Keystone (archivio)
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
21 min
Altre cinque aziende si impegnano per il clima
PostFinance, Autopostale, SSR, Flughafen Zürich e RUAG hanno aderito all'iniziativa energia e clima esemplare
SVIZZERA
1 ora
La paura del black-out riaccende il dibattito sul nucleare
L'esperto: «L'approvvigionamento elettrico deve avere la massima priorità». E le fonti rinnovabili non bastano
SVIZZERA
2 ore
La terza dose è sempre più vicina
Swissmedic dovrebbe approvarla entro la fine di ottobre. Rudolf Hauri: «Meglio non aspettare troppo».
FOTO
SAN GALLO
12 ore
«Uccidere la propria figlia, come si può arrivare a questo?»
È un quartiere sotto choc quello che questo pomeriggio ha appreso del delitto compiuto da un padre di 54 anni.
VAUD / FRANCIA
12 ore
Uccise una prostituta, ora ha deciso di ricorrere
L'uomo era stato condannato a 30 anni di prigione per il brutale omicidio di una giovane rumena a Sullens.
SAN GALLO
16 ore
Anche il sito del Canton San Gallo nel mirino degli hacker
La pagina è stata temporaneamente inaccessibile oggi a causa di un attacco di tipo DDoS.
SVIZZERA
17 ore
Epidemia di femminicidi in Svizzera: «I numeri parlano da soli»
I casi registrati nel 2021 sono ormai saliti a 23, in crescita significativa rispetto allo scorso anno.
SVIZZERA
17 ore
Migranti maltrattati: «Siamo intervenuti»
Sospesi 14 addetti alla sicurezza dei centri per richiedenti asilo. Ma per la Sem «sono casi circoscritti»
LUCERNA
18 ore
La navigazione sul Lago dei Quattro Cantoni fatica a riprendersi
L'estate 2021 si è chiusa con un +30% rispetto al 2020. Ma risulta ancora in flessione nel confronto con il pre-crisi
SAN GALLO
19 ore
Uccide la figlia e si toglie la vita
Un 54enne e una dodicenne sono stati trovati morti in un'abitazione di Rapperswil-Jona
SVIZZERA
19 ore
«Le accuse di tortura sono false e ingiustificate»
Secondo un'indagine esterna, i diritti dei richiedenti l'asilo nei centri federali vengono generalmente rispettati.
FOTO
BERNA
20 ore
«Un brivido mi scorre lungo la schiena»
Nella notte due bambini sono morti a Leuzigen a causa di un incendio.
SVIZZERA
20 ore
Nel weekend meno di 800 casi al giorno
Sono stati effettuati 63'205 tamponi. Il 3,7% è risultato positivo al coronavirus
SVIZZERA
22 ore
Pass o no? Sciatori nella nebbia
Certificato sì o no? Berna non ha ancora deciso. E gli operatori sciistici si infervorano
GRIGIONI
22 ore
Incidente a catena in autostrada
Coinvolte nello scontro due automobili e un camion.
SAN GALLO
22 ore
«Il Consiglio federale ha tradito il paese»
Sotto la lente delle autorità le affermazioni che un granconsigliere UDC svittese ha fatto sabato a Rapperswil-Jona
SVIZZERA
22 ore
Più clienti stranieri, vola il turismo settembrino
L'incremento è da addurre in gran parte ai pernottamenti da oltre confine.
GLARONA
1 gior
Omicidio di Netstal, il 27enne ha confessato
L'uomo si era consegnato alla polizia già ieri. Avrebbe ucciso una 30enne sparandole in un parcheggio.
SVIZZERA
1 gior
Spese decisamente fuori budget per l'Esercito svizzero
Sarà necessario aumentare gli impieghi a tempo pieno e quindi le spese, spiega il comandante di corpo Thomas Süssli.
BERNA
1 gior
Drammatico incendio a Leuzigen, morti due bambini
È successo nella notte. Le fiamme sono divampate in un'abitazione. Altre quattro persone sono riuscite a salvarsi.
SVIZZERA
1 gior
Smartphone elvetici sotto attacco
Sono in circolazione molti messaggi spam per far installare sul dispositivo un pericoloso malware
SVIZZERA
1 gior
Moschee e campagne: ecco il piano vaccinale
L'Ufsp punta sulle "nicchie" di resistenza. Ma i Cantoni sono scettici
SAN GALLO
1 gior
Olma da 220'000 visitatori
Si è conclusa oggi la 78esima edizione della fiera dell'agricoltura e dell'alimentazione
URI
1 gior
Cinque feriti sulla Axenstrasse
Questa mattina si è verificato uno scontro frontale tra un camper e un'automobile
SVIZZERA
1 gior
La Svizzera si prepara per la crisi energetica
Le autorità stanno contattando le trentamila aziende che consumano più di centomila chilowattora all'anno
SVIZZERA
1 gior
Berset e Ministero pubblico sollevati da accuse
Il consigliere federale non ha voluto un trattamento di favore nell'inchiesta sul caso di ricatto di cui è stato vittima
ZURIGO
1 gior
Lite con coltello: due feriti e quattro arresti
È successo nelle prime ore di domenica alla stazione ferroviaria di Zurigo Stadelhofen
LUCERNA
1 gior
«Sembra che si vogliano far morire le persone anziane»
Era stata la prima a ricevere il vaccino nel cantone, lunedì è deceduta per un'infezione da Covid-19
VAUD
2 gior
Mortale a Bullet: la vittima è un 16enne
Il ragazzo stava guidando la sua moto con il fratello minore di 14 anni. Aperta un'inchiesta sulla dinamica
VIDEO
BERNA
2 gior
Luci e colori tornano su Palazzo federale
Lo spettacolo "Rendez-vous Bundesplatz" si china su temi legati al cambiamento climatico
ZURIGO
2 gior
Cocaina "liquida" nel bagaglio a mano
Un 46enne cittadino russo è stato intercettato allo scalo zurighese con la droga sciolta in due bottiglie di whisky
SONDAGGIO
SVIZZERA
2 gior
La Svizzera come l'Irlanda: «Sigarette a quindici euro»
Le associazioni attive nella prevenzione suggeriscono di prendere spunto dall'esempio estero
SVIZZERA
2 gior
Manifestazioni in diverse città svizzere
Proteste contro i provvedimenti anti-Covid. Ma a Berna è sceso in piazza il fronte opposto
SVIZZERA
2 gior
La panne ha messo k.o. soprattutto i certificati esteri
Il guasto si è verificato durante alcuni lavori di manutenzione da parte dei tecnici dell'Ue
FOTO
LUCERNA
2 gior
Festa federale di tiro, spara anche Viola Amherd
La consigliera federale ha preso parte alla giornata conclusiva dell'evento a Lucerna
SVIZZERA
2 gior
I Verdi in Consiglio federale «per fare la differenza»
Il partito ribadisce la rivendicazione del seggio, a spese del PLR
SVIZZERA
2 gior
I Verdi liberali puntano al Governo federale
Lo ha affermato il presidente Jürg Grossen nell'ambito dell'odierna assemblea dei delegati
Svizzera
2 gior
Consenso presunto nella donazione degli organi, lanciato un referendum
La decisione è stata presa in Parlamento poche settimane fa. I referendari: «è necessario che la popolazione si esprima»
BERNA
2 gior
Rissa a Berna, un ferito grave
Sarebbe stato aggredito da uno sconosciuto, secondo la polizia
SVIZZERA
2 gior
La Svizzera esclusa (in parte) dal turismo asiatico
Swiss non può volare a Singapore. Il motivo: non ci sono ancora abbastanza cittadini con due dosi di vaccino
SAN GALLO
2 gior
Completamente ubriaco, si addormenta in auto... in mezzo alla strada
È successo questa mattina alle cinque a San Gallo. La sua patente straniera è stata annullata
SVIZZERA
2 gior
Carrozze a prova di tifosi
Le FFS ne stanno preparando 35. Saranno usate per il trasporto dei tifosi diretti alle partite in trasferta
Glarona
3 gior
Omicidio a Netstal: trovata morta in un parcheggio una 30enne
Il presunto autore si è consegnato alla polizia in seguito all'atto
SVIZZERA
3 gior
I malati di Long-Covid in campo per convincere i non vaccinati
L’UFSP si prepara per la sua offensiva di vaccinazione e cerca persone ancora affette dagli strascichi della malattia.
SVIZZERA
3 gior
«Mille franchi in regalo a chi mi porta un cuoco per il mio ristorante»
La forte carenza di personale preoccupa il mondo della ristorazione.
Svizzera
3 gior
«I manifestanti contro le misure anti Covid pagheranno i costi di polizia»
A livello di legge è possibile che accada in quanto rientra nel quadro della legge sulla polizia cantonale del 2020
TURGOVIA
3 gior
A 77 anni in carcere per non pagare la multa
Una donna turgoviese si è presentata ieri davanti alla prigione di Frauenfeld per espiare la sua pena.
SVIZZERA
3 gior
Vinto il jackpot di Euromillions più alto di sempre
Sette persone hanno invece portato a casa 700mila franchi a testa.
SVIZZERA
3 gior
Cassis ha firmato la Carta umanitaria del clima
La Svizzera, il primo Paese donatore a farlo, lancia così un segnale al resto del mondo.
SVIZZERA
3 gior
L'UDC rimane saldamente il primo partito svizzero
Segue il PS, che ha alle calcagna PLR, Alleanza del Centro e Verdi, secondo l'ultimo Barometro elettorale della SSR
SVIZZERA
06.07.2021 - 09:560
Aggiornamento : 12:19

«I non vaccinati vanno apertamente discriminati»

L'esperto di economia comportamentale Gerhard Fehr ritiene che la Confederazione debba essere più severa.

Secondo lo specialista con la campagna attuale non si riuscirà a sorpassare il tasso del 60% di vaccinati e la variante delta potrebbe mettere di nuovo in crisi il settore sanitario. «A chi non vuole essere immunizzato va impedito l'accesso a concerti e ristoranti».

VACCINAZIONI

Caricamento in corso ...
Questi sondaggi non hanno, ovviamente, un valore statistico. Si tratta di rilevazioni aperte a tutti, non basate su un campione elaborato scientificamente. Hanno quindi l'unico scopo di permettere ai lettori di esprimere la propria opinione sui temi di attualità.

BERNA - Bisogna cambiare marcia nella campagna di vaccinazione: ne è convinto l'esperto di economia comportamentale Gerhard Fehr, che auspica la discriminazione attiva dei non immunizzati, con ad esempio il divieto di andare al ristorante, e la fissazione automatica degli appuntamenti per chi non si è già mosso.

«Secondo le nostre previsioni non riusciremo ad andare oltre un tasso di vaccinazione del 60% con la campagna attuale», afferma Fehr in un'intervista pubblicata oggi dal Blick. «E se prestiamo fede agli epidemiologi dobbiamo superare quella soglia: la variante Delta del virus spingerà infatti ancora una volta il sistema sanitario ai suoi limiti».

Alto rischio per i non vaccinati - Secondo lo specialista - che con la sua azienda di consulenza aiuta i clienti del mondo degli affari e della politica a guidare le persone verso la direzione desiderata dai suoi mandanti - l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) deve continuare a motivare le persone, ma il messaggio deve cambiare: occorre mostrare quello che succede se non ci si vaccina. «Nessuno salirebbe su un aereo se il rischio di schiantarsi fosse dello 0,5%. Ma tutti i non vaccinati sono attualmente pronti a contrarre un virus per cui hanno lo 0,5% di possibilità di morire. Questo andrebbe sottolineato».

Rischi e benefici - Per Fehr bisogna prestare maggiore attenzione ai rischi. «La malattia del Covid-19 è più grave dei peggiori effetti collaterali della vaccinazione. Chi non si vaccina sottovaluta le conseguenze dell'infezione. Questo dovrebbe essere comunicato». Serve più informazione, ma senza spaventare la gente: «Più o meno come facciamo con i prodotti del tabacco».

Multa per chi non si presenta - «Non otterremo però un cambiamento di comportamento solo con la comunicazione», si dice convinto l'intervistato. «L'UFSP dovrebbe emettere una raccomandazione di vaccinazione più severa, che potrebbe avere varie forme. La cosa più efficace sarebbe inviare ai non vaccinati un appuntamento per la vaccinazione, in modo che possano mantenere questo appuntamento o lasciarlo scadere. Ma dovrebbero rinunciare attivamente se non vogliono comparire». Stando al 50enne si potrebbe anche pensare a infliggere una multa a chi non si presenterebbe e non reagirebbe disdicendo l'appuntamento. In tal modo a suo avviso si potrebbe aumentare la quota dei vaccinati di un ulteriore 20%.

