Daniel Probst, corona-data.ch
Numero di casi di Covid-19 in Svizzera, aggiornato al 23 marzo.
ULTIME NOTIZIE Svizzera
GINEVRA
20 min
«Il problema, in Svizzera, è il lassismo»
Stéphane Koch, esperto di sicurezza online, giudica «drammatico» il fatto di poter trovare dati personali sul darkweb
GRIGIONI
21 min
Al via il secondo tour del vaxbus grigionese
Buon risultato della prima tornata: 3'900 persone si sono vaccinate attraverso questa modalità.
ARGOVIA
37 min
Incendio a scuola, tre bambini ricoverati per intossicazione
Il fumo è fuoriuscito dal sistema di aspirazione presente nel seminterrato dell'edificio.
SVIZZERA
49 min
Test coatti per gli stranieri espulsi
La misura d'urgenza è stata approvata dalle Camere, nonostante l'opposizione rosso-verde
SVIZZERA / STATI UNITI
9 ore
«Al lavoro per un mondo più resiliente e più giusto»
Il presidente della Confederazione ha parlato alla 76esima Assemblea generale dell'Onu
FOTO
VAUD
12 ore
2000 in piazza a Losanna contro il certificato Covid all'università
La manifestazione non era autorizzata ma si è svolta senza problemi
FOTO
SVIZZERA
12 ore
I raduni per protestare contro la violenza della polizia
I raduni sono avvenuti su appello del collettivo "Exit Racism Now"
ZURIGO
12 ore
Parmelin vuole giornate lavorative di 15 ore e più lavoro domenicale
Il ministro dell'Economia ha presentato un “compromesso” relativo alla legge sull'orario di lavoro.
SVIZZERA / UNIONE EUROPEA
14 ore
Il dossier Svizzera nelle mani di Maros Sefcovic
Sarà lui l'interlocutore di Ignazio Cassis
SVIZZERA
14 ore
La cultura vuole ancora i test gratuiti
Secondo gli esponenti del settore si è ancora lontani dalla normalità e dal 1° ottobre potrebbe esserci un peggioramento.
SVIZZERA
15 ore
GastroSuisse pretende l'indennizzo
I presidenti delle 26 sezioni cantonali auspicano inoltre un rapido piano di uscita dalla pandemia.
SVIZZERA
16 ore
Condannati tre manifestanti in bici
Avevano partecipato a una manifestazione a maggio 2020, infrangendo le norme anti-Covid
SVIZZERA
16 ore
A caccia del certificato nelle farmacie di Costanza
Sei elvetici hanno presentato dei libretti di vaccinazione fasulli in due farmacie di Costanza venerdì e sabato scorso.
SVIZZERA
18 ore
«La Confederazione paghi i test»
Lo chiedono gli studenti universitari, in una lettera diffusa oggi
SVIZZERA
18 ore
Il detenuto Carlos è quasi un brand
Sul web si vendono magliette dedicate a lui. Giocattoli e altri gadget. L'iniziativa di un collettivo di artisti
SVIZZERA
19 ore
Infezioni e ricoveri: «La situazione si sta calmando»
Si è tenuta oggi la conferenza stampa degli esperti della Confederazione sull'evoluzione epidemiologica in Svizzera.
BERNA
20 ore
1'235 nuovi positivi e quattro vittime
Continua a calare la pressione sugli ospedali e anche nelle unità di terapia intensiva.
SVIZZERA
23.03.2020 - 20:590
Aggiornamento : 24.03.2020 - 07:38

Un dottorando bernese ha realizzato una piattaforma per monitorare il Covid-19

La cartina e le cifre sono consultabili online e sono aggiornate ogni ora.

BERNA - Una mappa, aggiornata ogni ora, giorno per giorno, con l'evoluzione dei casi di coronavirus nel nostro Paese, Cantone per Cantone.

È uno degli strumenti realizzati da un dottorando dell'università di Berna, per permettere a tutti di avere sott'occhio l'evoluzione dell'emergenza coronavirus in Svizzera. Si chiama Daniel Probst, e oltre ad una mappa che permette di avere una panoramica generale, ha generato diversi grafici per osservare l'evoluzione del Covid-19 nei Cantoni, sia in linea generale, sia in base alla popolazione di ogni regione.

Lo strumento, raggiungibile sul sito corona-data.ch, è stato messo gratuitamente a disposizione di tutti, ricercatori, media, e interessati, che possono anche integrarlo nei propri siti web, blog e forum. La mappa è aggiornata costantemente, ora per ora, in base alle cifre ufficiali rilasciate dalle autorità cantonali.

