Ti-press (Pablo Gianinazzi)
HCL
31.08.2021 - 16:020
Aggiornamento : 20:19

«Andare via? Mi sono detto che trovare un ambiente migliore sarebbe stato impossibile»

Luca Fazzini sul rinnovo quinquennale con il Lugano: «Mi definisco una mezza bandiera»

LUGANO - È ormai un simbolo di questo Lugano e la firma annunciata questa mattina dalla società bianconera rende ancora più indissolubile il legame fra Luca Fazzini e il club sottocenerino.

Un rinnovo quinquennale, una trattativa che non ha avuto particolari ostacoli. Anzi... «Sì, è stato molto semplice trovare l'accordo - le parole dell'attaccante di Arzo - Già nel corso della scorsa stagione ho avvertito delle ottime sensazioni, accumulando un buon minutaggio di gioco. Sono riuscito a ritagliarmi il mio ruolo in squadra. Gli acquisti che la società ha fatto e l'arrivo di Chris McSorley mi hanno convinto ancor di più nella scelta: non avrei dunque avuto motivi per andarmene. Questa è casa mia, non vedo l'ora di iniziare la mia decima stagione con il Lugano. Sì, era proprio quello che volevo io...».

Sei sempre più una bandiera di questo Lugano...
«Sono un giocatore maturato che fa parte dello spogliatoio. Mi sento un leader, cerco sempre di aiutare i nuovi arrivati ad integrarsi in squadra, specialmente i più giovani. Mi definisco una mezza bandiera, ma sono ancora giovane e ho ancora tante cosa da imparare». 

Negli ultimi anni il tuo livello di gioco è completamente esploso...
«Ho capito che senza dare il 100% tutti i giorni non vai da nessuna parte e, dunque, negli ultimi anni ho completamente cambiato il modo di lavorare».

Com'è Chris McSorley? Da avversario non sempre è l'uomo più amato...
«È odiato praticamente da tutte le squadre avversarie, ma come persona è sempre stata rispettata. Quando la società ha annunciato il suo arrivo ero molto felice. È un allenatore duro, ma fuori dal ghiaccio è molto umile e gentile. La comunicazione è un suo punto di forza e questo in uno spogliatoio è davvero importante».

Questa era forse l'età giusta per provare un'esperienza oltre Gottardo. Non ci hai pensato?
«Sì chiaro, ci ho pensato. Ma poi mi sono detto che trovare un ambiente migliore di quello che c'è a Lugano sarebbe stato impossibile. E dunque non ho avuto dubbi nella mia scelta».

HOCKEY: Risultati e classifiche

Ti-press (Pablo Gianinazzi)
Guarda le 2 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Evry 3 mesi fa su tio
Certo, ma deve abbassare un pò il naso..... speriamo e auguri
Nano10 3 mesi fa su tio
Bravo Fazz 👍💪
sergejville 3 mesi fa su tio
Grande FAZZ! Bianconero Doc.
Mat78 3 mesi fa su tio
"ho completamente cambiato il modo di lavorare"...e infatti si vede eccome Luca! Avanti così, adesso dei molto più completo e utile alla squadra! Solo serietà e lavoro ti ripagano sempre.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-08 19:38:15 | 91.208.130.87