La discriminazione come arma - Ci sarà però ancora un 35% che semplicemente non vuole essere immunizzato. «Queste persone possono essere convinte solo se vengono sistematicamente discriminate», si dice convinto Fehr. «Questo significa che solo coloro che sono stati vaccinati potranno andare al ristorante o a un concerto». La discriminazione sistematica - osserva l'esperto - non è una novità, la si incontra continuamente nella vita quotidiana: per esempio, la maggior parte delle persone non può permettersi di andare al ristorante tutti i giorni, ne viene esclusa a causa del suo salario insufficiente.

Propensione volontaria in esaurimento - «Naturalmente, sarebbe molto più auspicabile se un numero maggiore d'individui si vaccinasse volontariamente. Ma la propensione volontaria si sta esaurendo. Sicuramente più persone si vaccineranno in autunno, non appena il tasso di mortalità aumenterà a causa della variante delta, perché è allora che la consapevolezza del rischio della gente salirà di nuovo. Questo non sarà però sufficiente».

Il fine giustifica i mezzi - «Abbiamo bisogno di un alto livello di protezione vaccinale per sopravvivere al coronavirus nel lungo periodo», prosegue l'economista. «E la discriminazione sistematica è l'ultima risorsa prima della vaccinazione obbligatoria. Alla fine, non potremo evitare il dibattito socio-politico sulla discriminazione se vogliamo arrivare a un tasso di vaccinazione di almeno l'80%».

«Può decidere una minoranza?» - «La domanda da porsi è: può una minoranza pretendere di godere di pieni diritti di libertà a spese della maggioranza vaccinata? No, la maggioranza della popolazione non vuole più essere limitata», risponde lo specialista con radici nel Voralberg austriaco. «I vaccinati cominciano a chiedersi perché dovrebbero ancora rispettare le misure anti-coronavirus. Dobbiamo domandarci quali saranno le conseguenze se una grande minoranza rifiuta la vaccinazione. Dopo tutto non accetteremmo nemmeno se il 25% della popolazione si rifiutasse di pagare le imposte».

