Immobili
Veicoli

MILANOCondanna per stupro: l'Italia chiede al Brasile l'estradizione di Robinho

04.10.22 - 12:41
L'ex attaccante del Milan era stato condannato il 19 gennaio scorso a nove anni di reclusione per violenza sessuale
Freshfocus
Fonte ATS
Condanna per stupro: l'Italia chiede al Brasile l'estradizione di Robinho
L'ex attaccante del Milan era stato condannato il 19 gennaio scorso a nove anni di reclusione per violenza sessuale
Negli scorsi mesi l'Ufficio esecuzione della Procura milanese aveva emesso un mandato d'arresto internazionale.
CALCIO: Risultati e classifiche

MILANO - Il Ministero della Giustizia italiano ha inoltrato al Brasile la richiesta di estradizione per l'ex attaccante del Milan Robinho, condannato in via definitiva, assieme ad un amico, il 19 gennaio scorso a 9 anni di reclusione per violenza sessuale di gruppo su una 23enne albanese, che subì abusi in un locale a Milano la notte del 22 gennaio 2013.

Dell'invio della richiesta di estradare verso l'Italia l'ex fantasista rossonero è stato informato l'Ufficio esecuzione della Procura milanese, che nei mesi scorsi ha emesso un mandato d'arresto internazionale, con istanza di estradizione, per l'ex calciatore.

È molto probabile che i due non saranno consegnati perché la Costituzione brasiliana non consente l'estradizione dei propri cittadini. Ora, comunque, spetterà alle autorità brasiliane rispondere alla richiesta italiana. La Suprema Corte aveva reso definitivi i 9 anni decisi dal Tribunale milanese, a seguito dell'inchiesta del pubblico ministero (pm) Stefano Ammendola, e confermati dalla Corte d'appello. Per l'ex attaccante e per l'amico nel corso delle indagini non erano state emesse misure cautelari, mentre altri uomini, che avrebbero preso parte alle violenze, non erano stati trovati.

Secondo le indagini, l'ex stella brasiliana avrebbe fatto bere la ragazza fino al punto da renderla incosciente e il gruppo l'avrebbe violentata a turno, senza che lei potesse opporsi, in un guardaroba di un locale notturno della movida milanese, dove la giovane si era recata per festeggiare il compleanno. Nelle motivazioni della sentenza la Corte ha scritto che l'ex punta e i suoi "complici" (quattro gli irreperibili) hanno manifestato «particolare disprezzo» nei confronti «della vittima che è stata brutalmente umiliata».

Per questa vicenda il Santos - squadra per la quale il calciatore era tornato a giocare - aveva deciso di sospendere il contratto a Robinho, dopo che erano state pubblicate sui media brasiliani intercettazioni del processo.

COMMENTI
 
Sarà 1 mese fa su tio
Un neurone entra nel cervello di un uomo ma non trova nessuno... Chiama più volte, fin quando un altro neurone gli risponde: "Qui non c'è nessuno, vieni con me, siamo tutti da basso.
Boss 1 mese fa su tio
giusto che paghi se veramente fosse così però ma una domanda mi sorge …. sempre colpa dei maschi ? facile avvicinarsi ad uno ricco a fargliela annusare e poi denunciare !!
Sarà 1 mese fa su tio
La violenza è violenza, fosse anche con una prostituta. La donna ha il diritto di dire di no anche all'ultimo momento. Per troppi anni, in caso di denuncia, ad essere inquisita era innanzitutto la donna, per valutarne l'abbigliamento, il comportamento, insomma valutare se in qualche modo ha dato ad intendere di starci... In questo caso era normale che l'uomo la violentasse.
Boss 1 mese fa su tio
ho visto cose inaudite per poter arrivare ad essere famose ….. viviamo in un mondo social è finto . per ottenere visibilità queste ragazze si spingono fino al limite . ti sembra normale che rimanga SOLA in una discoteca con 5 o 6 uomini …
Sarà 1 mese fa su tio
Quindi secondo te è normale che una donna che rimane sola con 5 uomini in un locale pubblico venga violentata?
Boss 1 mese fa su tio
la verità che la signorina voleva diventare famosa e messo in atto tutte le sue doti solo che le è andata male. ti ricordi il caso Ronaldo ? tutto inventato , il problema che specialmente in Italia per diventare famosa devi essere zoccola
emibr 1 mese fa su tio
Commento tipico da cavernicolo. Oggi siamo nel 2022.
italo luigi 1 mese fa su tio
Veramente penoso e schifoso.
sergejville 1 mese fa su tio
Bruttissima storia.
RobediK71 1 mese fa su tio
Dico, i soldi li hanno no ? Che bisogno c’è di essere violenti
NOTIZIE PIÙ LETTE