Cerca e trova immobili

SVIZZERALe orecchie di Putin in ascolto a Ginevra

25.12.23 - 08:05
Le attività di spionaggio del Cremlino sono in aumento e Berna deve agire. La parola dell'esperto.
Imago
Fonte Nzz
Le orecchie di Putin in ascolto a Ginevra
Le attività di spionaggio del Cremlino sono in aumento e Berna deve agire. La parola dell'esperto.

GINEVRA - Lo spionaggio satellitare russo è un problema anche in Svizzera. Dopo lo scoppio della guerra in Ucraina molti Paesi europei hanno deciso di espellere la maggior parte dei diplomatici che lavoravano nelle rispettive ambasciate perché sospettati di spionaggio. Due Paesi hanno optato per una politica molto più prudente: l’Austria e la Svizzera. 

Lo storico Adrian Hänni, contattato dalla Nzz, è convinto che il ruolo della Svizzera sia cambiato dopo l’inizio dell’invasione russa a febbraio del 2022. Le attività di spionaggio, che prima venivano svolte in altri Paesi, ora vengono condotte in Austria o in Svizzera.

Ma quali sono gli indizi di questa evoluzione? Le sei antenne paraboliche installate sul tetto della missione russa a Ginevra. «Queste infrastrutture sono un chiaro segnale di attività di intelligence», ha spiegato Hänni. Una situazione che per il momento sembra non preoccupare particolarmente le autorità elvetiche. «Le attività di spionaggio russo sono da tempo al centro dell'attenzione del Servizio delle attività informative della Confederazione (Sic). La guerra in Ucraina ha confermato la correttezza di questo approccio», si legge nell’ultimo rapporto della stessa Sic.

Secondo lo storico, l'importanza di Vienna agli occhi del Cremlino (rispetto a Ginevra) non si discute. La posizione geografica rende la capitale austriaca essenziale per monitorare le comunicazioni satellitari globali. E in Svizzera? Nel nostro paese le attività russe dovrebbero concentrarsi su obiettivi nazionali: manifestazioni antirusse, dissidenti, attività di polizia e di intelligence, organizzazioni internazionali di stanza a Ginevra e missioni diplomatiche.

Ma quali misure dovrebbe adottare Berna per contrastare le attività di spionaggio? La Svizzera non può impedire all’ambasciata di usare i dispositivi satellitari, eppure le autorità non hanno completamente le mani legate. «Bisogna identificare il personale tecnico specializzato che fa funzionare le infrastrutture. Sarebbe una scelta molto più efficace rispetto all’espulsione a caso dei dipendenti dell’ambasciata russa».  

Un tema che ha trovato posto anche nelle esigenze del Parlamento. Lo scorso 12 di dicembre il Consiglio nazionale ha accettato una mozione che chiede l'espulsione di «tutte le persone straniere che, attraverso attività di spionaggio vietate, mettono a repentaglio la sicurezza interna o esterna della Confederazione o il suo ruolo di Stato ospite e che non possono essere perseguite penalmente». Il Consiglio degli Stati deve ancora pronunciarsi.

«Siamo troppo ingenui nei confronti della Russia», ha affermato il presidente del Centro ed esperto di politica estera Gerhard Pfister all Nzz. «La Svizzera deve guardare molto più attentamente alle attività di spionaggio del Cremlino e prendere di mira anche lo spionaggio satellitare».

Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Keope1963 5 mesi fa su tio
U dito per Putin ce l’ho anch’io.. 🖕

tbq 5 mesi fa su tio
«Le orecchie di Putin in ascolto a Ginevra». Avrà un problema, con tutta la coda di spioni che s'è formata nel fratempo (tutti amici nostri, per dire) dovrà avere un'udito non indifferente... :)

Golf67 5 mesi fa su tio
Siamo spiati da tutto il mondo..

Sciguetto 5 mesi fa su tio
Degli americani e cinesi si sa qualcosa ?

dipi 5 mesi fa su tio
Risposta a Sciguetto
E di Elon Musk?

Dannn 5 mesi fa su tio
Perché esistono i russi

medioman 5 mesi fa su tio
Risposta a Dannn
Mi sono chiesto anch’io per gli americani e ebrei

bradipo 5 mesi fa su tio
Risposta a Dannn
Io mi chiedo perché nazionalismo e la sete di potere debbano avere confini vista la diffusione globale...

Dapat 5 mesi fa su tio
Ma vogliono so guardarsi le partite di hockey e youpo a sbafo!!

Keope1963 5 mesi fa su tio
Il paese dei balocchi…

fugu 5 mesi fa su tio
In Svizzera si devono chiedere permessi per tinteggiare la casa in un certo colore, quasi per installare una capanna per gli attrezzi e i vasi di gerani sul balcone, che non devono sporgere più di tanto, e invece la missione russa a Ginevra può tranquillamente installare 6 antenne paraboliche senza che nessuno dica niente: "La Svizzera non può impedire all’ambasciata di usare i dispositivi satellitari". Andiamo bene...

cle72 5 mesi fa su tio
Risposta a fugu
Basta farsi la quinta e sesta dose di vaccino e passa tutto...non abbiate paura. È da quando esistono i satelliti che si può fare, ascoltare, intercettare e chi più ne ha più ne metta. Niente di nuovo sotto l'albero. Buon Natale mi raccomando usate ancora la mascherina, se no vi riconoscono.

Mar 5 mesi fa su tio
Risposta a fugu
Pienamente d accordo

Hellwetic 5 mesi fa su tio
Risposta a cle72
😂😂👍

fugu 5 mesi fa su tio
Risposta a cle72
cle72: Mi sono già prenotato per la 12a dose, purtroppo mi tocca aspettare; non vedo l'ora, e tu non sai cosa ti perdi, una volta che cominci non puoi più fermarti 🤪 Ciò che non dicono nell'articolo è che in realtà i Russi stanno spiando i no-vax, per cercare di capire il loro cervello, o ciò che ne fa le veci, e il come la vita umana sia possibile senza neuroni. Buon Natale anche a te e ai tuoi soci, fa giüdizi neh 😛

Antinegazionista 5 mesi fa su tio
Risposta a fugu
Fugu, grandissimo!!! Risposta bellissima chissà se cle72 ha capito che parlavi con lui. Dubito. Buon Natale

fugu 5 mesi fa su tio
Risposta a Antinegazionista
Grazie, Buon Natale anche a te 😉

cle72 5 mesi fa su tio
Risposta a Antinegazionista
Tranquillo capito, per questo sorrido e non riesco a smettere di farlo. La differenza se io sorrido lo si vede e forse riesco a far sorridere altri. Sorridere va bene, per questo non ho mai celato dietro ad una mascherina un sorriso. Buon Natale a voi.

fugu 5 mesi fa su tio
Risposta a cle72
Buon Natale cle72 😷
NOTIZIE PIÙ LETTE