Immobili
Veicoli

HCLIl Lugano perde una grande occasione: alla Cornèr Arena vince lo Zurigo

12.01.22 - 22:11
Convincente ma sfortunato, il Lugano – al ritorno sul ghiaccio dopo 20 giorni – si è arreso per 2-3 ai Lions.
Ti-press (Samuel Golay)
Il Lugano perde una grande occasione: alla Cornèr Arena vince lo Zurigo
Convincente ma sfortunato, il Lugano – al ritorno sul ghiaccio dopo 20 giorni – si è arreso per 2-3 ai Lions.
Capaci di rimontare lo svantaggio iniziale, i bianconeri hanno subito la contro-rimonta zurighese.

LUGANO - Non è bastata una buona performance del Lugano per portare a casa i tre punti nel primo match del 2022. A seguito di un inizio equilibrato, Arcobello e compagni si sono fatti preferire sul piano del gioco negli ultimi due terzi, ma lo Zurigo ha saputo spuntarla trionfando con un punteggio di 2-3.

Era più che lecito aspettarsi un Lugano in affanno in avvio di gara, poiché chiamato a riprendere confidenza con il ghiaccio dopo un lungo stop. I padroni di casa erano fermi dallo scorso 23 dicembre, mentre lo Zurigo si presentava all’incontro sulla scia di cinque vittorie consecutive (di cui due nel nuovo anno). Eppure la banda di Chris McSorley non ha fatto percepire questo scarto, mostrando un buon approccio e reggendo il confronto fisico con gli avversari. Solo al tramonto della frazione iniziale i Lions hanno iniziato a premere con insistenza, tanto da trovare il punto del vantaggio con Geering a meno di un minuto dalla sirena (19’04”). La formazione bianconera ha però subito cercato la reazione, sfiorando l’immediato pari con una conclusione di Bertaggia che ha fatto la barba al palo. Quello mostrato da Riva e soci nell’ultimo giro di orologio del primo periodo non era solo un fatuo accenno di reazione, ma il principio della ripresa bianconera.

Dominante nel secondo terzo, la compagine sottocenerina ha infatti ribaltato (momentaneamente) il parziale. Il gol del pari è nato da una rapida sgasata di Carr, autore dell’assist per un altrettanto rapida capitalizzazione di capitan Arcobello (25’28”). Tre situazioni di powerplay di fatto consecutive hanno poi agevolato i piani di rimonta luganesi. Dopo un palo incocciato da Alatalo, Josephs ha così messo a segno il 2-1 (31’58”). Tuttavia, in quello che pareva il miglior momento del Lugano, i Lions sono tornati in carreggiata. Aggiustata da una sfortunata deviazione di Herburger, una conclusione partita dal bastone di Quenneville ha trafitto Schlegel, riportando il risultato in equilibrio a 35’35”.

Pur continuando mostrare la propria superiorità sul ghiaccio, il complesso di McSorley è stato definitivamente beffato nell’ultima frazione. A trovare il game winning gol è stato infatti lo Zurigo, grazie ad un’azione in cui Geering ha pescato nello slot il compagno Krüger, il quale non ha fallito il tap-in da distanza ravvicinata (47’24”).

Negli ultimi minuti i bianconeri hanno prodotto diverse occasioni, ma non hanno saputo concretizzarle. Tra un Kovar in stato di grazia, chance sprecate e ferri colpiti – da Loeffel e Fazzini – il risultato è rimasto fisso sul 2-3. I tre punti in palio se li è così intascati lo Zurigo.

L’insuccesso lascia i bianconeri bloccati al settimo posto in classifica, con una media punti di 1.457. Nel prossimo weekend il Lugano sfiderà lo Zugo (sabato, ore 19:45) e il Bienne (domenica, ore 15:45).

Nelle altre due gare di serata, pazza vittoria del Bienne 8-7 all'overtime nel derby contro il Berna e successo del Davos 4-1 sul Langnau. 

LUGANO - ZURIGO 2-3 (0-1, 2-1, 0-1)
Reti: 19’04” Geering (Bodenmann, Roe) 0-1; 25’28” Arcobello (Carr, Loeffel) 1-1; 31’58” Josephs (Arcobello, Alatalo) 2-1; 35’35” Quenneville (Azevedo, Geering) 2-2; 47’24” Krüger (Geering, Quenneville) 2-3.
LUGANO: Schlegel; Müller, Loeffel; Riva, Alatalo; Wolf, Chiesa; Traber, Nodari; Josephs, Arcobello, Carr; Boedker, Herburger, Morini; Bertaggia, Thürkauf, Fazzini; Stoffel, Walker, Vedova.
Penalità: Lugano 3x2’; Zurigo 7x2’.
Note: Cornèr Arena, 3’479 spettatori. Arbitri: Stricker, Hürlimann, Fuchs, Gnemmi.

COMMENTI
 
sergejville 5 mesi fa su tio
un Lugano bello e tonico e, si, sfortunato. Dominare -a tratti- lo ZSC non è uno scherzo. Ma purtroppo i punti sono 0 e la classifica piange. Sotto con la prossima.
Evry 5 mesi fa su tio
peccato, tanta sfortuna ma power play scadente, auguri e FORZA LUGANO
Evry 5 mesi fa su tio
Cmq sempre un GRANDE Lugano, forza e auguri
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SPORT