Incentivi inutili - Lo specialista non crede invece agli incentivi. «Tali ricompense hanno solo un effetto molto ridotto sul tasso di vaccinazione: difficilmente si può cambiare la mente di persone che non vogliono essere vaccinate con incentivi finanziari, al massimo si incoraggerebbe coloro che già vogliono essere vaccinati a farlo più rapidamente», conclude Fehr.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
italo_calvo 3 mesi fa su tio
Chissà se il Signor Gerhard Fehr avrà letto i commenti? Come si sentirà dopo la pioggia di critiche? Ci degnerà di una presa di posizione?
pillola rossa 3 mesi fa su tio
@italo_calvo Certe persone si nutrono delle reazioni altrui e non essendo in grado di provare sentimenti positivi si sentono realizzati solo grazie agli scontri e all'odio, ovviamente stando sempre dalla parte dei più forti.
pillola rossa 3 mesi fa su tio
La maggior parte delle persone ha bisogno di conformarsi per sentirsi accettata, poco importa se si tratta di ideologie farlocche. Quelli che hanno una loro opinione a prescindere non cambieranno con incentivi da una parte e bullizzazioni dall'altra.
Don Quijote 3 mesi fa su tio
“”l'esperto di economia comportamentale Gerhard Fehr”” cioè il solito pinguino che non sa distinguere in una lepre la coda dalla testa! Affermare che, attualmente la fetta di popolazione non vaccinata è pronta a contrarre un virus per cui ha lo 0,5% di possibilità di morire è demenziale, sarebbe vero se la popolazione non vaccinata fossero gli over 80 ma qua stiamo parlando di under 40, baccalà! Ma questo baccalà pensa che siamo tutti degli sprovveduti!
Mariano62 3 mesi fa su tio
Questo sedicente esperto incita all’odio ed alla discriminazione, violando la Legge di rango penale e la costituzione. Inoltre anche l’editore che pubblica tali contenuti è a mio avviso perseguibile penalmente. Mi auguro che qualche magistrato abbia il coraggio di intervenire.
emib53 3 mesi fa su tio
@Mariano62 Ma che sciocchezze sta dicendo? E la libertà di chi non vuole ammalarsi o di chi non può vaccinarsi e che potrebbe muoversi senza troppi rischi con tutti vaccinati? La libertà non é un absoluto e vaccinarsi è anche questione di altruismo
Tato50 3 mesi fa su tio
@Mariano62 Sei il figlio di Putin ?
mastermi 3 mesi fa su tio
@Tato50 la parola OBBLIGO, specie in un paese "liberale" come la svizzera, suona molto di regime fascista o del vecchio comunismo..... e non credo rispecchi i valori e i principi della costituzione
italo_calvo 3 mesi fa su tio
@emib53 Mariano, “La libertà non è absoluto” - cosa vorrebbe dire?
italo_calvo 3 mesi fa su tio
Sarebbe interessante sapere se il Signor Gerhard Fehr contribuisce a mantenere basse le spese per la salute, praticando sport e non fumando. Senza voler offendere nessuno, ma dalla sua foto si puó intuire che è comunque un buongustaio, una persona che ogni tanto si lascia andare ai piaceri della vita. Oltre a seguire i consigli sulle vaccinazioni, il Signor Gerhard Fehr potrebbe far tesoro delle raccomandazioni in materia di alimentazione. È ormai un dato di fatto che obesità è uno dei fattori che aumenta il rischio di complicazioni in caso di contagio, che comunque non è escluso al 100% anche dopo la seconda dose
tartux 3 mesi fa su tio
Trovo l’argomento molto interessante da punto di vista culturale e antropologico. Punire qualcuno che non si comporta come raccomandato dalla società è una cosa normale per quello che creiamo leggi: per proteggere la popolazione dai pochi che non si comportano come dovrebbero nella società. Ora, io sono convintissimo del fatto che dovremmo rendere tutte le vaccinazioni obbligatorie. Lasciate che mi spieghi in primis, l’argomento vaccini è troppo tecnico e il livello d’insegnamento scolastico è troppo basso (purtroppo) per far sì che la popolazione abbia le competenze necessarie per capire come funziona (ho letto molte castronerie nei post precedenti). Il vaccino inoltre applica il tipico argomento sociale del “l’individuo è libero finche la sua libertà non lede quella degli altri” se non ci si vaccina coloro che non possono vaccinarsi vengono discriminati indirettamente perché rimangono a rischio di ammalarsi e morire. Trovo che il movimento antivax che già nasce dal una bugia è una conseguenza dello spintissimo individualismo della società dei nostri giorni. Ho lette un esempio con i fumatori, io stesso fumo, ma non sento nessuno urlare allo scandalo quando si è scelto di non farci fumare al chiuso, e ora in molte stazioni e zone pubbliche si sta introducendo l’interdizione di fumare, perché? Perché il fumo passivo è pericoloso quanto fumare e la gente lo ha capito, il paragone è lo stesso, non farsi vaccinare si mette a rischio la salute propria e degli altri, quindi si dovrebbero accettare le conseguenze delle proprie azioni e le limitazioni di libertà che ne derivano. Ora detto ciò non credo che ciò possa funzionare l’unico modo è rendere la vaccinazione obbligatoria e impedire agli antivax di fare propaganda terroristica riempita di fakenews.
Elisa_S 3 mesi fa su tio
@tartux Quello che dici è vero ma da vaccinata (mia libera scelta) dico Assolutamente NO all'obbligo di vaccinarsi. Le fasce a rischio hanno potuto essere protette, le persone con un sistema immunitario deperito (troppe malattie pregresse, età avanzata...) anche con due vaccini potrebbero avere problemi perchè hanno un problema di base a produrre anticorpi. Ma sono casi rari. La maggiorparte delle persone della categorie a rischio che necessitavano di ospedalizzatione si trovano ora ad avere - grazie alla vaccinazione - un salvagente molto piu efficente delle altre misure e con eventualmente l'utilizzo della mascherina (che a questo punto deve essere una libera scelta) si protegge di piu quando lo ritiene neccessario (carica virale assimilata diminuita)
joe69 3 mesi fa su tio
@Elisa_S Tutto vero.... ma c'è un ma... nn parli delle varianti, più persone circolano senza vaccino, più rischio che si creano varianti e magari varianti che nn rispondono ai vaccini ... ergo... di conseguenza... anche lo sforzo dei vaccinati potrebbe essere inutile... e ...un altro lookdown a questo punto sarà inevitabile!! Bisogna riuscire a vedere più in là... essere lungimiranti... ricordiamoci che la variante Delta ecc... si sono sviluppate in paesi con un tasso di vaccinazione bassissimo o inesistente...
Elisa_S 3 mesi fa su tio
@joe69 Non ne sono sicura...non sono immunologa ma ho letto (per decidere se vaccinarmi no) molte pubblicazioni scientifiche... variante diversa o meno , parliamo di virus strutturalmente simili (Beta Coronavirus). Gli anticorpi seppure in dosi minime restano nel corso del tempo e non possono certamente ostacolare il nostro sistema immmunitario qualora dovesse apparire una nuova variante (insomma meglio che niente). Bisogna chiedersi perchè si sviluppano in alcuni paesi le nuove varianti ? Dipendono forse da altri fattori (come carenze nutrizionali , per esempio di elementi rari come selenio,..ecc ?)
