Immobili
Veicoli

BERNAAsilo: la statistica del mese di marzo

22.04.22 - 10:28
Le domande presentate sono in linea rispetto a quelle del emerse precedente
tipress
Asilo: la statistica del mese di marzo
Le domande presentate sono in linea rispetto a quelle del emerse precedente
Rispetto a un anno fa il numero è aumentato di 379 unità. I principali Paesi di provenienza? Afghanistan e Turchia

BERNA - Sono 1313 le domande d’asilo presentate in Svizzera nel marzo 2022, ossia 9 in più che nel mese precedente (+0,7%). Rispetto al marzo 2021, il numero di domande è aumentato di 372 unità.

Provenienza - I principali Paesi di provenienza dei richiedenti l’asilo giunti in Svizzera nel mese di marzo sono stati l’Afghanistan (314 domande; 44 in più rispetto al mese di febbraio), la Turchia (191 domande; -32), l’Eritrea (170 domande; +20), la Siria (85 domande; -22) e l’Algeria (80 domande; -28).

Di queste 1313 domande d’asilo, 869 erano domande primarie (febbraio 2022: 843 domande primarie).

Domande e rimpatri - Nel marzo 2022 la Segreteria di Stato della migrazione (SEM) ha liquidato in prima istanza 1392 domande d’asilo, di cui 417 con una decisione di non entrata nel merito (in 312 casi in virtù dell’Accordo di Dublino), 393 con la concessione dell’asilo e 309 con l’ammissione provvisoria. Il numero di casi in giacenza in prima istanza è aumentato di 13 unità rispetto al mese di febbraio, attestandosi a 4439.

Sempre in marzo, 301 persone hanno lasciato la Svizzera sotto il controllo delle autorità o sono state rimpatriate o trasferite in uno Stato terzo. La Svizzera ha chiesto ad altri Stati Dublino la presa in carico di 387 richiedenti l’asilo. 139 persone sono state trasferite nello Stato Dublino competente. Dal canto suo, la Svizzera ha ricevuto 393 domande di presa in carico Dublino e 122 persone sono state trasferite in Svizzera.

Programma di reinsediamento - Nel marzo 2022 la Svizzera ha accolto 158 rifugiati reinsediati. Il Consiglio federale si pronuncia ogni due anni in merito a un programma di reinsediamento. Per il biennio 2022-2023 ha deciso di accogliere un massimo di 1600 rifugiati bisognosi di particolare protezione che si trovano in una situazione precaria nei Paesi di prima accoglienza. Il programma 2022–2023 comprende inoltre un contingente di 220 rifugiati che non è stato possibile accogliere nel quadro del programma 2020-2021 a causa dei ritardi dovuti alla pandemia.

Ucraina: statuto di protezione S (procedura speciale) - Il 12 marzo 2022 il Consiglio federale ha attivato per la prima volta lo statuto di protezione S in vista di accogliere persone bisognose di protezione fuggite dall’Ucraina.

Fino alla fine di marzo, 22'383 persone si sono registrate presso i centri federali d’asilo in vista di chiedere lo statuto di protezione S. Nel medesimo lasso di tempo lo statuto S è stato concesso a 15'100 persone, mentre in 18 casi è stato negato perché non erano soddisfatti i criteri pertinenti.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA