Cerca e trova immobili

SVIZZERAVacanze autunnali in bilico, i piloti di Swiss potrebbero incrociare le braccia 

08.10.22 - 14:00
I negoziati per un nuovo contratto di lavoro inizieranno venerdì prossimo. Il rischio di uno sciopero è concreto.
Imago
Vacanze autunnali in bilico, i piloti di Swiss potrebbero incrociare le braccia 
I negoziati per un nuovo contratto di lavoro inizieranno venerdì prossimo. Il rischio di uno sciopero è concreto.

KLOTEN - Le probabilità che i piloti della compagnia aerea Swiss scioperino nel bel mezzo delle vacanze autunnali sono sempre più concrete. Mentre i piloti della compagnia aerea Eurowings hanno già confermato una manifestazione di protesta la prossima settimana, per il momento i dipendenti di Swiss stanno ancora cercando di negoziare un nuovo contratto di lavoro. 

Accordo lontano - Durante le ultime settimane però, come conferma un’inchiesta pubblicata sul Blick questa mattina, le parti sembrano essere ancora lontane da un accordo comune. Delle incertezze che stanno tenendo con il fiato sospeso i molti viaggiatori che voleranno con la compagnia elvetica a partire da metà ottobre.

Tanto rumore per niente? - Il nodo cruciale che per il momento non permette di trovare un punto in comune tra le due parti consiste nelle quantità di revisioni da apportare al contratto di lavoro. Entrambe la parti sono ferme sulle proprie posizioni e non intendono fare troppe concessioni. 

Venerdì al via i negoziati - Una prima sessione di negoziazione si svolgerà venerdì prossimo come confermato da Swiss e dal sindacato dei piloti Aeropers. I principali rappresentanti che parteciperanno alle discussioni saranno Clemens Kopetz, presidente di Aeropers, e Dieter Vranckx, Ceo di Swiss. I piloti decideranno quindi entro e non oltre il 14 ottobre se effettuare o meno uno sciopero a metà ottobre.

Tensione ancora alta - «Se durante questo incontro avremo la sensazione che dall’altra parte ci sia la volontà di trovare un accordo, allora organizzeremo altre date di negoziati per discutere il rinnovamento del contratto di lavoro», spiega il portavoce di Aeropers Henning Hoffmann al Blick. In ogni caso, il sindacato dei piloti metterà ai voti la decisione di sciopero o meno. La scadenza è il 16 ottobre. La tensione rimane dunque alta per i molti passeggeri che hanno già prenotato un volo per la seconda metà di ottobre. 

Eurowings a terra - Nel frattempo, un'altra compagnia aerea controllata Lufthansa, la compagnia low cost Eurowings, è in sciopero. I piloti hanno deciso di incrociare le braccia il prossimo giovedì. Un volo su due sarà colpito dallo sciopero e molti altri verranno cancellati anche all'aeroporto di Zurigo, secondo una portavoce. 

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Princi 1 anno fa su tio
peggio per loro , ci sono centinaia di compagnie e piu economiche ! povera svizzera

Boma 1 anno fa su tio
Sono già in panico
NOTIZIE PIÙ LETTE