Instagram
SVIZZERA
13.11.2018 - 14:000
Aggiornamento : 18:20

Giovane amante delle armi viola la legge per brillare su Instagram

L’ex soldato dell’esercito israeliano è arrivata in Svizzera per scattare alcune foto, ma per trasportare le armi ci vuole un permesso

BERNA - Orin Julie è un'amante delle armi e degli abiti succinti. Questa combinazione sembra piacere al pubblico di Instagram, visti i suoi 348’000 follower.

L’israeliana, che per tre anni ha servito il suo paese nell’esercito, recentemente è venuta a visitare la Svizzera. Ha approfittato dei bei paesaggi alpini per posare in compagnia di fucili con lo scopo di fare pubblicità sui social ad alcune aziende di armi. Ad esempio in uno scatto la ragazza si trova nei pressi del lago di Thun.

Però secondo 20 Minuten queste foto sono molto probabilmente illegali. Il giornale ricorda infatti che in Svizzera è vietato portare un’arma senza autorizzazione del Cantone. Sul suo sito, la Fedpol scrive: «Chiunque intende portare un’arma in luoghi accessibili al pubblico, deve richiedere all’autorità cantonale competente un permesso di porto di armi. Il permesso deve essere portato sempre con sé ed è valido in tutta la Svizzera».

Ottenere un permesso sembra essere tuttavia difficile per un semplice turista, perché viene rilasciato «soltanto se la persona richiedente è in grado di dimostrare che, in qualità ad esempio di agente di sicurezza di un’azienda, necessita di un’arma per proteggere se stessa o altre persone o cose da un pericolo reale». Il richiedente deve inoltre superare un esame che attesti la capacità di maneggiare le armi e di conoscere le disposizioni legali concernenti il loro uso.

La polizia cantonale bernese ha dichiarato che sarebbe immediatamente intervenuta se fosse venuta a conoscenza del servizio fotografico. «Se viene violata la legge, reagiamo immediatamente» ha spiegato il portavoce.

Resta il fatto che per ora la 24enne non sembra avere avuto problemi con le forze dell’ordine. Al contrario, su Instagram la giovane spende solo belle parole per la Svizzera.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-08-22 07:32:11 | 91.208.130.86