Immobili
Veicoli

SVIZZERACoronavirus, 16'176 casi e almeno 373 morti in Svizzera

31.03.20 - 12:25
Rispetto a ieri si tratta di 701 malati in più. I tamponi positivi sono circa il 13%.
Keystone
SVIZZERA
31.03.20 - 12:25
Coronavirus, 16'176 casi e almeno 373 morti in Svizzera
Rispetto a ieri si tratta di 701 malati in più. I tamponi positivi sono circa il 13%.
La Confederazione, per combattere la diffusione del virus, ha deciso d'istituire una task force.

BERNA - I casi di coronavirus in Svizzera sono in continuo aumento. Secondo i dati pubblicati oggi dall'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) sono ora 16'176, ovvero 701 in più rispetto a ventiquattro ore fa. Almeno 373 persone sono morte. La Svizzera resta tra i Paesi che fa più tamponi al mondo. «Abbiamo eseguito circa 123'150 test», precisano le autorità. «Circa il 13% di essi sono risultati positivi».

Task force elvetica - E proprio per combattere l'avanzata del morbo, Il Consiglio federale ha deciso di creare una task force di esperti. «Vogliamo trovare il miglior approccio possibile per lottare contro la pandemia». Diretta da Mattias Egger e composta da vari ricercatori provenienti dall'ambito universitario, la"Swiss National COVID-19 Task Force" dovrà fornire consulenza al Governo, ad Alain Berset e alle autorità federali e cantonali competenti. L'obiettivo sarà «sviluppare rapidamente prodotti o servizi basati sul know-how scientifico svizzero». La task force si occupa in particolar modo di diagnosi, cure cliniche e ricerca.

120 morti in Ticino - La situazione più critica rimane quella ticinese. Nel nostro cantone ben 2'091 persone sono risultate positive al Covid-19 e i morti sono ormai 120. Nelle ultime ventiquattro ore si sono registrati 129 nuovi contagi e quindici persone hanno perso la vita a causa del virus. L'incidenza della malattia in Ticino non ha eguali nel resto della Confederazione. Il nostro cantone con 587,5 casi per centomila abitanti precede infatti Vaud (432,6), Ginevra (396,8) e Basilea Città (384,1).

Ospedalizzazioni e decessi - Negli ospedali svizzeri sono ricoverate 1'615 persone tra 0 e i 101 anni con un'età mediana che si assesta sui 70. I ricoveri concernono uomini per il 60% dei casi. Anche la maggior parte dei decessi riguarda persone di sesso maschile. Gli uomini morti sono infatti 228 (61%), mentre le donne decedute sono invece 145 (39%). L'età delle vittime varia dai 32 di una paziente ginevrina - che già soffriva di varie gravi patologie - ai 101 anni. L'età mediana dei decessi è di 83.

Ripartizione della malattia - Il rapporto sulla situazione epidemiologia dell'UFSP mostra altri dati che concernono la diffusione del virus. La malattia ha colpito persone tra gli 0 e i 102 anni. L'età mediana è di 52 anni. Il 48% delle persone finora colpite sono uomini, il 52% donne. Gli adulti hanno una maggior predisposizione ad ammalarsi rispetto ai bambini.

 

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA