inizia male ha più probabilità di continuare ad avere difficoltà anche durante tutto il resto della sua carriera.

Peccato che oggi, sia veramente difficile trovarlo. A confermarlo i dati dell'Ufficio federale di statistica (Ufs) che parlano di una percentuale di millenial (1982-1996) molto più disoccupata della generazione precedente (1946-1964) alla stessa età.

Si parla di più del doppio: 5,5% contro il 2,1% dei loro genitori. L'ostacolo più grande è l'ingresso: i giovani studiano a lungo e si propongono alle aziende più tardi e con quasi zero esperienza.

«Non sono pigro, cerco costantemente, quest'anno avrò fatto 400 domande», racconta il lettore di 20 Minuten L.D. che ha fatto l'apprendistato da informatico ed è a casa ormai da 5 anni, «se mi rispondono è con la solita antifona: lei non ha esperienza, ma come si fa a farsela?»

È importante che le aziende diano spazio per crescere: «Oggi nessuno investe in chi comincia, nessuno fa più assunzioni “sociali”», spiega l'economista sindacale Daniel Lampart, «dagli anni '90 in Svizzera si punta a massimizzare, assumendo da fuori».

Le aziende potrebbero fare di più? «Potrebbero attivare più stage e tirocini che possono poi convertirsi in posizioni, cambierebbe qualcosa... È giusto che i datori riscoprano le loro responsabilità».

Il consiglio? Tenersi stretto quello che si trova, maturando così la tanto richiesta esperienza, e intanto continuare a cercare il lavoro dei propri sogni. 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
fromrussiawith<3 1 anno fa su tio
molto è cambiato in un decennio a questa parte, non molto tempo fà si vedeva il cambiamento di professione come una cosa positiva, per la crescita personale, mentre ora diventa veramente difficile, dato che l'esperienza è un criterio importante nei bei programmi IA di screening nella selezione del personale, la scelta del personale diventa sempre più basata su statistiche e speculazioni economiche. In parte il risultato della globalizzazione e mercato libero; questo a mio avviso è in parte dovuto al fallimento dei partiti di sinistra e "progressisti"
tip75 1 anno fa su tio
un problema anche dopo direi per chiunque abbia il bel passaporto rossocrociato...
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-07-30 00:16:01 | 91.208.130.85