Sciaffusa
Chiasso
17:00
 
Keystone (foto d'archivio)
+3
HOCKEY
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
BIASCA
12 min
Rockets: parte della squadra in quarantena fino a venerdì
Uno dei giocatori dei rivieraschi era risultato positivo al tampone, causando l'interruzione dell'amichevole di giovedì
MOTOMONDIALE
1 ora
Viñales in pole, settimo Rossi
La prima fila sarà composta dallo spagnolo, da Miller e da Quartararo. Solo decimo il leader del Mondiale Dovizioso
NATIONA LEAGUE
4 ore
Nessuno vuole Mattia Hinterkircher: nemmeno i cadetti
L'ex attaccante dell'Ambrì non è stato preso in considerazione nemmeno dal La Chaux-de-Fonds
MOTO GP
8 ore
Morbidelli a Rossi: «Non sto bene. Scusa, ma sono al gabinetto»
Il pilota della Petronas ha mal di pancia. Il Dottore: «Non mi risulta che abbia fatto follie domenica dopo la vittoria»
TENNIS
18 ore
Nadal e Djokovic avanzano senza problemi
Lo spagnolo ha superato Lajovic 6-3, 6-1, mentre il serbo ha prevalso su Krajinovic 7-6, 6-3. Out il 18enne Musetti
HCAP
19 ore
L'Ambrì ne prende sei dal Friborgo
La truppa di Luca Cereda è stata sconfitta con il punteggio di 6-1
NAZIONALE FEMMINILE
21 ore
La Svizzera pareggia e perde la vetta
Le ragazze rossocrociate hanno colto l'1-1 in Croazia
SUPER LEAGUE
22 ore
«Renzetti? Non ha mai messo becco nella formazione»
Il Lugano di Jacobacci è pronto per l'esordio, in attacco ci saranno Gerndt e Bottani: «Marcis Oss? Sarà in panchina».
NATIONAL LEAGUE
22 ore
Quarto straniero per il Bienne: Ullström prolunga
L'attaccante svedese si è accordato con i seelanders per una stagione
CICLISMO
23 ore
Scatto a sorpresa: Andersen beffa tutti in solitaria
Il ciclista danese ha preceduto al traguardo Mezgec, Stuyven e Van Avermaet
SUPER LEAGUE
1 gior
«Ho sentimenti di riconoscenza verso Jacobacci»
Angelo Renzetti ha parlato del suo rapporto con il tecnico: «Siamo persone vere e schiette, ma non stupide...»
EUROPA LEAGUE
1 gior
YB, Basilea e San Gallo sorridono: giocheranno in casa
L'YB affronterà nei playoff l'FK Tirana, mentre San Gallo e Basilea dovranno ancora superare un turno di qualificazione
NATIONAL&SWISS LEAGUE
11.08.2020 - 08:000
Aggiornamento : 21:27

«La sopravvivenza? Riempiamo gli impianti al 75%»

«Le società dipendono finanziariamente dai tifosi. Se non sarà possibile accoglierli, la Lega subirà un danno enorme».

Denis Vaucher spera in buone nuove dal Consiglio federale. A rischio la sua poltrona. E non solo.

GLATTBRUGG - Nella sua riunione di domani, il Consiglio federale sembra indirizzato ad “allentare” il limite delle 1’000 persone per i grandi eventi. 

La scelta non è dettata dalla situazione sanitaria nazionale - sempre delicata - quanto piuttosto dalla necessità di non bloccare del tutto interi settori dell’economia svizzera. Lo sport in toto per esempio, strozzato tra costi da sostenere e obblighi da rispettare. Permettere di accogliere negli stadi e negli impianti più persone non farà però automaticamente sorridere club e leghe i quali, per veder tornare i conti, devono poter aprire le porte a quanti più spettatori possibile.

«Per garantire la sopravvivenza economica di Lega e società, dovremmo poter utilizzare gli impianti per almeno il 75% circa della loro capacità - ha sottolineato Denis Vaucher, direttore di National e Swiss League - Cosa deciderà il Consiglio federale? Cosa faremo? In linea di principio, solo nella riunione (di Lega, ndr) del 14 agosto potremo decidere come muoverci».

La situazione legata alla pandemia sembra in peggioramento. Continuasse il trend, si può affermare che, se non si partisse il 18 settembre, le possibilità di cominciare a ottobre, novembre, dicembre o gennaio sarebbero comunque limitatissime?
«È certo possibile che l'inizio del campionato venga posticipato ma non ha senso speculare su questo adesso. Dipendiamo dalle decisioni dei politici».

Se lo spettacolo non potrà iniziare, come faranno i club a far quadrare i conti?
«Se dovremo posticipare l'inizio del campionato o saremo costretti a giocare a lungo senza o con un massimo di 1’000 spettatori, non tutti i club sopravviveranno. Molti fallirebbero. Questo deve essere chiaro. Le società dipendono finanziariamente dai tifosi. Se non sarà possibile accoglierli, la Lega subirà un danno enorme. A quel punto l'unico modo per salvare l'hockey su ghiaccio, nella sua forma attuale, sarebbe il contributo a fondo perduto da parte del Governo federale.

Milioni di sussidi per non far morire l'hockey? 
«Sì. Vogliamo far cominciare iniziare la stagione il 18 settembre insieme con i nostri tifosi. Non riesco nemmeno a immaginare lo scenario in cui i campionati non possano essere giocati affatto. Sarebbe assolutamente fatale. In quel caso non c’è alcuna certezza che la Lega Nazionale sopravviva fino al prossimo anno».

HOCKEY: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch / STF (ANTHONY ANEX)
Guarda tutte le 7 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
VECCHIOTTO 1 mese fa su tio
Ma daiiiiiiiii basta ridurre i salari di tutti a costi di esercizio sostenibili per le società. Altrimenti si chiude fin quando si trova il vaccino per il virus. Vedrete che tutti ci stanno!
Indira69 1 mese fa su tio
La cosa è fattibilissima,il distanziamento è possibile e la sopravvivenza dei club può essere garantita,lo ripeto per l'ennesima volta:i dirigenti della SFL vanno sostituiti,gli attuali sono inadatti a gestire il movimento calcistico elvetico.
SSG 1 mese fa su tio
@Indira69 si sta parlando di hockey... comunque se hai una soluzione per tutto e tutti puoi sempre sederti al tavolo di comando.
Indira69 1 mese fa su tio
@SSG il calcio si dibatte nella medesima situazione,i problemi sono comuni e si spera nelle medesime soluzioni,sempre si vogliano vedere nuovamente i campionati attivi e non si voglia chiudere baracca e burattini.
Bibo 1 mese fa su tio
@Indira69 Non è proprio la stessa cosa, all'hockey si gioca al coperto e in spazi molto più ristretti, se sparpagliare 5000 spettatori (esempio) in uno stadio di calcio non creerebbe problemi ai una pista sarebbero molto più vicini... Detto ciò io sono per riprendere con almeno 50% della capienza usando le dovute precauzioni naturalmente...
Indira69 1 mese fa su tio
@Bibo Sono d'accordo con quanto scrivi,la metà della capienza dispobile occupata,è il minimo sindacale per salvare capra e cavoli.
roma 1 mese fa su tio
...per quest'anno rinuncio all'hockey
GI 1 mese fa su tio
basterebbe la "concessione" di un posto a sedere ogni tre disponibili (distanziamento fisico)....senza posti in piedi....no ?
tip75 1 mese fa su tio
pazienza...
Flavio Zana 1 mese fa su fb
eh gia', il covid con il 75% delle persone si ferma. io vi adoro.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-19 16:55:35 | 91.208.130.87