Immobili
Veicoli
Archivio Keystone
La parte del leone? I costi sanitari (Foto illustrativa).
SVIZZERA
12.10.2021 - 09:050

Casse malati: 1,5 miliardi di franchi di costi amministrativi nel 2020

Si tratta comunque di «costi bassi» rispetto al «totale degli oneri della salute», spiegano da Moneyland

I costi sanitari, chiaramente, «rimangono la ragione principale dei premi elevati»

ZURIGO - I costi amministrativi degli assicuratori malattia svizzeri hanno superato l'anno scorso la soglia di 1,5 miliardi di franchi nella copertura di base, cioè che equivale al 4,9% dei premi incassati. Sussistono comunque significative differenze fra le casse, emerge da un'analisi pubblicata oggi dal servizio di confronti online Moneyland.

La maggior parte delle spese in questione riguardava i costi del personale, che nel 2020 sono ammontati a 1,1 miliardi di franchi. Altri importanti voci di spesa sono state la pubblicità (60 milioni) e le provvigioni (ulteriori 60 milioni).

«Nonostante gli importi elevati i costi amministrativi sono relativamente bassi rispetto al totale degli oneri della salute», afferma Benjamin Manz, direttore di Moneyland, citato in un comunicato. «La ragione principale degli elevati premi di cassa malattia rimangono i costi sanitari».

Le differenze fra i singoli assicuratori sono peraltro notevoli: il rapporto tra i costi amministrativi e i premi raccolti varia tra il 2,5% e il 9,6%. Considerando le grandi casse, i migliori risultati vengono registrati da Visana e CSS (entrambe 3,2%), seguono Mutuel Assurance (4,9%) e Helsana (5,0%), mentre Supra e Assura (6,7%) sono più lontane.

Moneyland sottolinea peraltro come gli oneri amministrativi nell'assicurazione complementare siano significativamente più alti che nel comparto di base: secondo le cifre pubblicate dall'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) e dall'autorità di vigilanza Finma hanno sfiorato i 2 miliardi di franchi nel 2020. In questo segmento d'attività il rapporto con i premi raccolti raggiunge il 15%, di cui un terzo è attribuibile alle provvigioni.

A fine settembre l'UFSP ha annunciato una riduzione media dello 0,2% dei premi per l'assicurazione sanitaria obbligatoria per il 2022. Si tratta del primo calo dal 2008, dovuto alla riduzione delle riserve da parte degli assicuratori.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
RobediK71 8 mesi fa su tio
30 miliardi di premi, però
RV50 8 mesi fa su tio
Una diminuzione del cavolo io ho ricevuto il nuovo contratto per il 2022.... risultato assicurazione base per me e mia moglie + Fr. 34.- mensili ; alla mia richiesta presso la stessa cassa malati la loro risposta : voi abitate in Ticino e il Ticino costa di più alla cassa stessa per le prestazioni. Mi farebbe piacere se il Consiglio di Stato é al corrente di questa decisione.....
Tato50 8 mesi fa su tio
@RV50 Non ho mai capito il perché della "zona1" e della "zona2", almeno da parte della mia CM. Se sei in "due" paghi quasi il 10% in meno. Io ero in quella fascia ma grazie a chi ha votato per la "Grande Bellinzona" sono passato alla "zona 1" con un aumento di 70 franchi. Che furbiiiii ;-(( Poi, da quello che ho letto su "Comparis", la mia aumenta il premio dello 0,1 %. Ci riempiono la testa di frottole, come se il premio dimezzasse e invece con quei soldi, se mangi un gelato, ti danno il cono vuoto ;-))
seo56 8 mesi fa su tio
Cassa Malati unica. Adesso é la volta buona per una terza votazione!
Tato50 8 mesi fa su tio
@seo56 E premio in base al reddito, ma ci hanno già provato (Solidarnosc con chi non ne ha) ? ;-))
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-06-25 17:05:49 | 91.208.130.86