Immobili
Veicoli
Metà degli svizzeri ha in programma di acquistare una casa
Deposit
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
2 ore
Libero scambio di farmaci
Gli Stati Uniti e la Svizzera stanno lavorando a un'intesa sul settore dei medicamenti
SVIZZERA
3 ore
Dalla Russia con astuzia
Le Dogane segnalano 18 sospette violazioni delle sanzioni contro Mosca, ai confini elvetici
FOTO
SCIAFFUSA
4 ore
Auto esce di strada e finisce in sala da pranzo
Ferite lievi per il conducente, miracolosamente illesi gli abitanti della casa
SVIZZERA
5 ore
Chi gonfia i prezzi con la scusa dell'inflazione?
Secondo Mister prezzi Stefan Meierhans e l'economista Sergio Rossi i "furbetti" non mancano
FOTO
SAN GALLO
6 ore
Auto pirata travolge due giovani
La vita di una 17enne è in pericolo, in gravi condizioni anche una 19enne
FOTO
LUCERNA
7 ore
È svizzero il brindisi più lungo del mondo
Più di 1'600 persone si sono riunite sulle rive della Reuss per alzare insieme i bicchieri, stabilendo così un record
GINEVRA
17 ore
Auto sulle bancarelle, «andava a 140 chilometri orari»
Una persona è rimasta gravemente ferita alla gamba, ma la sua vita non è in pericolo. Le testimonianze dei commercianti
GRIGIONI
20 ore
Incidente mortale sul Bernina
Tre motociclisti hanno perso la vita in uno scontro. Strada e ferrovia del trenino sono rimaste chiuse per tre ore
BERNA
22 ore
Schianto di un elicottero, stavano prelevando una mucca
Le due persone rimaste ferite nell'incidente sono due uomini di 49 e 26 anni. Un terzo pilota è invece rimasto illeso
SVIZZERA
1 gior
Gas russo. Sarà un inverno difficile anche in Svizzera?
Mosca potrebbe stringere ulteriormente i rubinetti. Questo potrebbe avere conseguenze anche per il nostro Paese?
BERNA
1 gior
Elicottero si schianta sul Wiriehorn
A bordo c'erano due persone, entrambe ferite. Una di loro sarebbe in gravi condizioni
SVIZZERA
1 gior
Croce Rossa, Barbara Schmid-Federer è la nuova presidente
L'ex consigliera nazionale resterà a disposizione per una rielezione alla presidenza fino al 2027
SVIZZERA
1 gior
Critiche al Governo, Cassis e Keller-Sutter con "l'estintore"
I due consiglieri federali, intervenuti all'assemblea dei delegati PLR, hanno smorzato le polemiche
SVIZZERA
1 gior
«Basta armi e guerra, Bruxelles deve negoziare con Putin»
In caso contrario, spiega la consigliera nazionale Magdalena Martullo-Blocher, il continente rischia una profonda crisi
SVIZZERA
1 gior
«Più cooperazione, anche con la NATO, per proteggere la Svizzera»
Il presidente del PLR Thierry Burkart favorevole anche all'acquisto di nuovi aerei da combattimento
GINEVRA
1 gior
Con l'auto tra le bancarelle del mercato, un ferito a Ginevra
Il conducente non era in condizioni tali da poter guidare. Si indaga per capire se aveva consumato alcol o droghe.
URI
1 gior
Europa, difesa e migrazione: il PLR ne discute a Andermatt
I delegati si riuniscono oggi in assemblea. Presenti anche i consiglieri federali Ignazio Cassis e Karin Keller-Sutter
SVIZZERA
1 gior
Benzina ancora a peso d'oro. Ecco perché
Senza piombo e Diesel restano ancora oltre i due franchi. A dispetto del prezzo del greggio in discesa. Perché?
SVIZZERA
26.05.2020 - 08:540
Aggiornamento : 10:06

Metà degli svizzeri ha in programma di acquistare una casa

C'è chi impiega anche tre anni per trovare l'abitazione perfetta, soprattutto in città

ZURIGO - Metà degli svizzeri ha in programma di acquistare una casa. Per la maggior parte della popolazione dovrebbe trattarsi di una casa unifamiliare in campagna, che offra tranquillità e contatto con la natura. È quanto emerge dal sondaggio annuale sulle abitazioni ideali degli svizzeri, condotto da MoneyPark in collaborazione con alaCasa.ch e l’Helvetia Assicurazioni. Tuttavia, una persona su tre prevede di vendere la sua amata casa dopo il pensionamento.

Viva la campagna - Quasi la metà della popolazione svizzera (45%) desidera vivere in un ambiente rurale. Sarà interessante vedere se questa tendenza sarà confermata anche dai dati dei prossimi anni in seguito alla crisi dovuta al coronavirus. La maggioranza degli intervistati preferirebbe vivere in una casa unifamiliare indipendente (54%), situata in una posizione tranquilla, ben collegata con i mezzi pubblici e immersa nella natura. Sono soprattutto i giovani e i locatari a sognare un’abitazione così. Ma la realtà dimostra che non tutti possono soddisfare questo desiderio. Oltre a motivi di carattere finanziario (67%), vengono indicati ostacoli come la mancanza di offerta (24%) o la situazione familiare attuale (14%). Di conseguenza, un buon 40% opta per un appartamento o una villetta a schiera unifamiliare anche se si tratta di una scelta in parte forzata.

