Cerca e trova immobili

SVIZZERALe aziende non sanno quante emissioni di CO2 generano

18.11.22 - 06:30
Si parla molto di sensibilità, ma tra le piccole e medie imprese non è ancora un tema prioritario
Deposit
Le aziende non sanno quante emissioni di CO2 generano
Si parla molto di sensibilità, ma tra le piccole e medie imprese non è ancora un tema prioritario

BERNA - Soltanto una PMI (piccola e media impresa) svizzera su otto conosce il valore delle proprie emissioni di CO2.

È quanto emerge da uno studio condotto da AXA in collaborazione con Sotomo, per il quale sebbene circa la metà delle PMI abbia messo a punto una strategia di sostenibilità, la relativa attuazione concreta appare ancora parecchio incerta. 

D'altra parte, la ricerca ammette che le PMI sono oggi costrette ad affrontare innumerevoli sfide, dovute ad esempio a inflazione, strozzature a livello di approvvigionamento, difficoltà di produzione e lo spettro di una situazione emergenziale sul versante energetico.

Neutralità climatica? Non è l'obiettivo di tutti
Alla domanda se l’impresa abbia come obiettivo la neutralità climatica, soltanto un’azienda su cinque ha risposto in modo affermativo, mentre per quasi il 60 per cento tale obiettivo non è all’ordine del giorno.

Come detto, anche il valore delle proprie emissioni di CO2 è noto soltanto a un’esigua minoranza: nel complesso, solo una PMI su otto ne conosce infatti l’entità. Anche tra le aziende che perseguono l’obiettivo di una neutralità climatica, meno di un terzo (32%) conosce il livello attuale delle proprie emissioni di CO2.

A livello pratico, delle misure adottate, la maggior parte delle PMI interpellate ha indicato di separare rifiuti e di prestare attenzione al materiale da imballaggio. Per quanto concerne i temi di energia e mobilità sono principalmente le PMI più grandi ad aver agito, mentre il tema dell'approvvigionamento è del tutto assente.

Perché essere sostenibili? 
Il 54% delle PMI interpellate ha dichiarato che il motivo per cui puntano alla sostenibilità è quello di un impiego oculato delle risorse. Un 43% ha spiegato invece che una strategia di sostenibilità rispecchia comunque i valori di base dell’impresa stessa. Per il 15% delle piccole e medie aziende, non sussiste ancora alcun motivo per radicare i criteri di sostenibilità all’interno della propria azienda.

Perché, invece, non introdurre una strategia di sostenibilità? Tra i motivi che depongono contro l’introduzione della stessa ci sono i «notevoli ostacoli burocratici», ha segnalato quasi una PMI su cinque. Come emerge dallo studio, ulteriori motivi d'intralcio sono la carenza di risorse umane o finanziarie: una su sei ha indicato questo fattore come motivo per la mancata implementazione fino a oggi di misure di sostenibilità.

Per un numero comunque considerevole di aziende consultate, pari al 15 per cento del totale, questo onere non appare conveniente dal punto di vista operativo, e per una percentuale esattamente uguale il tema della sostenibilità è più apparenza che sostanza (greenwashing).

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE