Napoli
3
Lazio
0
2. tempo
(3-0)
CAR Hurricanes
2
WAS Capitals
4
fine
(0-0 : 0-2 : 2-2)
MIN Wild
3
TB Lightning
2
3. tempo
(2-1 : 0-1 : 1-0)
Napoli
3
Lazio
0
2. tempo
(3-0)
CAR Hurricanes
2
WAS Capitals
4
fine
(0-0 : 0-2 : 2-2)
MIN Wild
3
TB Lightning
2
3. tempo
(2-1 : 0-1 : 1-0)
Ti-press (Samuel Golay)
+9
HCL
16.10.2021 - 22:020
Aggiornamento : 17.10.2021 - 11:59

Lugano superato anche dal Davos

Intraprendenti ma imprecisi, gli uomini di McSorley hanno ceduto ad un più cinico Davos.

Per i bianconeri – ancora privi di numerosi elementi – si tratta della seconda sconfitta nel giro di 48 ore.

di Antonio Fontana

LUGANO – Complici le svariate difficoltà legate agli infortuni, il Lugano sta attraversando un periodo estremamente complicato. Nella sfida contro il Davos è arrivata infatti un’altra sconfitta (1-3), che per la compagine sottocenerina rappresenta il quarto insuccesso nelle ultime cinque uscite in National League.

In occasione del match odierno Chris McSorley ha scelto di lasciare a riposo Leland Irving – titolare in Champions Hockey League e nel derby – schierando Davide Fadani fra i pali. L’head coach bianconero ha inoltre scambiato alcune pedine nello scacchiere offensivo, muovendo Morini in prima linea – insieme ad Arcobello e Fazzini – e trasferendo Boedker accanto a Haussener e Traber in terza linea.

Autore di un avvio di gara poco brillante, il Lugano ha sofferto il dinamismo grigionese nei primi minuti. È stato infatti il Davos a mettere a segno il primo centro della serata, con Schmutz che si è servito di un corridoio dimenticato dalla retroguardia bianconera per avvicinarsi a Fadani e battere a rete (14’04”). Alla compagine sottocenerina sono bastati però nove secondi di powerplay per rientrare in partita: su un preciso assist diagonale di Fazzini, Mikkel Boedker si è fatto trovare pronto e, a due passi dalla porta, non ha mancato il bersaglio (15’36”).  Ristabilita la parità, il complesso di Chris McSorley ha avuto un crescendo a ridosso della prima sirena, mostrandosi maggiormente propositivo in fase offensiva.

La frazione centrale è proseguita sui medesimi binari. Riva e soci hanno messo pressione all’estremo difensore avversario Aeschlimann, ma hanno solamente sfiorato il punto del vantaggio, colpendo un ferro con Arcobello. Più cinici sono stati i grigionesi, i quali, pur non mandando frequentemente in apprensione Fadani, hanno saputo  tornare avanti nel punteggio. Gli ospiti hanno sfruttato al meglio una situazione di penalità differita favorevole, mandando in rete il loro capitano Ambühl (35’20”).

Lo stesso numero dieci gialloblù ha poi beffato nuovamente i bianconeri, mettendo la sua firma su un altro sigillo all’alba dell’ultimo periodo (41’11”). Il gol dell’1-3 ha rappresentato il colpo del ko per la squadra di casa. Infatti, nemmeno potendo godere di due powerplay praticamente consecutivi il Lugano è riuscito ad accorciare le distanze. Nessuna lotta dunque nel finale, con i tre punti messi in cassaforte dal Davos.

Martedì il Lugano avrà il compito di lasciarsi alle spalle il weekend negativo, tentando di strappare tre punti nella trasferta di Rapperswil.

LUGANO – DAVOS 1-3 (1-1; 0-1; 0-1)
Reti: 14’04” Schmutz (Heinen) 0-1; 15’36” Boedker (Fazzini) 1-1; 35’20” Ambühl 1-2; 41’11” Ambühl 1-3.
LUGANO: Fadani; Müller, Nodari; Riva, Alatalo; Guerra, Chiesa; Morini, Arcobello, Fazzini; Stoffel, Thürkauf, Vedova; Boedker, Haussener, Traber; Bedolla, Cortiana, Werder; Wolf, Tschumi.
Penalità: Lugano 2x2’; Davos 4x2’.
Note: Cornèr Arena, 4’938 spettatori. Arbitri: Lemelin, Kaukokari, Wolf, Stalder.

 

HOCKEY: Risultati e classifiche

Ti-press (Samuel Golay)
Guarda tutte le 13 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Evry 1 mese fa su tio
Non dimentichiamo che il Lugano ha dovuto far meno di ben 7 titolari !!! ma purtroppo in difesa il 27 e l'88 ne combinano troppo. Auguri e FARZA LUGANO
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-11-28 22:29:23 | 91.208.130.86