joe69 3 mesi fa su tio
@Elisa_S Ovvio che essere vaccinati è meglio di niente... Le nuove varianti si sviluppano perché il tasso, in certi paesi, di vaccinazione è basso... pertanto il virus continua ad agire indisturbato avendo via libera, senza "argini", così d'avere ottime possibilità di modificarsi... in meglio o in peggio nn lo sa nessuno... ma francamente trovo un nom sense fare la prova x capirlo, quando ci sono i mezzi per contrastarlo... cmq più circola e più possibilità ha... anche di mutare in peggio... il virus ha una vita tutta sua... selenio o nn selenio, carenze nutrizionali ecc...
tartux 3 mesi fa su tio
@Elisa_S Alla larga le varianti sono accumulazioni di mutazioni, I virus per.loro natura si riproducono molto rapidamente il che fa si che si commettono spesso errori nella trascrizione del loro patrimonio genetico, ogni tanto queste mutazioni sono benefiche per il virus e quindi si fissano nella popolazione, più il virus è libero di circolare e di riprodursi più ci saranno mutazioni e qui di la nascita di nuove varianti. Se si ha sfortuna una di queste mutazioni include le proteine che sono state usate dal sistema immunitario per generare la risposta immunitaria rendendola così inefficace
Kastolino 3 mesi fa su tio
L'Inghilterra é uno dei paesi in Europa che prima ha iniziato le vaccinazioni e con la percentuale di vaccinati più alta in assoluto eppure i casi sono nuovamente in aumento in modo repentino. Questo è dato dal fatto che 2 vaccini su 3, sono poco efficaci sulla variante delta. Il vaccino di conseguenza, non garantisce l'immunità. Quindi io che non voglio farmi vaccinare, dovrei essere discriminato e addirittura multato SULLA BASE DI CHE COSA? Di un vaccino che pure se inoculato funziona SOLO IPOTETICAMENTE? Oltretutto è superfluo ascoltare i grandi luminari federali.. Parlavano dell'arrivo della terza ondata, mantenendo la chiusura dei ristoranti con la conseguente perdita economica e la terza ondata che fine ha fatto? Io la terza ondata da variante indiana la sto ancora aspettando adesso.. E chi fuma 1-2 pacchetti al giorno con tutte le conseguenti spese mediche per le patologie che svilupperà non viene discriminato e multato? Eppure le spese utili alle sue cure, le paga la collettività e grava sulle spalle di tutti, pure sulle mie che non ho mai fumato una sigaretta in tutta la vita, mangio sano e pratico sport.. Che non dica fesserie l'economista parlando di discriminazioni e multe!!
italo_calvo 3 mesi fa su tio
@Kastolino Sarebbe interessante sapere se il Signor Gerhard Fehr contribuisce a mantenere basse le spese per la salute, praticando sport e non fumando. Senza voler offendere nessuno, ma dalla sua foto si puó intuire che è comunque un buongustaio, una persona che ogni tanto si lascia andare ai piaceri della vita. Oltre a seguire i consigli sulle vaccinazioni, il Signor Gerhard Fehr potrebbe far tesoro delle raccomandazioni in materia di alimentazione. È ormai un dato di fatto che obesità è uno dei fattori che aumenta il rischio di complicazioni in caso di contagio, che comunque non è escluso al 100% anche dopo la seconda dose
Elisa_S 3 mesi fa su tio
@Kastolino Informati meglio. Casi in aumento, Si. Categorie ? Vaccini inoculati 1 di 2 ? 2 di 2 ? Ospedalizzati in proporzione , vaccinati si / no ? In che percentuale rispetto ai vaccinati ? NO Il vaccino, come tutti, non garantisce immunità MA da una spintarella (anche non di poco) al nostro sistema immunitario che non va in TILT a contatto con un virus del quale non ha esperienza parzialmente acquisita (come per i virus del raffreddore e dell'influenza stagionale) Non farti vaccinare ma non fare disinformazione. Grazie.
joe69 3 mesi fa su tio
@Kastolino Vabbè... ma il tasso di ospedalizzazione è i morti nn li calcoli?? Molto bassi e con sintomi lievi moderati nei vaccinati .... e grazie a loro, anche nei nn vaccinati (che sono la predominanza dei ev. ricoveri e morti, seppur bassi) Senza contare che n Inghilterra, molti sono stati vaccinati con una dose sola e stanno aspettando la seconda...
Kastolino 3 mesi fa su tio
@Elisa_S Eccoteli i dati... La nazione più vicina alla tanta sperata immunità di gregge e intanto in una sola settimana: +46% di casi. Di seguito i dati del ministero della salute GB: Casi: Nell’ultima settimana i positivi al virus sono stati 164.290 con un incremento complessivo del 66,9% e una incidenza ogni 100.000 abitanti di 198,7 Ricoveri: Negli ultimi sette giorni i ricoveri ospedalieri sono stati 1.953 pari a una crescita del 24,2%. Equivalgono a 300 circa al giorno Vaccinati: Il ministero segnala che a oggi l’85,7% dei cittadini adulti ha ricevuto almeno una dose e il 63,4 entrambe le somministrazioni. Numero che avvicinato la Gran Bretagna, più di ogni altro Paese del Vecchio Continente, alla sospirata immunità di gregge. Eccoteli i dati della mega vaccinata Gran Bretagna.. Stanno reinserendo misure a iosa e non si esclude un lock down a breve..
Kastolino 3 mesi fa su tio
@italo_calvo Esatto Italo.. Anzi, mi piacerebbe sapere quanti sono i nuovi infetti in Inghilterra nonostante siano stati vaccinati o che sono già in possesso degli anticorpi poiché già ammalati nelle precedenti ondate..
ChB-quattro 3 mesi fa su tio
@Kastolino Fonte ECDS, quindi ente statale, in GB: tra il 1.o febbraio e il 14 giugno 35'521 positivi tra i non vaccinati, 17'642 positivi tra i vaccinati ... decessi: 34 tra i non (0.096%) e 37 tra i vaccinati (0.210%) ... mah ...
joe69 3 mesi fa su tio
@ChB-quattro Si ma fare questi paragono in maniera lineare nn ha senso... La lettura dei dati bisogna saperla interpretare e contestualizzare.... ricordiamoci che tra i non vaccinati la maggior parte degli individui sono giovani e sani , viceversa nella maggior parte dei vaccinati, ci sono soggetti più anziani, molti hanno comorbilità... già di per se più fragili, senza vaccinazione altro che 37 morti.... Cmq il vaccino lo si fa anche per proteggere questa parte della popolazione, è o dovrebbe essere, un valore morale... una società e formata da più individui e ci vorrebbe una visione collettiva... per il bene comune.
pillola rossa 3 mesi fa su tio
@ChB-quattro Top 🙂
Sergio_CH 3 mesi fa su tio
Basta con questo terrorismo psicologico, personaggi ed estremisti come questo sono terribilmente più pericolosi di qualsiasi covid. Volevate il vaccino? Bene, chi lo vuole fare ne ha tutto il diritto ma anche chi non vuole farlo. Dove sono finiti i valori della Costituzione?
Litrax 3 mesi fa su tio
La norma penale contro la discriminazione e l'incitamento all'odio protegge la dignità e il valore dell'uomo. L'articolo 261bis del Codice penale svizzero (StGB) e l'articolo 171c del Codice penale militare svizzero (MStG) criminalizzano le azioni con le quali le persone negano esplicitamente o implicitamente la parità di esistenza a causa del colore della pelle o a causa del loro background etnico e culturale, della loro religione o orientamento sessuale viene loro addirittura negato il diritto di esistere. Le azioni sono vietate solo se commesse in pubblico, ovvero non esiste alcun rapporto personale o fiducia tra le persone presenti. Secondo gli articoli 2 e 4 ICERD, la creazione di sanzioni contro la discriminazione era uno dei doveri della Svizzera. Chiunque invochi pubblicamente all'odio o alla discriminazione contro una persona o un gruppo di persone per motivi di razza, etnia, religione o orientamento sessuale è punito con la reclusione fino a tre anni o con la multa.
italo_calvo 3 mesi fa su tio
@Litrax Lo specialista G Fehr incita all’odio - andrebbe punito severamente.
skypuma 3 mesi fa su tio
Io vorrei solo sapere perché i politici non si impegnano allo stesso modo per diminuire i morti causati dalla fame, dalle guerre o dall’inquinamento. Sarà che queste morti sono un business come lo sono le campagne vaccinali?
Um999 3 mesi fa su tio
@skypuma Partirei già dal fumo, non capisco perché tant’è persone non si impegnano con la stessa solerzia a combattere il fumo (per prendere un caso, poi quelli elencati da te vanno tutti benissimo) soprattutto quello passivo? Mi siedo in veranda in un bar o ristorante e debbo fumare anche io, ma c’è gente che difende la mascherina ma non il fatto di non fumare in pubblico, dove i morti da fumo attivo o passivo sono riconosciuti da anni e anni. Boh
gigios 3 mesi fa su tio
Giusto!
M70 3 mesi fa su tio
ma come fai a fidarti della vaccinazione quando gli esperti non sanno neppure con certezza se si avranno o no effetti collaterali gravi e/o se il nostro corpo reggerà ad un richiamo? perchè i medici scettici non possono dire pubblicamente i loro motivi?
Booble63 3 mesi fa su tio
Ma ad un certo punto mi chiedo: chi ha deciso di vaccinarsi sa di essere protetto ( tra l’altro può essere comunque un portatore sano e pertanto è immune ma potenzialmente contagioso). Chi non è vaccinato si assume i propri rischi. Soprattutto se non è una persona rischio per quale motivo lo dovrebbe fare? Per quale motivo dovrebbe essere discriminato? Allora discriminiamo chi fuma, chi mangia male, chi di droga, chi è sedentario, i sieropositivi, chi ha una malattia venerea e chi ha le verruche.
occhiodiairolo 3 mesi fa su tio
@Booble63 😔 io ho una verruca!
Lix82 3 mesi fa su tio
Credo che dovrebbero informare meglio la popolazione su come funzionano questi "vaccini" se leggeste bene il consenso informato trovereste che i vaccini che circolano prevengono dalla malattia Covid 19 e non l'infezione sars cov 2. Questo significa che anche i vaccinati possono contrarre l'infezione e contagiare altre persone. e non lo dico io che non sono degna di considerazione. Quindi mi domando perchè? I contagi sono determinati dall'infezione, questi vaccini "proteggono" dallo sviluppo del Covid (la malattia) e quindi in sostanza proteggono me stesso da complicazioni. Complicazioni che possono essere tenuti a bada con una giusta terapia a costi bassi. Si sta facendo discriminazioni contro chi come me si pone delle domande su qualcosa che non mi garantisce di prendere l'infezione e della quale sicurezza verrà accertata nel 2023. Topolini a celo aperto. Questa è la mia posizione. Se le persone vogliono "vaccinarsi" liberi di fare quello che ritengono giusto ma con le giuste informazioni. Sottolineo che non sono un NO VAC perchè credo di averne fatti di più rispetto alla popolazione.
Elisa_S 3 mesi fa su tio
Non sarebbe corretto. Io sono vaccinato completamente, come lo sono amici e parenti. Non penso che sia giusto obbligare a vaccinare. E una scelta individuale e se poi qualcuno che non l'ha voluto si ammala e si trova in balia di sintomi che non aveva previsto sarà stata una sua scelta e non potrà puntare il dito su nessuno. Anche per fumare è la stessa cosa, chi fuma lo sa quali rischi corre, idem per l'alcool o il casco della bicicletta. Adesso esiste un vaccino di base per chi non vuole prendersi rischi e in piu in caso di aumento dei casi puo utilizzare anche la mascherina. Gli esperti sono chiari se arriva ancora un'ondata la maggiorparte saranno malati a domicilio (chi con sintomi molto marcati e relative conseguenze e chi no). Indipendentemente dal numero di potenziali positivi (sintomi o meno gravi) fintanto che gli ospedali non sono minacciati niente misure extra. Conosco persone che hanno avuto il Covid con sintomi gravi ma non abbastanza gravi per essere ricoverati. Stanno ancora attualemente a distanza di 5 mesi dalla guarigione assumendo cortisone per scongiurare un danno irreversibile ai polmoni (apnea da sforzo cronica)
Elisa_S 3 mesi fa su tio
@Elisa_S Dispnea cronica...:-)
Polifemo 3 mesi fa su tio
Sarebbe vergognoso! La dimostrazione che la parola del Consiglio Federale non vale nulla e che la fiducia nello stato è mal riposta…
Dex 3 mesi fa su tio
Lei deve essere discriminato
Don Quijote 3 mesi fa su tio
Attenti, perché a furia di tirare la coda al cane vi farete mordere ... non siamo pronti per vivere in un regime cinese!
Dex 3 mesi fa su tio
Accogliamo la dittatura a braccia aperte??? si sa che fine fanno i dittatori...
ceresade36@gmail.com 3 mesi fa su tio
Non è discriminazione il buen senso e la responsabilità di aiutare a fermare questa pandemia tornare meglio di prima aprezzando tutto quello che abbiamo ❤
Duca72 3 mesi fa su tio
Concordo pienamente! È un dovere sociale farsi vaccinare!
Brontolo pensionato 3 mesi fa su tio
E chi non può vaccinarsi per motivi di salute come me? Nessuno ha mai preso una chiara posizione e proposto alcuna soluzione per tutte quelle persone che non possono essere vaccinate. Dovrei vivere facendo un tampone ogni due giorni?
Dantissimo 3 mesi fa su tio
@Brontolo pensionato Punto interessante. La tua domanda ha senso dal momento che c'è molta gente che non vuole farsi vaccinare. Se facessero meno capricci, il problema non si porrebbe e persone nella tua situazione potrebbero starsene tranquille...
Gio58 3 mesi fa su tio
@Dantissimo Capricci?? "lasciate ogni speranza o voi che entrate"
Gio58 3 mesi fa su tio
@Dantissimo Non Dantissimo ma comunque Dante
Um999 3 mesi fa su tio
