Keystone (immagine illustrativa)
SVIZZERA
22.02.2021 - 08:300
Aggiornamento : 12:59

Quella dolce morte tanto desiderata

Lo scorso anno sono stati 913 gli svizzeri che hanno scelto di andarsene con Exit, 51 in più rispetto al 2019.

Nella maggior parte dei casi erano persone malate di cancro in fase terminale o che soffrivano di gravi dolori cronici.

BERNA - Nel 2020 sono state 913 le persone, nella Svizzera tedesca e in Ticino, ad aver fatto ricorso all'aiuto di Exit per lasciare questo mondo. Nello stesso anno sono state 11'000 le persone a essere diventate membro dell'associazione attiva nel suicidio assisto.

L'aumento dei membri continua così ininterrotto da dodici anni, si legge in un comunicato odierno. L'aiuto al suicidio rimane un importante bisogno nella società, secondo l'organizzazione. In totale i membri sono arrivati a 135'000.

Nel 2020 Exit ha ricevuto 3'600 richieste di aiuto, con approfondimenti che sono stati avviati in 1'185 casi, ovvero 33 in meno rispetto al 2019 e 22 in più rispetto al 2018. In totale hanno effettivamente fatto utilizzo dell'aiuto 913 persone, pari a 51 in più rispetto al 2019. In molti casi si trattava d'individui malati terminali di cancro o affetti da gravi dolori cronici.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-21 13:26:55 | 91.208.130.89