Immobili
Veicoli

SAN GALLO Eliminati tre canti dell'Avvento, è polemica

26.11.19 - 22:11
La direzione della scuola elementare di Wil ha spiegato che la scelta ê stata presa «per rispetto delle altre culture e religioni»
Depositphotos (colt_kiev.mail.ru)
Eliminati tre canti dell'Avvento, è polemica
La direzione della scuola elementare di Wil ha spiegato che la scelta ê stata presa «per rispetto delle altre culture e religioni»

WIL - Con l'avvicinarsi dello spettacolo di fine anno, che gli studenti presenteranno alle loro famiglie il 20 dicembre, la direzione della scuola elementare di Wil (SG) ha preso una decisione che ha stupito gli insegnanti: tre canzoni dell'Avvento non saranno presentate «per rispetto delle altre culture e religioni». I testi cancellati, che celebrano la nascita del bambino Gesù, si trovano nel libro delle canzoni ufficiali delle scuole del canton San Gallo: «Go Tell It on the Mountain», «Fröhliche Weihnacht überall» e «S'gröschte Gschänk».

Diverse polemiche in passato - Secondo un insegnante questa decisione è stata presa in seguito a diversi incidenti avvenuti negli anni precedenti. Due anni fa, un padre si era alzato durante il concerto, lamentandosi della scelta delle canzoni. Secondo lui, i testi erano rivolti più ai cristiani che ai musulmani. Un altro spettatore non musulmano ha interrotto lo spettacolo dell'anno scorso per sottolineare lo stesso "problema". «Questa decisione è stata probabilmente presa perché è stato appena nominato un nuovo direttore. Vuole certamente iniziare bene la sua esperienza».

Un programma più equilibrato - Anche il responsabile dell'istruzione della città, Tobias Mattes, ha convalidato questa decisione. «Organizziamo la festa insieme. Ci sono molte discussioni su come possiamo essere coinvolti tutti. Il programma dovrebbe essere più equilibrato».

Incomprensione da parte delle organizzazioni islamiche - Contattato da 20 Minuten, Farhad Afshar, presidente del Coordinamento delle organizzazioni islamiche della Svizzera, incoraggia le scuole a non cambiare nulla delle loro abitudini: «Dal nostro punto di vista, è deplorevole che in un paese cristiano non ci siano più canzoni di questa confessione».

Secondo il rappresentante la decisione della direzione della scuola riflette l'ignoranza sull'Islam, «perché in molti paesi a maggioranza musulmana, i negozi sono decorati con festoni natalizi, per soddisfare i clienti cristiani».

NOTIZIE PIÙ LETTE