Il giovane, esperto di chimica e scienze molecolari, ha voluto dare una mano ad affrontare la pandemia, e da un lato anche sgravare l'Ufficio Federale della Sanità Pubblica (UFSP), sopraffatto dal lavoro e dalle richieste in un momento critico di emergenza. Infatti, in molti si rivolgevano continuamente a loro per i dati sul virus.

L'università di Berna ha ringraziato il proprio collaboratore per il lavoro svolto: i dati facilitano il lavoro di trasparenza e sono importanti per comprendere al meglio la portata del contagio e per poter valutare la migliore risposta allo stesso. 

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Justme 1 anno fa su tio
Grazie Daniel ??
sedelin 1 anno fa su tio
influenze: leggete STEFANO MONTANARI
tazmaniac 1 anno fa su tio
tempo 7 giorni e anche i bernesi si leccheranno le ferite...confido in un 8 su 8, poi rispiegateci la questione....stolti.
Doda 1 anno fa su tio
Il giorno in cui la Lombardia annunciava la crisi,a Lugano si radunavano per il risotto in 4500 persone in piazza! Ma di cosa stiamo parlando!!
jena 1 anno fa su tio
@Doda ... e quanti qualche giorno dopo a belli????
sedelin 1 anno fa su tio
@Doda leggiti l'intervista al nanopatologo stefano montanari.
ni_na 1 anno fa su tio
@Doda Di un’enorme presa per il c....
Frankeat 1 anno fa su tio
Addirittura "vergogna"?
jena 1 anno fa su tio
@Frankeat non siamo un paese del terzo mondo, tutto potrebbe e dovrebbe essere aggiornato in tempo reale... ma magari a qualcuno fa comodo mostrare dati non aggiornati per poter poi sparare cayyate.
Zico 1 anno fa su tio
@jena scusa una curiosità: ma a te cosa interessa sapere in tempo reale quanti infetti e quanti morti ci sono in CH? devono togliere medici ed infermieri dal loro lavoro per portare il foglietto di un nuovo infettato o di un nuovo decesso a chi deve immettere i dati per soddisfare ka tua curiosità? spiega per favore
jena 1 anno fa su tio
Bravo... Peccato che alcuni cantoni forniscono I dati in ritardo di più giorni... (vergogna)
sedelin 1 anno fa su tio
influenze: STEFANO MONTANARI (nanopatologo) lo spiega molto bene!
Evry 1 anno fa su tio
Gli alti funzionari federali, il CF, il CdS grigionese e l'Obwaldese Hans Hess e troppi politici oltre Gottardo e San Bernardino dimostrano di NON percepire la situazione d'emergenza che sussiste nel nostro Cantone !! usano la testa dura che non tiene conto della situazione, bravi.... tutti da licenziare o accantonare dalle loro cariche. Inaccettabile il loro comportamento quindi vanno radiati . E tutti noi dobbiamo rendersi conto che il Ticno è un Cantone emarginato dalla Berna federale.... Con i Züchin dobbiamo essere e dimostrare più fermezza e determinazione, non servono i discorsi con il contoro floreale !!
sedelin 1 anno fa su tio
brau fiö, va innanz inscì che ta faré carriera!
Arciere 1 anno fa su tio
Niente di sorprendente, la regione Vaud-Ginevra conta più di 120'000 frontalieri. Senza offesa per nessuno ma alla vista della situazione e dei focolai in Italia e Francia, è normale che il Ticino e la regione lemanica siano i più colpiti. Il virus ha avuto tutto il tempo per entrare ogni mattina per un mese abbondante, il tempo che abbiamo trascorso a dormire.
ni_na 1 anno fa su tio
@Arciere Continuo a chiedermi il perché di questo sonno. Sapevano cosa ci aspettava. Altre domande spontanee: com’è che cantoni con più contagiati di quelli che abbiamo noi hanno meno morti e non invocano misure simili alle nostre? Qualcuno sa in proporzione quanti test sono stati fatti da un cantone all’altro?
Arciere 1 anno fa su tio
@ni_na Non saprei dirti, non ho le cifre, non so. Ma per forza di cose ci sono disparità fra un cantone e un altro. Uno dei fattori potrebbe essere la tempestività d'intervento. Altri fattori possibili, prossimità o meno con altri paesi, misure adottate dai Cantoni, disponibilità di personale medico, materiale e infrastrutture, e altri ancora.
gmogi 1 anno fa su tio
Si vede chiaramente che i cantoni dove ci sono più lavoratori frontalieri sono i più esposti
Norvegianviking 1 anno fa su tio
@gmogi Queste cifre non dicono tutto. È come in Europa. Dipende quanti tamponi si fanno. Ci sono migliaia di asintomatici. In Italia hanno fatto più tamponi che altrove, per cui...
ciapp 1 anno fa su tio
cantoni di confine i più colpiti !!!!!
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-22 09:53:05 | 91.208.130.85