Keystone
SVIZZERA
07.08.2020 - 14:380

Il FNS finanzia due progetti per il coronavirus dell'EPFL

Il primo riguarda l'analisi sierologica, il secondo è un apparecchio portatile per una rapida identificazione del virus

BERNA - Il Fondo nazionale svizzero per la ricerca scientifica (FNS) sostiene due progetti di ricerca del Politecnico di Losanna (EPFL) relativi al coronavirus.

Il primo riguarda l'analisi sierologica, il secondo mira a creare un dispositivo portatile che permetta una rapida identificazione del virus, indica l'EPFL in una nota. L'apparecchio è sviluppato da Sandrine Gerber dell'EPFL e Francesco Bertoni dell'Università della Svizzera Italiana (USI) e punta ad essere utilizzato «negli aeroporti, nelle stazioni e in altri luoghi dove il depistaggio rapido può aiutare a rilevare la malattia a uno stadio precoce», si legge sul sito della FSN.

I due programmi, che riceveranno ognuno un milione di franchi, fanno parte dei 28 progetti sul coronavirus finanziati dal FNS con 18,6 milioni di franchi, come annunciato tre giorni fa. Le ricerche scientifiche riflettono l'ampiezza tematica del Programma nazionale di ricerca "Covid-19" (PNR 78), lanciato a fine aprile su incarico del Consiglio federale. La durata prevista è di due anni.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-19 17:44:58 | 91.208.130.87