Keystone - foto d'archivio
SVIZZERA
06.01.2021 - 17:210
Aggiornamento : 07.01.2021 - 09:16

Vaccino Moderna: Lonza è partita "su piccola scala"

L'autorizzazione riguarda solo gli impianti esistenti attualmente, quelli che permettono una produzione su piccola scala

A Visp l'obiettivo è di produrre 300 milioni di dosi all'anno. La Svizzera si è riservata 7,5 milioni di dosi del vaccino Moderna.

VISP - L'Agenzia europea del farmaco ha dato oggi l'ok al vaccino anti Covid-19 di Moderna (dopo il via libera a quello di Pfizer-BioNtech lo scorso 21 dicembre). Ora spetterà a Swissmedic approvarlo. Ma nel frattempo Lonza, che produce il principio attivo, ha già ottenuto la licenza per i suoi stabilimenti, che attualmente producono su piccola scala.

L'azienda Moderna, infatti, fa fabbricare il principio attivo per il suo vaccino Covid-19 dalla Lonza di Visp (VS) per alcuni mercati. Per farlo, l'azienda ha bisogno di un'autorizzazione rilasciata da Swissmedic. «L'ottenimento delle necessarie autorizzazioni d'esercizio è un presupposto per la fabbricazione del vaccino e quindi per l'esame della domanda da parte di Swissmedic», spiega l'autorità di vigilanza a Keystone-ATS.

Nuova ispezione prevista - Gli ispettori inviati nell'Alto Vallese hanno concluso il 22 dicembre che sul sito di Visp sono stati realizzati i necessari adeguamenti «per soddisfare gli standard di qualità internazionali» e garantire la produzione sicura del principio attivo del vaccino Covid-19 di Moderna, precisa Swissmedic.

L'autorizzazione riguarda solo gli impianti esistenti attualmente, cioè quelli che permettono una produzione su piccola scala, ha detto una portavoce di Lonza, senza fornire precisazioni sul numero di dosi prodotte o già consegnate fino a oggi. L'azienda sta lavorando per adattare i propri locali al fine di aumentare i ritmi e produrre "su larga scala". Le estensioni saranno poi sottoposte a ulteriori controlli da parte di Swissmedic.

Vaccino ancora in fase di studio - Per ora, ci sono ancora alcuni dettagli da elaborare prima che Lonza possa raggiungere le quantità auspicate. A Visp l'obiettivo è di produrre 300 milioni di dosi all'anno. Lonza fabbrica anche oltre 100 milioni di dosi a Portsmouth, negli Stati Uniti.

Gli Usa hanno rilasciato l'autorizzazione all'uso del vaccino di Moderna il 18 dicembre. «Da allora, il laboratorio americano ha già fornito 18 milioni di dosi al governo», secondo un comunicato pubblicato lunedì sul sito web della casa farmaceutica.

«Nonostante l'elevata urgenza, Swissmedic valuta i dati scientifici secondo i consueti standard rigorosi e consolidati a livello internazionale. Non appena l'istituto avrà dati sufficienti sulla sicurezza, l'efficacia e la qualità di un vaccino contro il Covid-19, concederà prontamente l'autorizzazione. La sicurezza della popolazione è la priorità assoluta», ha dichiarato l'Istituto svizzero per gli agenti terapeutici.

Finora la Svizzera ha ordinato un totale di tre milioni di dosi di vaccino Pfizer/BioNTech, autorizzato da Swissmedic poco prima di Natale, e si è riservata 7,5 milioni di dosi del vaccino Moderna. AstraZeneca fornirà altre 5,4 milioni di dosi.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-08 01:50:29 | 91.208.130.87