Ho letto diversi commenti duri e per certi versi contrastanti ma corretti. Il punto è semplicemente più semplice, perché chi si è vaccinato deve sottostare ad alcune restrizioni? Esempio, perché deve portare la maschera e così via … tutto qui, poi è normale che bisogna essere liberi di scegliere come non vaccinarsi, ma bisogna partire dal presupposto che possono sorgere delle differenze tra soggetti vaccinati e non.
Blobloblo 3 mesi fa su tio
@Um999 Semplicemente perché il vaccino non rende immuni!!! Informati!!!
gianmarco 3 mesi fa su tio
@Um999 "ma bisogna partire dal presupposto che possono sorgere delle differenze tra soggetti vaccinati e non." e io che pensavo che la discriminazione in base a caratteristiche fisiche fosse perfino illegale oltre che immorale.
Um999 3 mesi fa su tio
@Blobloblo Lo so che non rende immune, ma siccome c’è gente che ha fatto il COVID ed è pure vaccinato, deve continuare a portare la museruola? Se si hai un problema …
Booble63 3 mesi fa su tio
Fascista
marco17 3 mesi fa su tio
Questo emerito cret si crede forse nella Corea del Nord o nella Germania nazista. Perché non obbligarli a portare una stella gialla o qualcosa del genere! O si rende la vaccinazione obbligatoria per legge (ma sanno bene che non è possibile), oppure nessuna discriminazione.
Anna 74 3 mesi fa su tio
@marco17 il fatto non è di essere fascista o no è ché se ti vacini sei più sicuro
Boh! 3 mesi fa su tio
…chi sceglie di non vaccinarsi deve essere consapevole che di fatto fa un atto di puro egoismo. In pratica lascia che sia il resto della collettività ad assumersi il compito di garantire l’immunità di gregge a protezione di anziani e soggetti a rischio. Se tutti optassimo per il no-vax non ne usciremmo più e la gente continuerebbe a morire di Covid. Dobbiamo essere tutti ben consapevoli che l’alternativa al vaccino si chiama mascherina, distanziamento, tampone e quarantena… il tutto in attesa del proprio turno di ammalarsi di Covid…. Purtroppo viviamo in una società egoista. Trovo giusto che il vaccino non deve essere obbligatorio, ma trovo altrettanto giusto che chi lo rifiuta poi dovrà accettare e rispettare restrizioni e limitazioni della propria libertà.
Blobloblo 3 mesi fa su tio
@Boh! Nessuno è mai morto DI COVID!!!! Sofferto a rischio con patologie pregresse ti dice niente??? Informati!!!
Boh! 3 mesi fa su tio
@Blobloblo Purtroppo ho perso i due genitori… entrambi senza particolari patologie.
Tato50 3 mesi fa su tio
@Blobloblo Rispondigli adesso, sapientone !!!!!
paolino1962 3 mesi fa su tio
Mah…. Stato fascista? Perché discriminare chi, per valutazioni proprie non vuole vaccinarsi? Protegge di più una mascherina e l’igiene personale che non un vaccinato che si sente libero dal Covid! Posso capire di fare il tampone per andare ad un concerto ma arrivare a chiudere i ristoranti per chi non è vaccinato è come obbligarlo a farlo! Incredibile come certe persone vogliano indurre altre a fare qualcosa contro la loro voglia, neppure conoscendo le loro abitudini e il motivo di aver scelto di non vaccinarsi…..
Cry77 3 mesi fa su tio
@paolino1962 ma non è uno stato fascista per discriminare i fumatori o altro? anche il fumo nuoce alla salute di conseguenza se vuoi fumare fumi all'aperto, e non si sa fino a quando, o nei locali fumatori...quindi non vedo perché un non vaccinato non dovrebbe avere delle limitazioni. mette a rischio comunque la salute altrui
Elisa_S 3 mesi fa su tio
@Cry77 Speriamo che vieteranno presto di fumare nei ristoranti sulle terrazze. L'altro giorno mi sono ritrovata in mezzo a due ciminiere umane nel bel mezzo del pasto...e la pasta affumicata non è il massimo
Big Luca 3 mesi fa su tio
Mai come in questo frangente la società si é divisa tra egoisti (ignoranti) e altruisti (lungimiranti). Aggiungerei che gli egoisti (ignoranti) potrebbero anche essere catalogati anche quali "masochisti": gente che gode a soffrire nei lockdown (voluti e da loro provocati). Forse tra questi egoisti esistono anche i "parassiti" che se ne fregano di possibili futuri lockdown e restrizioni, tanto loro il lavoro ridotto o la perdita di guadagno ce l'hanno assicurata. Che si vergognino !!
Veveve 3 mesi fa su tio
@Big Luca Hai dimenticato i covidioti!
Blobloblo 3 mesi fa su tio
@Big Luca Ignorante sarai tu!!! Il vaccino non rende immuni!!! Informati!!!
tartux 3 mesi fa su tio
@Blobloblo Il vacccino rende immuni e protegge dalle infezioni basta leggere qualche articolo scientifico o i le fiche informative dell'UFSP.
Lix82 3 mesi fa su tio
@tartux Leggiti bene il foglietto illustrativo dove scrivono che proteggono dalla malattia (Covid 19). L'infezione è causata dal virus Sara covi 2. Sono 2 cose diverse
gianmarco 3 mesi fa su tio
"Nessuno salirebbe su un aereo se il rischio di schiantarsi fosse dello 0,5%. " e nessuno salirebbe su un aereo se il numero di morti per incidente fosse di 150 mila all'anno, cioe' pari al tasso di decessi legati alla somministrazione di vaccini C19 aggiustato per numero di pax trasportati, invece di 200-300.
Blobloblo 3 mesi fa su tio
@gianmarco Guarda le percentuali dei morti rispetto ai contagiati!! Una bazzecola!!! È la maggior parte che è asintomatica, che non si è neanche accorta di prenderlo non è conteggiato
pillola rossa 3 mesi fa su tio
@gianmarco La malattia non è un caso, ma una condizione per la quale il corpo fornisce le giuste premesse, che possono essere evitate rinforzando il sistema immunitario.
Hardy 3 mesi fa su tio
Comunque siamo una società che discrimina praticamente chiunque. Questa pandemia ha fatto uscire il peggio del peggio dell'umanità.
emib53 3 mesi fa su tio
Finalmente uno che parla chiaro. E non vengano ora i soliti a parlare di limitazione della libertà. La libertà è anche di quelli che vorrebero muoversi senza correre rischi per colpa di gente ignorante e credulona. E lo dico da guarito dopo ricovero in ospedale con terapia di ossigeno (non auguro a nessuno il ricovero iper covid) e vaccinato.
Blobloblo 3 mesi fa su tio
@emib53 Se sei guarito gli anticorpi gli avevi già senza prendere il vaccino
gianmarco 3 mesi fa su tio
@emib53 hai le idee molto confuse su cosa sia la liberta'. liberta' = assenza di coercizione obbligo di vaccinazione = coercizione se a impedirti di muoverti e' una tua mania o fobia il problema e' solo tuo e del tuo psichiatra.
emib53 3 mesi fa su tio
@gianmarco Un tempo ci insegnavano a scuola che le propria libertà termina dove inizia quella degli altri. Mi pare che non siamo singoli ma una società con diritti e doveri verso gli altri. Non credo proprio di essere confuso. E, rispondendo a quello che mi dice che avevo già gli anticorpi si informi, in molti casi la concentrazione di anticorpi nei guariti è bassa.
Viperus 3 mesi fa su tio
Ma siete fusi o cosa? Non mi vaccinerò MAI.
Blobloblo 3 mesi fa su tio
Senza calcolare che c’è chi non può vaccinarsi!!! Deve avere meno diritti degli altri?
Don Quijote 3 mesi fa su tio
