Keystone (archivio)
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Stop alle telefonate delle assicurazioni
È stato raggiunto un accordo riguardo al telemarketing come pure per il pagamento di provvigioni agli intermediari
GRIGIONI
1 ora
È stato un WEF «pacifico»
Dal punsto di vista della sicurezza, le autorità forniscono un bilancio positivo del cinquanesimo Forum
VAUD
3 ore
«C'è una bomba», falso allarme all'ospedale di Payerne
Un uomo non identificato ha fatto scattare un importante dispositivo di sicurezza. La polizia: «Nessuno è stato in pericolo»
GRIGIONI
4 ore
Più di mille ospiti a Casa Svizzera a Davos
L'edificio, situato in posizione centrale presso lo stadio del ghiaccio, è diventato la piattaforma di comunicazione della Svizzera al WEF
SVIZZERA
5 ore
«Occorre preparare il terreno per la crescita»
Il compito assegnato alla Banca centrale europea è «garantire la stabilità finanziaria e dei prezzi nell'economia», spiega Christine Lagarde
FOTO
GRIGIONI
6 ore
In pochi in piazza insieme a Greta a Davos
Solo alcune dozzine di attivisti hanno preso parte al flash mob organizzato nella località che ospita il Forum economico mondiale
BERNA / UNIONE EUROPEA
7 ore
Keller-Sutter: disponibili ad accogliere rifugiati minorenni dalla Grecia
All'incontro con i ministri dell'Interno Ue a Zagabria, la consigliera federale ha sottolineato la precaria situazione umanitaria nel Paese
FOTO
SAN GALLO
7 ore
Fece esplodere una drogheria a Freiburg, lo cercano anche in Svizzera
L'uomo è latitante da mesi, per il suo misterioso attentato dinamitardo potrebbe aver indossato un travestimento
SVIZZERA
7 ore
Circo Royal in bancarotta: è la seconda volta in due anni
Quello che un tempo era il secondo circo elvetico ha conosciuto una spirale di problemi nelle ultime settimane
GRIGIONI
7 ore
WEF, spazio aereo violato una sola volta
Un piccolo velivolo da turismo è entrato nella zona "off limits", in territorio italiano, due giorni fa
GINEVRA
12.12.2019 - 10:160

È il grande giorno del Léman Express

La rete - sulla quale circoleranno 240 treni al giorno - viene inaugurata oggi. Fra tre giorni sarà aperta al pubblico

di Redazione
ats

GINEVRA - Il grande giorno del Léman Express è arrivato: a tre giorni dall'apertura al pubblico, oggi viene inaugurata la più grande rete celere regionale transfrontaliera d'Europa. Sulla nuova linea ferroviaria circoleranno 240 treni al giorno su un percorso di 230 chilometri che si snoda tra i cantoni di Vaud e Ginevra e le regioni francesi di Ain e dell'Alta Savoia.

In totale saranno 45 le stazioni collegate dal Léman Express, il quale si appresta a diventare una colonna portante dei trasporti pubblici nell'area metropolitana di Ginevra e della regione. Si tratta di una vera e propria rivoluzione della mobilità sull'asse transfrontaliero in un cantone - come il Ticino - che quotidianamente accoglie decine di migliaia di frontalieri.

La rete celere copre una regione in cui abitano oltre un milione di abitanti e l'obiettivo è che il Léman Express venga utilizzato soprattutto dai numerosi frontalieri francesi che tutti i giorni - per mancanza di alternative - attraversano il confine in auto. Le autorità sperano che ciò aiuti a snellire il traffico stradale. A partire da domenica, oltre l'80% degli abitanti e circa l'86% dei posti di lavoro nel Cantone di Ginevra si troveranno a meno di un chilometro e mezzo da una stazione.

La nuova linea, che potrà trasportare quotidianamente fino a 50'000 persone, dovrebbe permettere una riduzione del 12% del traffico stradale nelle ore di punta. A titolo di confronto, l'intero collegamento TILO tra Lombardia e Ticino accoglie in media 40'000 persone al giorno.

Tre cerimonie di inaugurazione - Per l'inaugurazione odierna sono in programma tre cerimonie: le prime due avverranno allo stesso momento, attorno alle 11.00, nel comune vodese di Coppet e quello francese di La Roche-Sur-Foron. In seguito, le autorità si riuniranno alle 14.00 alla stazione di Genève-Eaux-Vives. Tra i presenti ai festeggiamenti ci saranno anche la Consigliera federale Simonetta Sommaruga, la consigliera di Stato vodese Nuria Gorrite e il suo omologo ginevrino Serge Dal Busco. Due di picche invece da parte della ministra dei trasporti francese Elisabeth Borne, che ha annullato il viaggio a causa della delicata situazione sociale in Francia.

Gli scioperi indetti per protesta alla riforma delle pensioni del governo francese potrebbero anche macchiare l'inaugurazione della rete transfrontaliera, ma sul tratto svizzero le autorità assicurano che non vi saranno disagi. «Gli scioperi non minacceranno la messa in servizio del Léman Express», aveva assicurato il suo direttore, Mario Werren, a inizio settimana in un'intervista alla RTS.

Cantiere del secolo - Le sei linee del Léman Express uniscono Coppet con Ginevra e diversi punti della Francia. Ci saranno ad esempio nuovi collegamenti diretti verso Annemasse, ma anche per Evian-les-Bains, Annecy e St-Gervais-les-Bains-Le Fayet.

La spina dorsale della rete celere regionale è costituita dalla nuova tratta in galleria - lunga 16 chilometri - da Ginevra ad Annemasse (CEVA), con cinque fermate intermedie, che sarà inaugurata dopo un cantiere di otto anni.

Sulle linee del Léman Express saranno impiegati 39 nuovi treni di costruzione svizzera (Flirt di Stadler) e francese (Alstom). Inoltre, con il RegioExpress il Basso Vallese sarà collegato ogni ora con la Francia lungo il lago Lemano. Al centro della rete, la tratta Ginevra-Annemasse sarà servita sei volte all'ora in entrambi i sensi per un viaggio della durata di 22 minuti.

Considerato "il cantiere del secolo" dalle autorità ginevrine, il CEVA è costato circa 1,6 miliardi di franchi alla Svizzera e 230 milioni di euro (oltre 250 milioni di franchi) alla Francia.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-24 19:02:16 | 91.208.130.89