Due terzi dei locatari sognano di diventare proprietari - Metà degli svizzeri ha in programma di acquistare una casa. Questo desiderio è particolarmente pronunciato tra i locatari (66%). Inoltre, anche un proprietario su tre sta pensando di acquistare un altro immobile. Queste affermazioni risultano leggermente indebolite dalla crisi legata al coronavirus, in quanto le recenti preoccupazioni riguardanti il posto di lavoro e la sicurezza finanziaria hanno distolto soprattutto le persone con un reddito mediobasso dal sogno di avere una casa di proprietà. L’argomento principale in favore dell’acquisto rimane tuttavia la riduzione dei costi abitativi (47%), seguita dalla maggiore libertà di progettazione (39%) e dal fatto di avere una garanzia in età avanzata (38%).

Soddisfatti della propria casa - Con una quota del 98%, il grado di soddisfazione dei proprietari è estremamente elevato: il 28% si dichiara soddisfatto e il 70% persino molto soddisfatto della propria situazione abitativa attuale. Con un valore pari al 90%, la soddisfazione è alta anche presso i locatari, il 38% dei quali si dichiara molto soddisfatto. Inoltre, le persone che vivono in campagna sono più soddisfatte della loro situazione abitativa rispetto a quelle che abitano in città e con l’aumentare dell’età della persona intervistata cresce anche la soddisfazione per la scelta della propria casa.

La casa di proprietà incide di meno sul portafoglio - «Per molti proprietari, la casa di proprietà è un investimento redditizio, in quanto beneficiano da anni del calo dei tassi ipotecari e dell’aumento dei prezzi degli immobili. Sicuramente due aspetti importanti che influenzano le risposte di chi viene interrogato sul proprio grado di soddisfazione. E la crisi del coronavirus non cambierà profondamente questi aspetti a lungo termine», spiega il Dr. Stefan Heitmann, CEO e fondatore di MoneyPark. Il sondaggio dimostra ancora una volta che i proprietari possono risparmiare grandi somme di denaro rispetto ai locatari. Quasi tre quarti di tutti i proprietari spende meno del 20% del proprio reddito familiare lordo per le spese di alloggio.

La casa dei sogni richiede tempo, soprattutto in città - In tutta la Svizzera solo una persona su cinque trova l’immobile appropriato entro 3 mesi. Il 39% ci mette più di un anno, il 12% più di tre anni. Le differenze regionali sono notevoli. Per quasi la metà degli acquirenti a Zurigo la ricerca dura tra uno e tre anni. Nella regione del lago Lemano (15%) o nella Svizzera romanda (13%), in generale, i tempi sono molto più brevi. Va osservato che una persona su quattro non cerca affatto la casa, ma eredita l’immobile (14%) o lo riceve sottobanco, ossia senza mediazione immobiliare (9%).

L’onda verde si fa spazio - Il 90% degli intervistati afferma di ritenere il tema della sostenibilità importante o molto importante. Il risanamento energetico è in voga: oltre la metà dei proprietari ha già attuato (36%) o prevede di attuare (20%) le prime misure energetiche. Le misure principali in programma sono l’ottimizzazione del riscaldamento (41%) e la generazione di elettricità mediante il fotovoltaico (39%). In vista dell’imminente dibattito politico sulla nuova legge sulle emissioni di CO2, sostenitori e oppositori si bilanciano, ciascuno con il 35%. Un quarto degli intervistati afferma di non dipendere dai combustibili fossili per il riscaldamento.

Consigli o professionisti - Quando si tratta di acquistare un immobile, gli svizzeri preferiscono chiedere consiglio al proprio entourage. È il sostegno da parte di familiari (41%), amici o conoscenti (39%) che gli acquirenti cercano di più, mentre un quinto si rivolge a un agente immobiliare (22%). Rispetto all’acquisto, gli agenti immobiliari hanno molte più probabilità di essere coinvolti nella vendita. «I proprietari preferiscono rivolgersi a un professionista esperto al momento di vendere la casa unifamiliare o l’appartamento di proprietà. È un modo ragionevole di procedere, se si pensa che si tratta pur sempre di importi molto elevati. Anche un piccolo errore può svuotare rapidamente le casse quando si vende un immobile», afferma il Dr. Roman H. Bolliger, CEO di alaCasa.ch. Un terzo degli intervistati afferma che per la vendita è probabile che si rivolga a un professionista. Un altro 30% si rivolge a un agente dopo che ha cercato di vendere la propria abitazione senza mediazione.

Con l’età cambiano le abitudini - Più di una persona su tre con un immobile di proprietà (36%) prevede di venderlo dopo il pensionamento. I progetti variano dall’acquisto di un immobile sostitutivo più piccolo al trasferimento in un alloggio in affitto o in una residenza con servizi destinati alle persone anziane, fino al trasferimento all’estero.
Informazioni sullo studio sull’abitazione ideale

Per lo studio sull’abitazione ideale nel dicembre 2019 sono state intervistate 1'001 persone residenti in Svizzera tramite un sondaggio rappresentativo online

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-06-26 16:04:02 | 91.208.130.87