Immobili
Veicoli

SVIZZERAGli uomini si sentono più al sicuro su internet

24.11.21 - 07:06
Un rapporto Comparis evidenzia come le donne siano meno propense a fornire i propri dati nei servizi online
Deposit
Gli uomini si sentono più al sicuro su internet
Un rapporto Comparis evidenzia come le donne siano meno propense a fornire i propri dati nei servizi online
Ma in generale, per i servizi di pagamento, Twint è il grande vincitore del 2021

BERNA - Gli svizzeri non hanno paura di mettere online i dati della propria carta di credito. Nonostante un aumento degli attacchi informatici in tutto il mondo, la popolazione della Confederazione non è preoccupata e crede anzi di essere ben tutelata dalle leggi. Comparis ha trovato però una differenza tra uomini e donne per quanto riguarda la condivisione di dati sensibili in rete.

Né più, né meno. Rispetto allo scorso anno non è aumentata, ma non è nemmeno diminuita la fiducia nella tutela dei dati. Comparis ha sottoposto a un sondaggio un campione della popolazione e il risultato è stato che «su una scala da 1 a 10, le risposte degli intervistati hanno raggiunto un punteggio medio di 5,5. Si tratta dello stesso valore registrato lo scorso anno, e addirittura leggermente superiore a quello del 2019». In generale la maggior parte degli intervistati ritiene che in Svizzera «la protezione dei dati sia regolamentata piuttosto bene o addirittura molto bene. Tuttavia, la percentuale delle valutazioni da «piuttosto bene» a «molto bene» è leggermente diminuita, raggiungendo oggi con il 61,3% il valore più basso dal 2018».

Altri due aspetti però mostrano delle differenze. Ad esempio è sempre più evidente che le donne abbiano meno fiducia degli uomini nel condividere i propri dati online. L'esperto in tecnologie digitali di Comparis Jean-Claude Frick spiega che questa differenza è dovuta al fatto che il sesso maschile «ha più la sensazione di avere tutto sotto controllo per quanto riguarda le questioni tecnologiche. E confronto alle zone rurali, nelle città gli utenti sono tendenzialmente più sensibili al tema della protezione dei dati».

Il sondaggio ha anche rivelato un'inversione di tendenza per quanto riguarda i servizi di pagamento online. E Twint è il grande vincitore. Il servizio Made in Switzerland ha conquistato gli utenti nell'ultimo anno, soprattutto nelle fasce under 35 e over 55. «Da un punteggio medio di 6,2 dello scorso anno, nell’ultimo sondaggio questo valore è aumentato a 7. Il servizio mobile svizzero ha quindi raggiunto il livello di affidabilità dei tradizionali servizi di pagamento Postcard e contrassegno». Il suo successo è dovuto soprattutto al poter rapidamente inviare soldi a conoscenti e amici, senza incorrere in scambi di banconote, resti non resi e calcoli astrusi la sera al ristorante.

Sempre nel ramo dei pagamenti, anche la fiducia in Apple Pay è su una curva positiva, anche se di poco, passando da 5,4 punti a 5,7. Come spiega il servizio Comparis, in generale «fino al 2020, la fiducia era costantemente in calo, mentre tra il 2020 e il 2021 è di nuovo leggermente aumentata».

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA