SVIZZERABerna condanna l'attacco al centro di detenzione di Olenivka

30.07.22 - 19:58
La Confederazione chiede un'indagine internazionale «immediata e imparziale»
AFP
Fonte Ats
Berna condanna l'attacco al centro di detenzione di Olenivka
La Confederazione chiede un'indagine internazionale «immediata e imparziale»

BERNA - La Svizzera condanna l'attacco a un campo di prigionia nell'Ucraina orientale che ha provocato decine di morti. L'uccisione o il ferimento deliberato di prigionieri di guerra è un crimine di guerra, ha scritto oggi il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) su Twitter.

Le notizie e le immagini dell'attacco a un campo di prigionieri di guerra ucraini a Olenivka sono allarmanti, afferma il DFAE. La Confederazione chiede un'indagine internazionale «immediata, indipendente e imparziale» sull'accaduto.

I prigionieri di guerra devono essere alloggiati in luoghi sufficientemente lontani dalla zona di combattimento in modo da essere fuori pericolo, sostiene il DFAE.

Decine di prigionieri di guerra ucraini sarebbero stati uccisi in un attacco missilistico alla prigione sotto il controllo dei separatisti filorussi nell'Ucraina orientale. L'incidente è venuto alla luce ieri. Le parti russa e ucraina si sono poi accusate a vicenda della morte dei prigionieri nel villaggio di Olenivka, vicino a Donetsk.

NOTIZIE PIÙ LETTE