HCLUn altalenante Lugano trionfa (nuovamente) sul Berna

21.03.21 - 18:16
I bianconeri si sono imposti alla PostFinance-Arena per la seconda volta in due giorni, sconfiggendo gli Orsi 3-4.
keystone-sda.ch (PETER SCHNEIDER)
Fonte Antonio Fontana
Un altalenante Lugano trionfa (nuovamente) sul Berna
I bianconeri si sono imposti alla PostFinance-Arena per la seconda volta in due giorni, sconfiggendo gli Orsi 3-4.
La truppa di Pelletier occupa il quarto posto in classifica con 78 punti insieme al Ginevra, una lunghezza in meno rispetto a Zurigo e Friborgo (79).
HOCKEY: Risultati e classifiche

BERNA - Il Lugano torna dalla doppia trasferta di Berna con cinque punti in saccoccia. Dopo la vittoria di ieri, la truppa di Serge Pelletier ha trionfato anche quest’oggi sul Berna (3-4), in una rocambolesca gara terminata all’overtime.

Coach Pelletier ha deciso di effettuare un solo cambio nello schieramento rispetto alla sfida di ieri, affidando a Sandro Zurkirchen – preferito al collega Schlegel – il compito di difendere la porta.

Nonostante le due squadre si siano affrontate sin da subito a viso aperto, la prima frazione si è chiusa a reti inviolate. Il Lugano si è fatto vedere più spesso nel terzo di pista avversario, ma è stato il Berna ad avvicinarsi maggiormente al vantaggio, colpendo un palo con Burren sul finire di periodo.

Per vedere il risultato sbloccarsi si è quindi dovuto attendere il periodo centrale, quando la formazione bianconera ha punito i padroni di casa proprio in quello che sembrava il loro momento migliore. La retroguardia bernese è stata sorpresa da un’azione lampo dei bianconeri, orchestrata da Bertaggia e Lammer e capitalizzata a dovere da Herburger (25’53”). Poco dopo il complesso di Pelletier ha anche raddoppiato il vantaggio in situazione di powerplay grazie alla rete di Fazzini (29’57”). Quest’ultimo è poi andato a un passo dalla doppietta personale, ma la sua conclusione ravvicinata si è stampata sul palo.

La compagine ticinese sembrava poter amministrare il vantaggio in tranquillità, ma nell’ultimo terzo il Berna ha ribaltato il parziale in maniera clamorosa. All’alba del periodo la squadra della capitale si è servita di una superiorità numerica per riaprire improvvisamente i giochi e accorciare le distanze con il punto messo a segno da Jeffrey (42’18”). Gli Orsi hanno riconquistato la fiducia che pareva perduta, riuscendo così prima a riacciuffare il pareggio grazie a Praplan (49’55”) e poi addirittura ad andare in vantaggio con Olofsson (55’26”). Dopo la confusione mostrata durante la risalita del Berna, il Lugano è stato in grado di trovare una reazione, tornando in carreggiata con la deviazione vincente di Heed che ha firmato il 3-3 (57’09”). I tempi regolamentari non sono bastati per determinare un vincitore, e il match si è quindi deciso all’overtime, nel quale il punto di Bürgler ha regalato la vittoria ai bianconeri (62’05”).

Questa vittoria ha permesso a Sannitz e soci di agganciare il Ginevra al quarto posto in classifica (78 punti), anche se la Aquile sono scese sul ghiaccio una volta in meno. Al secondo posto ci sono invece Zurigo (79) e Friborgo (79).

Il prossimo avversario sul cammino del Lugano sarà proprio lo Zurigo, nella sfida che avrà luogo mercoledì (ore 19:45) all’Hallenstadion.

BERNA – LUGANO 3-4 d.s. (0-0; 0-2; 3-1; 0-1)

Reti: 25’53” Herburger (Lammer, Antonietti) 0-1; 29’57” Fazzini (Heed) 0-2; 42’18” Jeffrey (Conacher) 1-2; 49’55” Praplan (Scherwy, Henauer) 2-2; 55’26” Olofsson 3-2; 57’09” Heed (Arcobello, Fazzini) 3-3; 62’05” Bürgler (Herburger) 3-4.

LUGANO: Zurkirchen; Wellinger, Heed; Chiesa, Loeffel; Wolf, Nodari; Antonietti, Traber; Boedker, Arcobello, Bürgler; Suri, Lajunen, Fazzini; Bertaggia, Herburger, Lammer; Haussener, Sannitz, Zangger.

Penalità: Berna 3x2’; Lugano 2x2’.
 
Note: PostFinance-Arena, zero spettatori. Arbitri: Urban, Nikolic, Obwegeser, Progin.

COMMENTI
 
Evry 1 anno fa su tio
Bravi, ora umiltà e massimo impegno e il 22 come il 38 devono assolutamenmte migliorare... auguri
NOTIZIE PIÙ LETTE