www.zala.ch
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
2 min
Cinema: restrizioni Covid e profitti da film horror
Da inizio anno oltre 84 milioni di franchi di perdite per il settore, 214 da inizio pandemia.
SVIZZERA
40 min
Il certificato Covid sarà disponibile entro fine giugno
Facile da utilizzare, sicuro e compatibile con l'UE, così l'Ufficio federale della sanità pubblica presenta il documento
SVIZZERA/GERMANIA
56 min
Si fingeva un diplomatico, i doganieri lo smascherano
Aveva con sé due passaporti fasulli e varie dichiarazioni di denaro contraffatte per 38 milioni di euro.
GRIGIONI
1 ora
I test ripetuti aiutano a contenere la pandemia
Tassi di infezione ridotti del 50% con i tamponi eseguiti a cadenza settimanale.
SVIZZERA
2 ore
Swissmedic autorizza il test "fai da te" della statunitense BD
I risultati sono disponibili in 15 minuti. Il prodotto verrà distribuito nelle farmacie elvetiche
SVIZZERA
2 ore
Manca poco al test che rileva la variante indiana
«La Svizzera prende la questione molto seriamente» ha dichiarato la responsabile del gruppo di lavoro sul test covid
ARGOVIA
2 ore
La polizia: «Non partecipate a quelle manifestazioni»
L'invito si riferisce ai raduni (non autorizzati) previsti domani ad Aarau e Wettingen.
ZURIGO
3 ore
In Canton Zurigo si vaccina già dai 16 anni in su
Per farlo sono già previsti circa 180mila appuntamenti nei centri vaccinali e nelle farmacie.
SVIZZERA
4 ore
La disoccupazione continua a scendere, nonostante la crisi
O almeno è quanto si evince dagli iscritti agli Uffici regionali di collocamento.
SVIZZERA
5 ore
Votazioni federali, confermati i cinque sì
Come per il sondaggio pubblicato da 20 Minuti/Tamedia, anche per gfs.bern/SSR ci sarà un en plein di consensi.
GRIGIONI
07.02.2019 - 11:030

Il poschiavino Sacha Zala si aggiudica il Premio grigionese per la cultura

Il Governo retico ha premiato il 50enne storico sottolineando in particolare la sua «lotta instancabile a favore della lingua italiana»

COIRA - Il poschiavino Sacha Zala riceve il Premio grigionese per la cultura 2019, tra l'altro per la sua lotta «instancabile a favore della lingua italiana». Lo ha deciso il Governo retico, che sottolinea in particolare il suo ruolo nella «professionalizzazione politico-linguistica e politico-culturale» dell'associazione Pro Grigioni Italiano negli anni in cui ne assunse la presidenza, dal 2006 al 2013.

Il riconoscimento è dotato di 30'000 franchi, ricorda una nota odierna della Cancelleria dello Stato. Zala, classe 1968, attinente di Brusio (Val Poschiavo), è storico rinomato. Dal 2014 è presidente della Società svizzera di storia (SGG). Lo scorso anno è stato nominato professore titolare di storia contemporanea e storia svizzera presso l'Università di Berna.

«La sua attività quale ricercatore affermato a livello nazionale e internazionale è caratterizzata da un'anima profondamente grigioni-italiana la quale lo induce a combattere in maniera instancabile a favore della lingua italiana», si legge nel comunicato. Il Premio grigionese per la cultura vuole anche onorare Zala per «la sua profonda conoscenza quale storico e per le valide ricerche sulla storia dei servizi diplomatici».

Zala ha frequentato la scuola elementare e la secondaria a Campocologno e Poschiavo e il Lyceum Alpinum di Zuoz (GR). Ha studiato storia moderna, scienze politiche e diritto costituzionale all'Università Berna, dove nel 1999 ha conseguito il dottorato, e alla University of North Carolina at Chapell Hill, indica il curriculum vitae sul suo sito internet.

Dal 2008 è direttore del gruppo di ricerca indipendente sulla storia delle relazioni internazionali Documenti diplomatici svizzeri (DODIS), con cui collaborava sin dal 2002. In precedenza, dal 1997 al 2000, nello stesso ambito di ricerca era stato collaboratore scientifico nel progetto Strategie d'internazionalizzazione quale strumento della politica estera svizzera del Fondo nazionale per la ricerca scientifica.

Zala ha ricoperto per diversi anni la carica di assistente-ricercatore all'ateneo della città federale e ricevuto svariati incarichi d'insegnamento accademico a Berna, Lucerna, Ginevra e Basilea. Dal 2005 al 2009 è stato presidente del consiglio scientifico della Rivista storica svizzera. Dal 2009 è collaboratore all'università di Heidelberg (D). Dal 2011 è segretario generale del Comitato internazionale per l'edizione di documenti diplomatici; dal 2017 è inoltre membro del consiglio direttivo del Comitato internazionale per le scienze storiche.

Il Governo assegna inoltre nove premi di riconoscimento e sette di incoraggiamento per un importo di 20'000 franchi ciascuno. La cerimonia di consegna si terrà il 29 giugno 2019 a Brusio. Vari premi vanno a musicisti, ma le attività valorizzate sono le più diverse: tra gli onorati vi sono ad esempio il fisico Andrin Caviezel (classe 1984), di Davos, per le sue ricerche sulla dinamica dei fluidi, e il paleontologo e insegnante Rico Stecher (1971), di Coira, per la scoperta di uno pterosauro, si legge in un documento dell'Ufficio della cultura cantonale.

Un "riconoscimento" è stato attribuito all'ingegnere civile Jürg Conzett (1956) di Tamins e Coira. Ha «costruito ponti esemplari e insieme al suo partner Gian Franco Bronzini caratterizza la cultura edilizia dei Grigioni».

A Gian Andrea Walther (1945) e Ivana Semadeni Walther (1951) di Promontogno (Valle Bregaglia) l'esecutivo conferisce il riconoscimento per le loro "personalità generose e vivaci nell'ambito musicale, nella ricerca, quali archivisti e promotori della cultura, i quali hanno irradiato a pieno regime e in modo variegato tutta la scena culturale della Valle Bregaglia per oltre 40 anni".

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-05-07 12:31:13 | 91.208.130.86