@Blobloblo Io sono uno di quelli e per natura non mi faccio mettere i piedi in testa da nessuno.
Blobloblo 3 mesi fa su tio
@Don Quijote Sono anch’io uno di quelli, per questo lo dico
Blobloblo 3 mesi fa su tio
Tipo dittatura??? Da ora in avanti si discrimina chiunque ha le proprie idee???
Tato50 3 mesi fa su tio
@Blobloblo E per chi ha certe idee si deve per forza rischiare di essere intubati o quattro assi e 6 chiodi ?
Hardy 3 mesi fa su tio
Io ho fatto la prima dose, e più che discriminazione ci vorrebbe SENSIBILIZZAZIONE e argomenti concreti e scientifici a favore dell'importanza del vaccino. Poi ognuno che faccia quel che desidera, pur ritenendo importante vaccinarsi io sono contro l'obbligo. C'è chi paragona il Covid pass alla stella di Davide che gli ebrei erano obbligati a indossare durante l'olocausto. Io semplicemente penso che si stia giustamente cercando di far ripartire la "normalità", e un primo passo è quello di consentire viaggi e presenza a eventi affollati a chi si è vaccinato, con l'obiettivo di ridurre (non azzerare) certi rischi. Credo e spero che in futuro il covid pass vada a decadere, ma purtroppo non escludo una nuova normalità in coabitazione col virus, con determinate regole (p.es. distanziamenti, mascherine in certi luoghi) che diventeranno prassi comune. Ma credo che alle nostre latitudini la vita, in qualche modo, riprenderà. Vedendo cosa succede in altri contesti, p.es. nel terzo mondo, mi vengono i brividi.
Dex 3 mesi fa su tio
@Hardy Viaggio verso la dittatura.
pillola rossa 3 mesi fa su tio
Quarto Reich
Elisa_S 3 mesi fa su tio
@pillola rossa te lo dico in modo diplomatico (pensando a chi ha vissuto in prima linea la triste storia che tu citi: "_________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________"
italo_calvo 3 mesi fa su tio
Discriminazioni di questo tipo sono pratiche diffuse in paesi caratterizzati da tendenze dittatoriali. Forse sarebbe opportuno verificare il background politico del Signor Gerhard Fehr, prima di pubblicare e/o seguire le sue teorie, onde evitare infiltrazioni di tipo propagandistico
Gio58 3 mesi fa su tio
@italo_calvo Lo specialista in questione ha radici austriache. Visto le sue idee mi viene in mente un altro personaggio tristemente famoso del secolo scorso, anch'egli di origini austriache.
Tato50 3 mesi fa su tio
Un segno con l’indelebile sulla mano e in caso di contagio , Caserma Losone in cinquantena ;-(((
andrea28 3 mesi fa su tio
Gli studi ormai dimostrano che i guariti dal Covid reagiscono sviluppando anticorpi efficaci anche ad un anno dalla guarigione. Esattamente come i vaccinati. È logico pensare che queste persone siano restie a farsi vaccinare dopo tutto quello che hanno passato e sapendo di non essere un pericolo per gli altri e se stessi.
Mattiatr 3 mesi fa su tio
@andrea28 Esattamente, io il covid l'ho fatto e ho pure potuto richiedere il certificato. Sinceramente fino alla scadenza di questo non vedo il motivo di farmi vaccinare (che è comunque un costo inutile per la collettività). Io non ho avuto nessuna complicazione, i miei soci che l'hanno fatto pure (siamo in una fascia d'età non soggetta a grande rischio). A contrario nostro altri hanno fatto il vacino (unicamente per ottenere il certificato) e sono stati molto peggio rispetto a me con il virus. Diciamo quindi che personalmente sono tutt'altro che interessato a una vaccinazione visto che pare inutile se non ''scomoda'' visti i sintomi. Per questo motivo dovrebbero vietarmi tutto? In fondo lo dicono gli stessi fornitori che il vaccino non serve a non renderti contagioso o soggetto al virus ma semplicemente abbassa il rischio che tu finisca in ospedale, cosa che nel mio caso è già basso.
Gus 3 mesi fa su tio
Ha perfettamente ragione: non voglio limitare la mia libertà per colpa dei non vaccinati. E le spese di ricovero e di cura dei non vaccinati non devono più essere coperti dalle Casse malati (non devono pagare gli altri per le loro fantasie)
Güglielmo 3 mesi fa su tio
@Gus ecco bravo Gus, il punto è quello. Non ti fai vaccinre? liberissimo ma le cure se la becchi le paghi tu! a 1000 fr al giorno in cure intense vedi la coda ai centri per i vaccini....
Duca72 3 mesi fa su tio
@Gus Ben detto!
Gio58 3 mesi fa su tio
@Gus Caro Gus. Un anno fa la sua libertà era già limitata, ed i vaccinati ancora non esistevano. Chi le garantisce che a furia di farsi bucare lei acquisterà nuovamente la sua libertà? Quanto alla cassa malati, come la mettiamo con i fumatori, gli alcolizzati, gli obesi, ecc ecc? Anche a loro nessuna copertura sanitaria? Copertura completa per chi invece va dal dottore ogni due per tre per ogni cavolata!
Blobloblo 3 mesi fa su tio
@Güglielmo Smettete di andare dal dottore per ogni cavolata
Tato50 3 mesi fa su tio
@Blobloblo Quello lo paga chi ci va con la franchigia e la partecipazione alle spese, quindi libero di farsi i cavoli suoi con i soldi suoi. Se poi vai dal dottore con un forte dolore che non sai da dove proviene e senza nemmeno farti sedere ti manda 9 volte dal fisioterapista .......... Peccato che era un tumore maligno al rene sinistro che adesso mi manca. Bagatella ????????
M70 3 mesi fa su tio
ma questo c'è o ci fa...dovrebbero rinchiuderlo! iniziate a chiarire dati alla mano anche i rischi e tirate fuori le cifre.. e poi perchè non viene detto nulla di chi ha avuto il covid e quindi gli anticorpi "naturali"
Moga 3 mesi fa su tio
Sto nazista è pericoloso per la stabilità sociale e va rimosso da qualsiasi carica pubblica!
Monello59 3 mesi fa su tio
purtroppo parecchia gente ancora non ha capito l importanza dei vaccini ...se fosse per me lo renderei obbligatorio ...come farã Putin fra un paio mesi !!
Gualtierino 3 mesi fa su tio
Non mi sembra un buon approccio, così si rischia solo di gettare benzina sul fuoco. È meglio dare accesso senza restrizioni a chi è vaccinato mentre i non vaccinati entrano solo se hanno fatto il test, punto.
Frankino 3 mesi fa su tio
@Gualtierino 👍👍
Lix82 3 mesi fa su tio
@Gualtierino Guarda che questi vaccini non ti proteggono dall'infezione sars cov 2 ma alleviano lo sviluppo della malattia. Potresti contrarre l'infezione, essere asintomatico, e contagiare altre persone. Quindi un vaccinato e un no vaccinato hanno le stesse probabilità di contrarre l'infezione. Foglio illustrativo Pfister: 4. INFORMAZIONI CLINICHE 4.1 Indicazioni terapeutiche Comirnaty è indicato per l’immunizzazione attiva per la prevenzione di COVID-19, malattia causata dal virus SARS-CoV-2, in soggetti di età pari o superiore a 12 anni. Quindi sarebbe stato logico proporre questa soluzione a persone fragili, e non a tutta la popolazione in salute.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-19 10:33:38 | 91.208.130.89