Immobili
Veicoli

CALCIO«Italia-Corea del Sud? Nella top-3 delle mie migliori prestazioni arbitrali, direzione da 8,5»

06.04.22 - 20:16
A 20 anni di distanza l'ex arbitro ecuadoriano è tornato a parlare, continuando a difendere il suo operato.
Imago
«Italia-Corea del Sud? Nella top-3 delle mie migliori prestazioni arbitrali, direzione da 8,5»
A 20 anni di distanza l'ex arbitro ecuadoriano è tornato a parlare, continuando a difendere il suo operato.
«L'arresto del 2010? Una brutta pagina della mia vita. Commettere un reato significa perdere tutto: famiglia e ogni parte della tua vita».

QUITO - Byron Moreno è un nome che gli italiani non dimenticheranno mai. Nonostante siano passati 20 anni dal Mondiale del 2002 i tifosi azzurri non si sono scordati la direzione arbitrale del fischietto ecuadoriano. Erano gli ottavi di finale e l'allora squadra di Trapattoni affrontò i padroni di casa della Corea del Sud in un match segnato da alcuni episodi clamorosi. La sfida andò agli archivi sul 2-1 dopo il supplementare in favore degli asiatici, scatenando la rabbia di un'intera nazione. 

Il vero protagonista di quel pomeriggio? Fu proprio un certo Byron Moreno: una lunghissima serie di decisioni alquanto discutibili (per usare un eufemismo) - dal mancato rigore su Totti punito addirittura con il secondo giallo per simulazione ed espulsione oppure al mancato rosso per un fallaccio su Zambrotta - fece gridare allo scandalo il popolo italiano, che ha sempre sostenuto il complotto. «Dopo tutto questo tempo ricevo ancora insulti sui social dai tifosi italiani. Non rispondo, ognuno è libero di fare ciò che vuole. Ho la coscienza pulita, sono tranquillo», ha dichiarato il diretto interessato in un'intervista alla Gazzetta dello Sport.

Qualche pentimento? Macché... «Quella gara è nella top 3 delle mie migliori prestazioni arbitrali in carriera. Che voto mi darei? 8.5 pieno». 

Ma la Fifa, una volta analizzata attentamente la partita, decise di togliergli il fischietto di bocca. Tuttavia anche su questo l'ex arbitro, che oggi è un conduttore televisivo, ha la sua versione. «Nessuna radiazione, ho scelto io di ritirarmi. E sono uscito dalla porta principale a testa alta. La Fifa ha aperto un’indagine dopo Italia-Corea, ma la Federazione ecuadoriana mi ha boicottato. Sono stato avvisato del provvedimento con oltre un mese di ritardo, fuori tempo massimo per presentare la mia difesa. Ho chiesto una deroga e sono stato felice che la commissione disciplinare Fifa mi abbia ascoltato. A dicembre 2002 sono stato dichiarato innocente, non ho commesso alcuna irregolarità in Italia-Corea. Però non sono stato riconfermato come arbitro internazionale l’anno successivo».

Il 21 settembre 2010 Byron Moreno venne arrestato perché in possesso di eroina. «Una brutta pagina della mia vita. All’aeroporto John F. Kennedy di New York mi hanno beccato con 6 chili di eroina. Tutti sanno i motivi di quel gesto, sono stato minacciato e obbligato. La mia ex moglie era in pericolo di vita. Mi hanno condannato a due anni e sei mesi. Commettere un reato significa perdere tutto: famiglia e ogni parte della tua vita».

COMMENTI
 
volabas56 4 mesi fa su tio
Corrotto fino al midollo e spacciatore, in pratica una feccia umana.
Diablo 4 mesi fa su tio
6 Kg di eroina per salvare la moglie ma ha perso la famiglia, coscienza puliza.....sembra una barzelletta
Aka05 4 mesi fa su tio
Pessimo arbitro, incapace e corrotto, pessimo esempio di correttezza e sportività! 🤡
Alex 4 mesi fa su tio
grande Moreno arbitraggio impeccabile
cle72 4 mesi fa su tio
Da questo si capisce tutto.
IL TIZ 4 mesi fa su tio
Ma va là che sei stato sempre un pagliaccio 🤡
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SPORT