LONDRA
12.08.2014 - 12:010
Aggiornamento : 22.11.2014 - 22:17

Allenamenti tripli, e carboni ardenti: "Con Pochettino lavori come un cane, vorresti ucciderlo"

I giocatori del Tottenham stanno soffrendo le pene dell'inferno sotto il nuovo coach: "A volte per fare quel che ti chiede ti servirebbero due cuori"

LONDRA (Gbr) – Mauricio Pochettino sta tentando di cambiare il volto del Tottenham. Sta cercando di trasformare gli Hotspurs, facendo far loro il definitivo salto di qualità. Il 42enne tecnico argentino, reduce dalle brillanti esperienze con Espanyol e Southampton, ha portato a Londra i suoi metodi inconsueti. Quali?

Appena insediato ha consegnato ai suoi “ragazzi” il nuovo programma di lavoro. Un programma che prevede anche tre sessioni giornaliere di allenamento, lo studio maniacale dei dettagli e degli avversari, e la “santificazione” del concetto di gruppo.
“Con Pochettino lavori come un cane – ha ammesso in tempi non sospetti l’italiano Pablo Daniel Osvaldo – a volte vorresti ucciderlo. Quel lavoro, però, in campo paga parecchio”.

Le stranezze del mister sono tante. Una riguarda i metodi di allenamento. “Una volta diede a ogni giocatore un rilevatore GPS – ha sottolineato un ex atleta – alla fine della fatica ci chiamò in una sala video e insieme studiammo i movimenti che ciascuno aveva fatto”. Poi c’è la questione dei carboni ardenti, metodo “scelto” dall’argentino per stimolare la fiducia di ognuno dei suoi. “Ascoltami, ce la puoi fare…”, pare abbia detto Mauricio durante la “prova”.

Un altro indizio sulla fatica richiesta da Pochettino l’ha dato James Ward-Prowse il quale ha sentenziato: “Spesso fa giocare noi centrocampisti in coppia, contro gruppi di tre-quattro avversari. Dobbiamo attaccare, difendere e dare al nostro portiere opzioni di passaggio. Il tutto su un rettangolo di gioco di 40 metri. Per riuscire a reggere tanto in quel modo ti servirebbero due cuori…”.

CALCIO: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-08 00:41:02 | 91.208.130.87